Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

 Tutti i Forum
 Discussioni
 La prima bici
 la prima..anzi, le prime

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista Insert YouTube
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
tommaso52 Inserito il - 25/10/2018 : 16:10:13
..si, perchè saranno due perchè le useremo quasi sempre insieme nei nostri viaggi in camper.
..ed ora rispondo alle canoniche domande:

- vuoi una bici da usare in città o per farci le escursioni? e che caratteristiche ha il percorso che prevedi? hai in mente di farci un giro ogni tanto o di servirtene come mezzo di trasporto abituale? (anche se piove?)
..diciamo che cerchiamo bici polivalenti, per un uso sia in città che per escursioni, quindi con percorsi misti ma mai in fuoristrada.

2 - prevedi di trasportare carichi (spesa, bambino...)? tu pesi molto?
nelle nostre escursioni portiamo con noi il minimo indispensabile quindi, carichi leggeri..e pesiamo il giusto, io 80 e mia moglie 70

3 - vuoi che la pedalata sia, per dir così, 'assistita' o piuttosto che sia 'sostituita' dal motore?
pedalata assistita.

4 - vuoi più una bici veloce o più una bici potente in salita? farai molte salite? e che tipo di salite? e capiterà spesso di doverti fermare e ripartire in salita?
bici non veloce ma che se la cavi bene anche di fronte ad una salita impegnativa.

5 - vuoi una bici ammortizzata, perché il fondo stradale non è granché liscio, o non importa?
devono essere ammortizzate.

6 - vuoi una bici con quale autonomia? (e il tragitto abituale ti rende facile ricaricare altrove?)
autonomia oltre i 50km

7 - vuoi una bici leggera, ben pedalabile a motore spento, o pensi di usarla sempre con l'assistenza?
leggera e ben pedalabile a motore spento.

8 - quanto è importante per te il servizio di assistenza tecnica e garanzia? sei il tipo che ci sa mettere le mani da sé?
me la cavo egregiamente con l'assistenza tecnica ma la garanzia è importante.

9 - conta per te l'estetica? e se è così, qual è secondo te una bella bicicletta?
l'estetica è relativa perchè per noi conta la sostanza.

10 - a che spesa hai pensato? (puoi raddoppiarla?)
..e qui la nota dolente, perchè la spesa si raddoppia comunque..
diciamo un massimo di 1500x2

..grazie!
50   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
tommaso52 Inserito il - 08/12/2018 : 14:12:36
io ne metterò solo uno!
per me, l'importante è il risultato finale
Barba 49 Inserito il - 08/12/2018 : 09:20:39
Dos amigos è meglio che uan, diceva una nota pubblicità, ma siccome in questo caso se il diodo rompe (va in corto oppure si interrompe) non accade niente di particolare direi che la "ridondanza" non è necessaria...
Sergiom1961 Inserito il - 08/12/2018 : 01:08:02
Barba, io so farlo ma avrei dovuto ricomprare saldatore, stagno, interruttore, diodi, termorestringente etc.
Mi ha fatto tutto l'amico Blindo7...
Brava persona! Davvero!
Sono stato io a pretendere i due diodi in parallelo. Sicuramente meglio di uno.
Barba 49 Inserito il - 08/12/2018 : 00:38:34
Scusa, se scegli un diodo al silicio da che sopporta molta più corrente di quella erogata dal caricatore e con una tensione di lavoro di 100V come fa a danneggiarsi?

E poi perchè tagliare un cavo e inserirci un diodo in serie con un piccolo interruttore in parallelo sarebbe "cannibalizzare il charger"? Casomai sarebbe proprio il caso di aprire il caricatore, inserire uno o più diodi in serie tra la scheda a il cavo di uscita e montare poi un piccolo interruttore sul contenitore stesso: Avresti un charger perfettamente ottimizzato per effettuare ricariche sia parziali che totali, come ce ne sono di corredo su alcune bici.
Sergiom1961 Inserito il - 07/12/2018 : 23:33:53
Il risultato è che con un diodo in serie o 1000 in parallelo la tensione scende da 54,6 a 54. Quindi le celle non vengono stressate troppo in ricarica. Ricordiamoci, però, che ogni 4 o 5 ricariche dal momento che non sappiamo se e di quanto sono sbilanciate è d'uopo una ricarica completa.

Personalmente ho ricaricato delke Panasonic PF per oltre 15 volte e mai ho notato il minimo sbilanciamento.
tommaso52 Inserito il - 07/12/2018 : 23:23:09
infatti, io non voglio cannibalizzare il caricatore e seguirò il tuo esempio..poi, serie o parallelo non importa, l'importante è avere il risultato che si vuole.
Sergiom1961 Inserito il - 07/12/2018 : 23:12:14
Perché cannibalizzare il charger se basta un cavetto maschio/femmina?
Il mio ha 2 diodi in parallelo, così scaldano meno e se ne salta uno continua a funzionare...
tommaso52 Inserito il - 07/12/2018 : 09:26:22
ok
Barba 49 Inserito il - 07/12/2018 : 09:04:25
Basta un diodo IN SERIE per avere una caduta di 0,6V, se ne metti due (sempre in serie, ovviamente) la caduta di tensione sarà di 1,2V, e il caricatore passerà comunque sul verde alla fine della ricarica "incompleta", per lui i diodi non esistono e non li "vede"...

Invece di star li a sostituire il cavo basta interrompere quello del charger, metterci il diodo (i diodi) in serie e poi collegare in parallelo al diodo (ai diodi) un interruttorino da 5A: quando vorrai fare la ricarica di bilanciamento basterà mettere su "On" l'interruttore per avere la tensione massima.
tommaso52 Inserito il - 07/12/2018 : 08:36:18
..e invece io l'ho preso in considerazione ed ho seguito la discussione con interesse.!
bello quello spezzone di cavo con i diodi, noto però che tu li hai messi in parallelo mentre, mi sembra che Barba abbia detto 2 in serie! non fa differenza? si ottiene lo stesso risultato?
Sergiom1961 ha scritto:

http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=76719
Non manderò mai più questo link perché noto che non è mai stato preso seriamente.
54 volt in luogo dei 54,6.
Sergiom1961 Inserito il - 07/12/2018 : 00:15:05
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=76719
Non manderò mai più questo link perché noto che non è mai stato preso seriamente.
54 volt in luogo dei 54,6.
andrea 104KG Inserito il - 06/12/2018 : 23:16:33
No, a me su una 36v passa sul verde.
nando_mac Inserito il - 06/12/2018 : 23:12:50
Grazie per le info, provvedo subito a fare danni
tommaso52 Inserito il - 06/12/2018 : 22:28:05
è una buona idea quella di mettere 2 diodi in serie per abbassare la tensione di carica anzi, per non rovinare il cablaggio del caricatore, si potrebbe creare uno spezzone di cavo aggiuntivo, con innesti femmina-maschio e dove collocare i due diodi.
Domanda: ma con i due diodi inseriti nelle linea, il led di carica resta sempre sul rosso?
Barba 49 Inserito il - 06/12/2018 : 21:54:10
Il tuo caricatore deve fornire la tensione massima per cui è nato, se poi la vuoi diminuire per fare cariche parziali basta che tu metta in serie ad uno dei due cavi di uscita uno o più diodi in modo da creare una caduta di tensione di 0,6V per diodo aggiunto: Già con un solo diodo in serie abbassi la tensione delle celle in modo adeguato, e se ne metti due è ancora meglio, vedi tu.
nando_mac Inserito il - 06/12/2018 : 21:46:32
Grazie, é il caso di dare una controllatina ai carica batteria? In ogni caso se il bms stacca significa che la tensione al netto del bilanciamento é stata raggiunta giusto?
Barba 49 Inserito il - 06/12/2018 : 21:31:17
Quoto Ercole67... I nostri poveri BMS non sono molto intelligenti, quindi bilanciano solo a piena carica.

Comunque come già scritto si possono fare più ricariche parziali seguite poi da una lunga ricarica completa, anche chi possiede un'auto elettrica di solito fa "rabbocchi" alle colonnine veloci, difficile che si faccia una ricarica completa.
ercole67 Inserito il - 06/12/2018 : 20:19:51
Il BMS bilancia differenze di pochi centesimi di volts quando le celle hanno raggiunto la tensione massima prevista che in una 36v è appunto 42v.
Con l'uso le celle tendono a perdere prestazioni, le differenze di tensione tra i gruppi aumentano, i BMS (delle bici, nelle auto sono molto più sofisticati) non bilanciano più e le batterie vanno KO.
nando_mac Inserito il - 06/12/2018 : 18:57:31
Ottime informazioni, quindi il bms sulla batteria bilancia solo con tensione di 42? Se io imposto il carica batterie a 41,5 a fine carica non entrerá mai in funzione anche lasciandolo collegato?
tommaso52 Inserito il - 06/12/2018 : 10:20:21
Recepito!
Barba 49 Inserito il - 06/12/2018 : 10:12:40
@Tommaso52: I Manuali di uso e manutenzione consigliano sempre cariche complete per non stare li a fare una lezione sul funzionamento delle batterie al Litio, e se fai sempre ricariche complete sei CERTO che le tue celle saranno sempre perfettamente bilanciate, anche se dureranno meno rispetto al metodo delle ricariche parziali seguite da una ricarica lunga e completa "una tantum": Del resto la maggior parte dei costruttori non ti consiglia nemmeno di evitare la scarica completa della batteria, eppure è una verità inoppugnabile.

Pensa che le case automobilistiche semplicemente abbassando la tensione di ricarica delle celle di pochi decimi di Volt e non scaricandole mai completamente ne hanno aumentato la durata in maniera inattesa, pensa che le moderne batterie al Litio per autotrazione sono garantite dai 6 anni (BMW) fino agli 8 anni benchè siano esattamente fatte con celle simili alle nostre, cambia solo il formato: Naturalmente hanno sistemi di gestione computerizzati e le celle sono raffreddate a liquido, ma la scelta vincente è stata quella di "ciclarle" poco.

Ovviamente in questo modo si perde autonomia, e la cosa viene compensata aggiungendo celle, cosa costosa ma che garantisce centinaia di migliaia di chilometri da percorrere!
bubunapoli Inserito il - 06/12/2018 : 09:53:53
ciao Tommaso,
non male i consumi..
soprattutto per la bici di tua moglie.
tommaso52 Inserito il - 06/12/2018 : 09:24:40
Sulla questione ricarica, ho notato che ci sono pareri contrastanti.
Una linea uniforme non esiste? Come ci si deve comportare?
Comunque, leggendo il manuale della bici, si parla sempre di ricariche complete, anche dopo scariche parziali!!
ercole67 Inserito il - 06/12/2018 : 08:41:16
@tommaso52:" P.S. seguirò i vs consigli e per ora non carico..va bene?"
No, non va bene

A bici nuova è sempre bene caricare al massimo le batterie almeno due o tre volte di seguito per ottimizzarle.
Successivamente vale il consiglio del non caricare sempre al massimo.

Quindi: carica!
Sergiom1961 Inserito il - 05/12/2018 : 23:50:36
I pannelli solari oramai costano poco. Però, è inutile un pannello sovradimensionato rispetto la batteria che dovrà accumulare.
Però abbondare è meglio che deficere
luc_maz48 Inserito il - 05/12/2018 : 22:42:05

Io avrei già cominciato una ricerca.....
https://www.shop.ilportaledelsole.com/Kit-fotovoltaici-per-Camper


Barba 49 Inserito il - 05/12/2018 : 22:36:30
Non è un argomento nuovo per il forum, comunque si, visto il prezzo oramai abbordabilissimo che hanno gli inverter 12Vdc/220Vac puoi tranquillamente caricare la tua batteria usando l'impianto del camper e il tuo charger di serie...

Fai solo attenzione alla potenza che può erogare, se hai un caricatore da 48V-2A avrai bisogno di un inverter da almeno 150W continui, se è da 48V-4A devi raddoppiare.

Naturalmente devi fare attenzione a non scaricare troppo la batteria dei servizi, quindi fai la ricarica quando hai il motore in funzione oppure quando l'eventuale pannello solare è ben esposto!
Sergiom1961 Inserito il - 05/12/2018 : 20:42:00
tommaso52 ha scritto:

Ora che ho le bici (nel frattempo ho messo in vendita il motorino che uso come tender quando viaggio con il camper), mi accingo ad affrontare un lavoro che potrebbe interessare a qualcuno del forum. Ricaricare le ebike quando sono in viaggio e non ho la possibilità di allacciarmi alla 220v.
Apro un altro post o continuo con questo?

Basta un Inverter da 50 euro... Il camper però deve avere una batteria molto capiente altrimenti sei costretto a ricaricare con il motore acceso.
@Barba 49 sicuramente saprà essere più preciso e darti tutte le dritte del caso.
luc_maz48 Inserito il - 05/12/2018 : 19:35:33

Per me va benissimo, è appunto un kit di ricarica batterie, fai da te!



tommaso52 Inserito il - 05/12/2018 : 19:32:30
penso in "Kit e fai da te"?
luc_maz48 Inserito il - 05/12/2018 : 19:27:04

Secondo me caro Tmmaso, sarebbe meglio aprire un'altra discussione ben titolata, per far partecipare oltre i tecnici esperti per i suggerimenti, i vari camperisti con le loro esperienze di successo nel ricaricare le batterie, come?

Non so se in "Kit e fai da te" o
"Pedelecafè"?


tommaso52 Inserito il - 05/12/2018 : 19:14:07
Ora che ho le bici (nel frattempo ho messo in vendita il motorino che uso come tender quando viaggio con il camper), mi accingo ad affrontare un lavoro che potrebbe interessare a qualcuno del forum. Ricaricare le ebike quando sono in viaggio e non ho la possibilità di allacciarmi alla 220v.
Apro un altro post o continuo con questo?
luc_maz48 Inserito il - 05/12/2018 : 19:11:54

Quindi hai raggiunto sapientemente il tuo scopo!

Obiettivo raggiunto, il caso è chiuso!


tommaso52 Inserito il - 05/12/2018 : 19:05:40
..ed era quello che volevo fare, quando sono entrato in questo "mondo" ed ho aperto il post, continuare a pedalare, ma avere un aiutino in caso di necessità!
luc_maz48 ha scritto:


Grazie tommaso, sei grande!
Ora mi è chiaro. Comunque la batteria si esprime sempre in Ah. che nel tuo caso sono 10,5 Ah. quindi non hai consumato niente sei andato tutto di muscoli, hai solo portato a spasso motore e batteria!


tommaso52 Inserito il - 05/12/2018 : 19:02:57
si si, scusate, è stato un mio errore di battitura.
marianor ha scritto:

Tommaso ricordi male,a parte che é impossibile,ma io ce l'ho e ti garantisco che è tutto a 48volt
Sergiom1961 Inserito il - 05/12/2018 : 17:16:48
Barba 49 ha scritto:

Quoto, non avendo la possibilità di regolare la tensione di ricarica dei nostri charger (e dei BMS) siamo purtroppo costretti a caricare le celle sempre a 4,2V di tensione, ma la cosa non è il massimo per le LiIon: Meno si "cicla" una batteria e più tempo dura, quindi nell'uso comune sarebbe bene intarrompere la carica quando le celle si trovano sui 4,16V (54V per una 13S) e fare solo una lunga ricarica ogni tanto per effettuare il bilanciamento delle celle.

Siccome mettere un diodo in serie al charger ne diminuisce la tensione di circa 0,6V si può avere questa funzione in maniera semplicissima, bypassando poi il diodo tramite un interruttorino quando si desidera fare una ricarica completa!


http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=76719
marianor Inserito il - 05/12/2018 : 17:11:38
Tommaso ricordi male,a parte che é impossibile,ma io ce l'ho e ti garantisco che è tutto a 48volt
luc_maz48 Inserito il - 05/12/2018 : 15:58:46

Sorge un dubbio?


Barba 49 Inserito il - 05/12/2018 : 15:47:34
Come sarebbe a dire che l'E-Motica ha il motore da 36V e la batteria da 48V???
luc_maz48 Inserito il - 05/12/2018 : 15:41:59

Grazie tommaso, sei grande!
Ora mi è chiaro. Comunque la batteria si esprime sempre in Ah. che nel tuo caso sono 10,5 Ah. quindi non hai consumato niente sei andato tutto di muscoli, hai solo portato a spasso motore e batteria!

tommaso52 Inserito il - 05/12/2018 : 15:30:58
perdonami se non uso la nomenclatura corretta comunque...
quando parlo di modalità 1, 2 ecc. sono quei numeri che visualizzo sul monitor posto sul manubrio mentre, il cambio in 3, 4 ecc., intendo la posizione del pignone, quindi a scalare 1,2,3.. dal più grande al più piccolo..1 per la salita e 8 per la pianura.
ricordo comunque che la E-Mootika ha un motore post.da 36v-250w e una batteria da 48v 10.5A. coadiuvato da un cambio 3x8 (3 all'anteriore e 8 al posteriore).
luc_maz48 Inserito il - 05/12/2018 : 15:06:26
Bravo @tommaso52 e complimenti!
Gentilmente ci puoi ricordare (almeno per gli smemorati come me) alcune cose?
Quando scrivi se ti è possibile ricordarci La BiPA con Volt e Ah della batteria? Almeno per chi non ricorda, non andare a cercare a ritroso i Vostri "super mezzi"!

Cosa intendi sul cambio la velocità più bassa e 1 il pignone più piccolo o il pignone più grande?
Perchè il "pedalare tranquillo, è sempre molto soggettivo. Dal pignone più grande, (dovrebbe avere il numero più basso, da salita per intenderci 1-2-3). Il pignone più piccolo invece (dovrebbe avere il numero più alto per la velocità 6-7-8).

Scusami per la richiesta, ma semplicemente per meglio comprenderci!

Grazie
P.s.: Perchè le 5 tacche residue in una batteria non conoscendo il "pieno di carica" in Ah non indica nulla!

Quindi per fare 24 km dei quali 4 in salita al 10%, non avete consumato nulla?





tommaso52 Inserito il - 05/12/2018 : 14:36:48
..e veniamo alla prova effettuata!
questa mattina, approfittando del bel sole , abbiamo inforcato le bici e ci siamo concessi una lunga pedalata.
24 km totali, la prima parte in discesa (4 km), poi tutta pianura fra andata e ritorno e per finire la risalita dei 4 km sulla collina, con l'ultimo tratto di 1 km, abbondantemente oltre i 10%.
l'80% del percorso è stato fatto in modalità 1 mentre la parte in salita, per quanto riguarda la mia E-Mootika, in modalità 2, mentre la MEG di mia moglie, in modalità 3.
Ed ora vi delucido sulle impressioni che ho avuto nel guidare questo mezzo per me sconosciuto.
In pianura e modalità 1, con il cambio sulla marcia più bassa e pedalata tranquilla, la bici schizza subito attestandosi a 19,5km/h.
In salita e modalità 2, pedalando sempre tranquillo (cambio in 4) , la velocità mantenuta è stata di 16km/h mentre l'ultimo tratto, quello tosto come lo chiamiamo noi abruzzesi, cambio in 3, sono salito a 12km/h.
velocità per me impensabile solo con la muscolare.
La bici, nonostante non sia una top di gamma, si è comportata egregiamente, senza rumori, scorrevole e comoda.
Le gomme tassellate, che quanto prima sostituirò con delle stradali, non sono il top per l'asfalto. L'unica pecca che ho riscontrato, è un difetto di svirgolamento sul disco anteriore che, appena possibile, proverò a sistemare.
Per finire, sono partito con 5 tacche di batteria e sono rientrato con tutte e cinque..idem per la MEG che, pur avendo un motore con meno coppia e una batteria da 36, si è comportata benissimo.
Per ora sono soddisfatto, considerando anche quello che ho speso!..in pratica, con il costo di una, ne ho acquistate due!!!
P.S. seguirò i vs consigli e per ora non carico..va bene?
Barba 49 Inserito il - 05/12/2018 : 09:20:36
Quoto, non avendo la possibilità di regolare la tensione di ricarica dei nostri charger (e dei BMS) siamo purtroppo costretti a caricare le celle sempre a 4,2V di tensione, ma la cosa non è il massimo per le LiIon: Meno si "cicla" una batteria e più tempo dura, quindi nell'uso comune sarebbe bene intarrompere la carica quando le celle si trovano sui 4,16V (54V per una 13S) e fare solo una lunga ricarica ogni tanto per effettuare il bilanciamento delle celle.

Siccome mettere un diodo in serie al charger ne diminuisce la tensione di circa 0,6V si può avere questa funzione in maniera semplicissima, bypassando poi il diodo tramite un interruttorino quando si desidera fare una ricarica completa!
ercole67 Inserito il - 05/12/2018 : 08:28:57
Non è proprio così.
Effettivamente è meglio ridurre le cariche massime (luce verde sul charger) e le scariche profonde.
Di conseguenza la soluzione migliore è caricare ogni volta che è possibile ma non al massimo, riservando la carica massima con relativo bilanciamento ad una/ due volte la settimana.
Poi dipende molto dai percorsi. Inutile caricare dopo 5km di pianura, diverso dopo 5km di salita. Diciamo che già dopo una scarica del 20/30% ricaricare una mezz'ora fa solo bene, soprattutto se c'è la possibilità di misurare con precisione il livello di carica. Tenere sempre la batteria tra il 50 e l'80% sarebbe perfetto, portandola al 100% ogni tanto.
Sergiom1961 Inserito il - 05/12/2018 : 00:09:42
tommaso52 ha scritto:

farò tesoro di questi consigli!!
Sergiom1961 ha scritto:

Le batterie vivono più a lungo se:
Non le scarichi al massimo
Non le ricarichi dopo pochi chilometri.


Vorrei fare capire perché non caricare la bipa dopo pochi km!
Le batterie al litio durano più cicli se non vengono scaricate al massimo spesso.
Le batterie al litio durano più cicli se non vengono caricate al massimo.

Quindi:
penso, che caricare dopo pochi km sia deleterio nel senso che caricare dopo 30km e caricare dopo 5 è differente.
Se carico a 5km faccio andare la batteria al massimo della ricarica per 6 volte. Se carico dopo 30km la batteria ci va una volta sola. Sbaglio qualcosa?
tommaso52 Inserito il - 05/12/2018 : 00:06:09
l'ho tenuta in carica, in due riprese, la prima per 7 ore e poi, a distanza di qualche ora, di nuovo per 15 ore!
domani spero di farci un giro un po lungo per verificarne la tenuta.
Sergiom1961 Inserito il - 04/12/2018 : 23:48:32
E vai...
Aspettiamo tutti le tue nuove
tommaso52 Inserito il - 04/12/2018 : 19:23:03
ho dovuto saltare la sessione di prova perchè è sopraggiunto un imprevisto dell'ultima ora. spero che domani non venga fuori qualche altra novità..e che la nebbia che c'era oggi, si dissolva dando spazio ad un sole caldo.
comunque vi terrò aggiornati ed informati!
Sergiom1961 Inserito il - 04/12/2018 : 15:21:19
Ciao, com'è andata?

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,54 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.