Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

 Tutti i Forum
 Discussioni
 La prima bici
 La solita monotonia... consigli su bipa

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista Insert YouTube
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
tiz_bike Inserito il - 27/08/2018 : 10:51:54
Buongiorno a tutti,

ho più di 50 anni (di poco eh! ) sono 1,72 mt, peso 67 kg e abito a Verona.
Inutile girarci attorno, non sono mai stato un appassionato di bici, troppa fatica e male al didietro.
Ma gli anni passano e a quanto pare i gusti possono cambiare, forse anche complice qualche chiletto in più.
Ho sempre fatto sport ma il tempo è sempre meno ed più di un allenamento a settimana non riesco fare.

Vengo al dunque o quasi.
A Giugno ho preso una bipa (ekletta piega) per mia madre.
Come scritto in altra discussione, lei non è riuscita ad adattarsi e, un po' per curiosità un po' per fare qualcosa di diverso, ho iniziato a farci qualche giro.
Che dire, sono quasi rimasto folgorato tanto è stato il piacere di girare per le colline e non solo del Veronese.
Per chi conosce la zona ho girato sulle strade asfaltate del Baldo (Albisano, Marciaga, Spiazzi, Ferrara Monte Baldo ed il basso Garda).
Oggi avrei in programma di fare l'anello Camposilvano-San Giorgio-Camposilvano).
L'ho sempre usata nelle salite con assistenza 1 (più bassa) e rapporto corto, senza fare particolare fatica salivo con regolarità.

Insomma per farla breve mi è venuto voglia di prenderne una con ruote più grandi, in modo da pedalare meglio nei tratti pianeggianti, nei quali a quanto vedo, preferisco staccare il motore e metterci del mio... però in salita o controvento, basta muovere un pollice e tutto diventa facile.

E veniamo al vero dunque.
Posto che la mia intenzione è di fare un po' di cicloturismo su strade secondarie ma asfaltate ed occasionalmente se necessario qualche sterrato, su cosa indirizzarsi?
Mi piacerebbe, non so perchè restare su ruota da 26.

Ho letto un po' discussioni e queste NCM sembrano interessanti.
Secondo voi una Prague può essere adeguata? o meglio Moscow o Milano?

E se prendessi un usato, ad esempio Rockrider 5.2 o 5.3 e facessi installare un motore centrale bbs01?
Quale configurazione mi consigliereste?

Grazie in anticipo a tutti.
50   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
tiz_bike Inserito il - 27/09/2018 : 23:19:43
Grazie a tutti, ovviamente non c'è alcun brevetto , quindi chi ha un baule adeguato può replicare l'idea e/o migliorarla.
Pensavo che si potrebbe sostituire il pannello in legno con una scaletta di alluminio telescopica. Potrebbe essere interessante.
Più facile da afferrare e forse più scorrevole nell'inserirla dentro l'auto.

bik3r ha scritto:

Bel lavoro tiz_bike
Per curiosità, quanto è lunga la tavola di legno?


lungh. 152 cm
largh. 30 cm
spessore 1.8 cm
tiz_bike Inserito il - 27/09/2018 : 23:12:56
Mister D ha scritto:


Mi chiedevo quanto certe continue sollecitazioni (vibrazioni più o meno accentuate) facciano bene alla struttura della batteria ed ai contatti. Mi preoccupo per nulla?


Non ti preoccupare, ho anch'io una Atala b-cross AM80, due mesi fa ho seguito ingenuamente un amico che guidava una Enduro muscolare. Il giro doveva essere un tranquillo percorso boschivo nei dintorni di Folgaria, ma ci siamo trovati su piste da discesa e canaloni pietrosi micidiali. Per stare dietro all'amico mi sono massacrato le braccia a forza di colpi ed ho pensato che se la bici avesse resistito a quello non si sarebbe rotta mai più.
Risultato? Bici perfetta senza uno scricchiolio tanto che anche l'amico endurista si è meravigliato (). Complimenti per la tua percorrenza, si vede che hai buona gamba anche se l'AM80 è parsimonioso.
Fatti spedire il cavalletto dal venditore,che è utile. Durante il giro "massacro" tra le piste da sci il mio cavalletto non ha dato nessun fastidio.
Un saluto da Marco!

Ottime notizie, grazie.
Il cavalletto è arrivato e già installato, è una comodità in più.



bik3r Inserito il - 27/09/2018 : 22:51:53
Ghostrider ha scritto:

Mister D ha scritto:


Mi chiedevo quanto certe continue sollecitazioni (vibrazioni più o meno accentuate) facciano bene alla struttura della batteria ed ai contatti. Mi preoccupo per nulla?


Non ti preoccupare, ho anch'io una Atala b-cross AM80, due mesi fa ho seguito ingenuamente un amico che guidava una Enduro muscolare. Il giro doveva essere un tranquillo percorso boschivo nei dintorni di Folgaria, ma ci siamo trovati su piste da discesa e canaloni pietrosi micidiali. Per stare dietro all'amico mi sono massacrato le braccia a forza di colpi ed ho pensato che se la bici avesse resistito a quello non si sarebbe rotta mai più.
Risultato? Bici perfetta senza uno scricchiolio tanto che anche l'amico endurista si è meravigliato (). Complimenti per la tua percorrenza, si vede che hai buona gamba anche se l'AM80 è parsimonioso.
Fatti spedire il cavalletto dal venditore,che è utile. Durante il giro "massacro" tra le piste da sci il mio cavalletto non ha dato nessun fastidio.
Un saluto da Marco!

Ma c'è un cavalletto per la B-Cross AM 80?



Se ne è già parlato qui:
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=76755
Ghostrider Inserito il - 27/09/2018 : 22:45:30
Mister D ha scritto:


Mi chiedevo quanto certe continue sollecitazioni (vibrazioni più o meno accentuate) facciano bene alla struttura della batteria ed ai contatti. Mi preoccupo per nulla?


Non ti preoccupare, ho anch'io una Atala b-cross AM80, due mesi fa ho seguito ingenuamente un amico che guidava una Enduro muscolare. Il giro doveva essere un tranquillo percorso boschivo nei dintorni di Folgaria, ma ci siamo trovati su piste da discesa e canaloni pietrosi micidiali. Per stare dietro all'amico mi sono massacrato le braccia a forza di colpi ed ho pensato che se la bici avesse resistito a quello non si sarebbe rotta mai più.
Risultato? Bici perfetta senza uno scricchiolio tanto che anche l'amico endurista si è meravigliato (). Complimenti per la tua percorrenza, si vede che hai buona gamba anche se l'AM80 è parsimonioso.
Fatti spedire il cavalletto dal venditore,che è utile. Durante il giro "massacro" tra le piste da sci il mio cavalletto non ha dato nessun fastidio.
Un saluto da Marco!

Ma c'è un cavalletto per la B-Cross AM 80?
bik3r Inserito il - 27/09/2018 : 22:31:31
Bel lavoro tiz_bike
Per curiosità, quanto è lunga la tavola di legno?
Mister D Inserito il - 27/09/2018 : 22:30:57

Mi chiedevo quanto certe continue sollecitazioni (vibrazioni più o meno accentuate) facciano bene alla struttura della batteria ed ai contatti. Mi preoccupo per nulla?


Non ti preoccupare, ho anch'io una Atala b-cross AM80, due mesi fa ho seguito ingenuamente un amico che guidava una Enduro muscolare. Il giro doveva essere un tranquillo percorso boschivo nei dintorni di Folgaria, ma ci siamo trovati su piste da discesa e canaloni pietrosi micidiali. Per stare dietro all'amico mi sono massacrato le braccia a forza di colpi ed ho pensato che se la bici avesse resistito a quello non si sarebbe rotta mai più.
Risultato? Bici perfetta senza uno scricchiolio tanto che anche l'amico endurista si è meravigliato (). Complimenti per la tua percorrenza, si vede che hai buona gamba anche se l'AM80 è parsimonioso.
Fatti spedire il cavalletto dal venditore,che è utile. Durante il giro "massacro" tra le piste da sci il mio cavalletto non ha dato nessun fastidio.
Un saluto da Marco!
@lby64 Inserito il - 27/09/2018 : 22:06:56
Giusta analisi e possibile soluzione. Mettere una bici in auto, se non è grande come un furgone, è come tentare di mettere un gatto in una scatola! Si attacca ovunque!
Ghostrider Inserito il - 27/09/2018 : 21:24:48
tiz_bike ha scritto:

Volevo condividere con voi la una mia "realizzazione", ultimata poco fa per il trasporto della bici interno all'auto.
E' spartana ma mi auguro possa risultare efficace e comoda nel carico.
Se ci sono suggerimenti o accortezze che dovrei prendere non lesinate.



Immagine:

52,35 KB

Immagine:

53,95 KB

Immagine:

64,25 KB

Immagine:

56,77 KB

Immagine:

55,69 KB

Immagine:

50,54 KB




Ottimo lavoro sembra proprio funzionale.
Hai fatto benissimo a mettere le foto... Mi sa che replicherò il tuo progetto. Ottimo
bubunapoli Inserito il - 27/09/2018 : 20:17:01
Simpatica e funzionale la tua realizzazione, tiz bike.

Per Barba: veramente ne sai una più del diavolo..
accidenti, tanti aa su moto e scooter
e non avevo mai notato che la scolpitura del battistrada
della ruota ant. è all'opposto rispetto alla posteriore.

tiz_bike Inserito il - 27/09/2018 : 18:47:59
Volevo condividere con voi la una mia "realizzazione", ultimata poco fa per il trasporto della bici interno all'auto.
E' spartana ma mi auguro possa risultare efficace e comoda nel carico.
Se ci sono suggerimenti o accortezze che dovrei prendere non lesinate.



Immagine:

52,35 KB

Immagine:

53,95 KB

Immagine:

64,25 KB

Immagine:

56,77 KB

Immagine:

55,69 KB

Immagine:

50,54 KB

tiz_bike Inserito il - 27/09/2018 : 18:35:30
Ok, mi preoccuperò di più per la schiena che, fra lavoro (la postura in ufficio non è sanissima) e sport (il tennistavolo fra piegamenti e torsioni sollecita abbastanza) già ha le sue gatte da pelare.

Ghostrider Inserito il - 23/09/2018 : 17:06:56
tiz_bike ha scritto:

Per ora ho alzato un paio di cm, ma non posso esagerare perchè non ho gambe infinite.

Stamattina ho fatto un breve tragitto sul tracciato di una campestre nel mio paese.
Ho scoperto alcune stradine molto carine che non conoscevo, ho trovato pure due/tre tratti parecchio dissestati, con vere e proprie voragini create dalle piogge.
Regolati i cambi grazie ad un amico, la bici è molto più gestibile ed il motore aiuta bene secondo necessità.
Trattandosi praticamente del mio primo sterrato impegnativo sono abbastanza soddisfatto anche se gli ultimi 60/70 metri li ho fatti a spinta per incapacità di ripartire dopo essere finito dentro ad un "canyon".

Mi chiedevo quanto certe continue sollecitazioni (vibrazioni più o meno accentuate) facciano bene alla struttura della batteria ed ai contatti. Mi preoccupo per nulla?

Non credo diano problemi (ovviamente è più a riscio di una che fa solo asfalto) perché la stessa identica batteria viene anche montata su questa


Immagine:

106,81 KB
Che è fatta per fare sterrato essendo una full... Poi l'ammortizzatore posteriore aiuta molto a smorzare...
Penso che patisca prima la schiena che la batteria
tiz_bike Inserito il - 23/09/2018 : 16:56:02
Per ora ho alzato un paio di cm, ma non posso esagerare perchè non ho gambe infinite.

Stamattina ho fatto un breve tragitto sul tracciato di una campestre nel mio paese.
Ho scoperto alcune stradine molto carine che non conoscevo, ho trovato pure due/tre tratti parecchio dissestati, con vere e proprie voragini create dalle piogge.
Regolati i cambi grazie ad un amico, la bici è molto più gestibile ed il motore aiuta bene secondo necessità.
Trattandosi praticamente del mio primo sterrato impegnativo sono abbastanza soddisfatto anche se gli ultimi 60/70 metri li ho fatti a spinta per incapacità di ripartire dopo essere finito dentro ad un "canyon".

Mi chiedevo quanto certe continue sollecitazioni (vibrazioni più o meno accentuate) facciano bene alla struttura della batteria ed ai contatti. Mi preoccupo per nulla?
Imer Inserito il - 19/09/2018 : 22:09:50
Non é un problema di ore passate sulla bici, se la postura è sbagliata prima o poi qualche infiammazione ti arriva.
Non voglio portar male, ma per esperienza vissuta.

Ciao Imer
tiz_bike Inserito il - 18/09/2018 : 10:43:03
Grazie per il consiglio, ne terrò conto.

Sicuramente non sarà un uso frequente, a parte durante le ferie estive.
Farò uscite fra le due e le quattro ore, non di più.
Non mi parlare di tendiniti, ne ho esperienza ventennale e sono la causa di una forma fisica che non va oltre il 20/30%.
Imer Inserito il - 18/09/2018 : 08:21:09
Il manubrio piu' basso lo si usa per sgravare dalla schiena e dalla sella il peso del tuo corpo, alla lunga le sollecitazioni le paghi, stai attento a quello che fai è una questione di quanto la utlizzi.
Se vuoi è come andare a correre con le scarpe non adatte alla lunga qualche problema esce, vedi tendiniti o ernie al disco.

Ciao Imer
tiz_bike Inserito il - 17/09/2018 : 21:38:08
E' un discorso di postura corretta o di efficienza di pedalata, di aerodinamica...
Sella e manubrio non li ho toccati, salvo raddrizzare quest'ultimo.
Con questa sella arrivo, nella pedalata, a circa 4/5 cm. dall'estensione completa della gamba.
Il manubrio in effetti è un po' più alto ma tutto sommato non mi spiace.
Ghostrider Inserito il - 17/09/2018 : 21:07:26
Imer ha scritto:

manubrio largo si respira meglio,
dalla foto il manubrio sembra piu' alto della sella, dovrebbe essere il contrario.

Ciao Imer

Si la penso come te...
La sella è troppo bassa
Imer Inserito il - 17/09/2018 : 20:45:37
manubrio largo si respira meglio,
dalla foto il manubrio sembra piu' alto della sella, dovrebbe essere il contrario.

Ciao Imer
luc_maz48 Inserito il - 17/09/2018 : 16:27:56

Belle immagini, complimenti!


tiz_bike Inserito il - 17/09/2018 : 15:27:38
bubunapoli ha scritto:

gran bei posti !!
e ottimi consumi.

Non preoccuparti del manubrio largo,
ti ci abitui. E poi serve per migliorare
la manovrabilità nelle curve strette e
nei percorsi tecnici. Secondo me un'ottima
bici per quel prezzaccio.


Grazie, terrò duro e vedrò di abituarmi.
Ho avvisato il venditore che la tengo.
tiz_bike Inserito il - 17/09/2018 : 15:25:16
@lby64 ha scritto:


Ho fatto delle bellissime notturne sul Revolto ma era ancora il tempo della muscolare...



Un classico le notturne al Rifugio Fraccaroli per vedere sorgere il sole.
Altri tempi...
bubunapoli Inserito il - 17/09/2018 : 13:07:37
gran bei posti !!
e ottimi consumi.

Non preoccuparti del manubrio largo,
ti ci abitui. E poi serve per migliorare
la manovrabilità nelle curve strette e
nei percorsi tecnici. Secondo me un'ottima
bici per quel prezzaccio.
tiz_bike Inserito il - 16/09/2018 : 23:42:46
Sergiom1961 ha scritto:

Impressioni di settembre, spero non illusioni.


Speriamo...
tiz_bike Inserito il - 16/09/2018 : 23:39:31
Nel commento ho pure saltato un pezzo di frase: l'obiettivo di oggi era la verifica della portata della batteria.
Per questo ho scelto un percorso in gran parte poco interessante ma sempre in continua salita, in modo che il motore potesse lavorare con continuità.
Come dicevo ero poco predisposto alle foto, anche perchè senza cavalletto non era agevole trovare dei punti d'appoggio che non infastidissero altre persone.

Ad ogni modo tre/quattro brutte foto ci sono.

Torrente Progno a Giazza (VR)
Immagine:

97,61 KB



Il riposo della bipa c/o la fontana che mi accingo a raggiungere per un sorso di freddissima acqua di sorgente.
Immagine:

93,2 KB


Arrivo al rifugio Revolto, quota 1.336 mt.
Immagine:

62,55 KB


Misera vista sul Gruppo del Carega.
Immagine:

46,81 KB
Sergiom1961 Inserito il - 16/09/2018 : 22:52:19
Impressioni di settembre, spero non illusioni.
Ghostrider Inserito il - 16/09/2018 : 21:31:27
tiz_bike ha scritto:

tiz_bike ha scritto:


Prima di decidere mi ha autorizzato a fare un bel giro per capire che sensazioni mi dà.
Domani pomeriggio conto di farlo e poi deciderò.

Allora... test fatto ieri.
In un percorso misto quasi tutto asfalto e un tratto di un paio di km di sterrato. In tutto 22 km ed una rampa breve ma piuttosto ripida (più del 20%).
Le sensazioni in sella sono buone, a parte la sella troppo dura.
I cambi sono sicuramente da registrare visto che alcuni rapporti non entrano proprio.
Il manubrio di 74 cm. lo sento leggermente largo, ma potrebbe essere un fatto di abitudine.
Insomma ho deciso di tenerla.
Forte di questo oggi sono passato ad una prova più impegnativa, purtroppo ho una sola foto (all'arrivo al rifugio nel punto più alto), perchè ero concentrato su altro ed avevo, anche un po' di fretta, sia perchè il tempo in altura era minaccioso, sai perchè a casa avevo parenti che mi aspettavano.

L'obiettivo di oggi era la verifica, quindi partenza da metri 160 s.l.m. ed arrivo a metri 1.336 s.l.m. a Rifugio Revolto (gruppo del Carega-Piccole Dolomiti).
All'andata sono 29 km tutti in salita. I primi 17 km con una pendenza costante del 3% fatti tutti con livello di assistenza 2 e mediamente a 20 km/h, poi gli ultimi 11 km si sale di 850 metri e li ho fatti quasi tutti con livello di assistenza 3 ed una velocità attorno ai 16/17 km/h.
Speravo di arrivare con una batteria residua attorno al 20%.
Con mia soddisfazione sono arrivato con ancora al 40% in 115 minuti.


Il tempo era poi minaccioso, quindi cambiata la maglietta e messo il k-way con il cappuccio sotto il casco sono sceso... 29 km tutti in discesa.
A questo punto direi che mi tocca tenerla per forza.



Mi sembra che la B-Cross ha passato pienamente la prova
Metti qualche foto così vediamo il nuovo acquisto
@lby64 Inserito il - 16/09/2018 : 20:58:55
Ottimo! Personalmente preferisco un telaio un po più piccolo che un po più grande.
Ho fatto delle bellissime notturne sul Revolto ma era ancora il tempo della muscolare...
tiz_bike Inserito il - 16/09/2018 : 18:52:51
tiz_bike ha scritto:


Prima di decidere mi ha autorizzato a fare un bel giro per capire che sensazioni mi dà.
Domani pomeriggio conto di farlo e poi deciderò.

Allora... test fatto ieri.
In un percorso misto quasi tutto asfalto e un tratto di un paio di km di sterrato. In tutto 22 km ed una rampa breve ma piuttosto ripida (più del 20%).
Le sensazioni in sella sono buone, a parte la sella troppo dura.
I cambi sono sicuramente da registrare visto che alcuni rapporti non entrano proprio.
Il manubrio di 74 cm. lo sento leggermente largo, ma potrebbe essere un fatto di abitudine.
Insomma ho deciso di tenerla.
Forte di questo oggi sono passato ad una prova più impegnativa, purtroppo ho una sola foto (all'arrivo al rifugio nel punto più alto), perchè ero concentrato su altro ed avevo, anche un po' di fretta, sia perchè il tempo in altura era minaccioso, sai perchè a casa avevo parenti che mi aspettavano.

L'obiettivo di oggi era la verifica, quindi partenza da metri 160 s.l.m. ed arrivo a metri 1.336 s.l.m. a Rifugio Revolto (gruppo del Carega-Piccole Dolomiti).
All'andata sono 29 km tutti in salita. I primi 17 km con una pendenza costante del 3% fatti tutti con livello di assistenza 2 e mediamente a 20 km/h, poi gli ultimi 11 km si sale di 850 metri e li ho fatti quasi tutti con livello di assistenza 3 ed una velocità attorno ai 16/17 km/h.
Speravo di arrivare con una batteria residua attorno al 20%.
Con mia soddisfazione sono arrivato con ancora al 40% in 115 minuti.


Il tempo era poi minaccioso, quindi cambiata la maglietta e messo il k-way con il cappuccio sotto il casco sono sceso... 29 km tutti in discesa.
A questo punto direi che mi tocca tenerla per forza.

Imer Inserito il - 16/09/2018 : 17:41:24
Spostare la sella ti serve per mettere a posto il ginocchio sul pedale specialmente con i telai mtb slope dove se alzi la sella arretri rispetto al movimento centrale.

Ciao Imer

andrea28 Inserito il - 16/09/2018 : 16:25:27
Ricorda che puoi guadagnare un paio di cm. in lunghezza facendo scorrere in avanti l'attacco sella (almeno la mia sella ha oltre 2 cm)
Imer Inserito il - 16/09/2018 : 13:35:28
Per mia esperienza,devi vedere la tua schiena se non sei rigido di schiena ti consiglio la M sei su un po più steso quindi migliore penetrazione (minori consumi), se la schiena è rigida e fai fatica a piegarti in avanti tieni la S al limite puoi fare un compromesso e cambiare la pipa del manubrio con una leggermente più lunga per avere un compromesso.
Io a 54 anni mi tocco senza problemi i piedi con il palmo senza piegare le ginocchia e vado senza dubbio su una M e sono alto 178 Cm ma amici della stessa altezza non sopportano la mia bici per come devono starci "lunghi".


Ciao Imer
tiz_bike Inserito il - 14/09/2018 : 22:19:12
Ho contattato il venditore che si è dimostrato spiaciuto e ben disposto a riprenderla e rimborsarmi.
Mi ha ha chiesto proprio di misure dal pedale al canotto e risulta esattamente 46 cm.
Sembra quindi che sia una M in altezza ed una S in lunghezza.
Prima di decidere mi ha autorizzato a fare un bel giro per capire che sensazioni mi dà.
Domani pomeriggio conto di farlo e poi deciderò.
Barba 49 Inserito il - 14/09/2018 : 21:52:13
Si, la 18" che corrisponde alla "M" misura 46Cm... Infatti io che sono alto 180Cm sono a cavallo tra la "M" e la "L".
Ghostrider Inserito il - 14/09/2018 : 21:34:36
Ghostrider ha scritto:

Per misurare le dimensioni il venditore dove l'ho presa, mi ha detto che si misura dal pedale all'inizio del canotto della sella.
Non so se sia giusto, però sono sicuro che Atala da la M con misura di 46 cm e S con 41 cm




Immagine:

328,2 KB
Se guardi sulla scheda Atala
La S è 41,5
La M è 46
La L è 51,5
Ghostrider Inserito il - 14/09/2018 : 21:30:54
Per misurare le dimensioni il venditore dove l'ho presa, mi ha detto che si misura dal pedale all'inizio del canotto della sella.
Non so se sia giusto, però sono sicuro che Atala da la M con misura di 46 cm e S con 41 cm
Sergiom1961 Inserito il - 14/09/2018 : 21:28:47
C'è solo il senso di rotazione, non c'è scritto rear o front.

Li ho montati entrambi seguendo le indicazioni.

Immagine:

611,47 KB
Ghostrider Inserito il - 14/09/2018 : 21:18:52
tiz_bike ha scritto:

Buongiorno a tutti,

allora la scelta è stata fatta e la bipa è arrivata mercoledì ma ho potuto vederla solo ieri sera fra le 21 e le 22.
Ho seguito il consiglio di SHILAH ed ho preso Atala B CROSS AM80 500Wh.

Ho rilevato (o penso di aver rilevato) alcuni inconvenienti.

La ruota anteriore non gira liberamente, mi pare tocchi il disco del freno.
Potrebbe essere trattarsi di centratura o di serraggio troppo stretto delle pastiglie?

Il copertone anteriore pare montato al contrario, cioè la direzione di rotazione "in retromarcia".

La misura da centro mozzo a centro mozzo è di 111 mm (misurato con metro da sarto). Secondo il catalogo, se capisco bene, sembra una misura "S"
mentre avevo chiesto una "M".
http://catalogo.atala.it/e-mtb-front/25-b-cross-cx-400.html
Considerato che sono 1,72 mt con cavallo 74 cm pensate possa essere un problema?
Tendenzialmente preferirei una posizione leggermente rialzata piuttosto che più distesa, può comportare problemi con i km e le ore in sella?

Dimenticavo: l'ho presa online.

Ciao, la mia B-Cross è una M e io sono alto 1,80, forse una S non è poi così sbagliata... Almeno secondo Atala, abbiamo chiamato direttamente in fabbrica io e mia moglie e a me hanno consigliato la M per 1,80...
Per mia moglie una S perché è alta 1,70
Barba 49 Inserito il - 14/09/2018 : 20:50:06
Lo so, e su alcuni copertoni addirittura c'è la freccia e viene indicato che va messa nel senso di marcia se è montata al posteriore oppure al contrario del senso di marcia qualora sia montata davanti...

Guarda gli pneumatici delle motociclette per strada, le bici sono identiche e a trazione posteriore come quelle, e hanno il freno più potente montato sull'anteriore come le moto.
Sergiom1961 Inserito il - 14/09/2018 : 18:25:56
Le marathon plus MTB che ho appena montato hanno il verso di rotolamento.
Barba 49 Inserito il - 14/09/2018 : 16:03:34
Gli pneumatici che hanno un disegno del battistrada che ha una direzionalità (quelli da MTB ad esempio non ce l'hanno) si montano in maniera "normale" al posteriore e al contrario sull'anteriore, talvolta la cosa è anche scritta sul fianco del pneumatico...

La cosa dipende dal modo diverso in cui lavorano la due gomme, la posteriore si torce di solito mentre spinge mentre l'anteriore si deforma solo in frenata.
Sergiom1961 Inserito il - 14/09/2018 : 14:45:19
Barba 49 ha scritto:


Il copertone anteriore di bici e moto di solito è montato al contrario rispetto a come lo vedresti sulla ruota posteriore, prova a guardare gli sccoter e le moto per strada!!!


Questa mi è nuova! Li ho sempre montati seguendo il verso di rotolamento stampato sul copertone.
tiz_bike Inserito il - 14/09/2018 : 12:01:12
Non si finisce mai di imparare ed io devo ancora iniziare.
Pensavo che la direzione di rotolamento fosse uguale per entrambe le ruote.

Riguardo il freno la sensazione è che sia omogeneo ma dovrò vedere meglio, visto che è la prima volta in vita che vedo un freno a disco.

La taglia... non farò un uso intensivo della bici, magari una decina di volte a dir tanto all'anno, proverò a fare fra i 50/60 km, parte su asfalto e parte su sterrato non impegnativo. Questa è la mia attuale idea di bici... per il futuro si vedrà.
Forse potrei anche tenerla, però mi scoccia perchè avevo rifiutato offerte a prezzi inferiori per mancanza della taglia "M".
Questo venditore mi aveva confermato la taglia richiesta (e così è scritto sulla fattura) ma dalle dimensioni non sembra corretta.
Non credo sbagliare la misura di 5 cm.

Inoltre mi aveva confermato l'installazione di un cavalletto laterale ed è arrivato sul fondo della scatola un cavalletto (sembra spezzato) senza alcuna flangia/attacco alla bici.
Boh, mi sa che è nata sfortunata.

Grazie per i consigli, nella pausa pranzo comunque gli scrivo.
Barba 49 Inserito il - 14/09/2018 : 11:22:14
Ti hanno mandato una taglia "S", e con la tua altezza era meglio una "M"... Se prwefrisci una bici reattiva e leggera puoi anche tenerla, personalmente me la farei cambiare.

Il copertone anteriore di bici e moto di solito è montato al contrario rispetto a come lo vedresti sulla ruota posteriore, prova a guardare gli sccoter e le moto per strada!!!

Quanto al freno dipende, se girando la ruota la pastiglia sfrega in maniera omogenea non è un problema, se sfrega solo in un punto hai il disco che ha subito un urto...
bubunapoli Inserito il - 14/09/2018 : 10:29:33
ciao,
si mi sa che ti hanno inviato la misura small.
non sono bravo sulle geometrie, assetto e quant'altro
ma mi sa che la M sia più adatta alle tue misure.

Una telefonatina la farei..
tiz_bike Inserito il - 14/09/2018 : 09:00:48
Buongiorno a tutti,

allora la scelta è stata fatta e la bipa è arrivata mercoledì ma ho potuto vederla solo ieri sera fra le 21 e le 22.
Ho seguito il consiglio di SHILAH ed ho preso Atala B CROSS AM80 500Wh.

Ho rilevato (o penso di aver rilevato) alcuni inconvenienti.

La ruota anteriore non gira liberamente, mi pare tocchi il disco del freno.
Potrebbe essere trattarsi di centratura o di serraggio troppo stretto delle pastiglie?

Il copertone anteriore pare montato al contrario, cioè la direzione di rotazione "in retromarcia".

La misura da centro mozzo a centro mozzo è di 111 mm (misurato con metro da sarto). Secondo il catalogo, se capisco bene, sembra una misura "S"
mentre avevo chiesto una "M".
http://catalogo.atala.it/e-mtb-front/25-b-cross-cx-400.html
Considerato che sono 1,72 mt con cavallo 74 cm pensate possa essere un problema?
Tendenzialmente preferirei una posizione leggermente rialzata piuttosto che più distesa, può comportare problemi con i km e le ore in sella?

Dimenticavo: l'ho presa online.
tiz_bike Inserito il - 07/09/2018 : 11:43:47
Quindi sarebbe da preferire anche se con batteria da 400Wh.
Domani vado a vedere le altre due, con 200 km me la cavo.
Se non impazzisco le lascio al loro posto e prendo Atala.
SHILAH Inserito il - 07/09/2018 : 08:15:02
Per me il motore Olieds o AM80 è migliore del bafang Max. Questo ha una elettronica basica e il torsiometro è un pò rozzo. Tende ad avere le caratteristiche di un pas evoluto. In più sta per essere sostituito dai suoi successori.
tiz_bike Inserito il - 06/09/2018 : 19:46:24
Ok, grazie.

Sto cercando di restringere la scelta.
Fra queste tre front credo di basso livello simile, cosa vi farebbe propendere per l'una piuttosto che l'altra?

Olympia Performer Max 29" bafang max drive 500Wh
Torpado Hyperion 29" bafang max drive 500Wh
Atala b cross 27,5" AM80 - 400Wh (a prezzi simili non riesco a trovare la 500Wh della mia taglia, potrebbe valer la pena attendere?)



SHILAH Inserito il - 06/09/2018 : 12:55:16
Per uso misto forse le 29 sono migliori delle 27,5 specie se plus come quella che hai provato.
I motori differiscono poco uno dall'altro perché sono tutti da 250w. La Torpado si porta a casa con poco perché è una full economica ma non trovi niente a quel prezzo come bi ammortizzata. Secondo me va però cambiata la cassetta dietro per arrivare a 46 denti visto che davanti hai una 38 e la conformazione del carro posteriore ti impedisce di mettere corone più piccole.
A farti andare a velocità sui 23/ 24 orari può essere sia la pesante impronta a terra delle plus ma anche una taratura che si può rivedere del sensore di velocità.
Se sblocchi fai i 35 comodi. Anzi, comodissimi

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,64 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.