Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novit: * per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (job o pixbuster)

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Esperienze di viaggio e non solo
 Da Spoleto a Norcia per la vecchia ferrovia

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista Insert YouTube
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML OFF
* Il Codice Forum ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
berna_48 Inserito il - 29/08/2021 : 00:10:02
Circa due mesi fa l'amico con la scott, in un momento di "illuminazione" mentale, ha deciso di mettere un portabici posteriore a tre posti alla sua jeep.
Bene, ora c'era da collaudarlo. Ha proposto: perch non andiamo a fare il tratto da Spoleto a Norcia seguendo il tracciato della vecchia ferrovia trasformato in ciclabile?

Questo

Immagine:

560,67KB

Inizialmente eravamo un po titubanti, magari come collaudo sarebbe stato meglio un tragitto pi breve. Poi, presi dall'entusiasmo, ci siamo buttati.
Ricerche per documentarsi su cosa avremmo dovuto affrontare. Per primo il percorso, se era tutto agibile, ricordiamoci che da quelle parti c' stato un terremoto nel 2016, da quello che abbiamo appreso non dovevano esserci problemi al riguardo.
Secondo: dal momento che il tragitto non ad anello, dovevamo trovare il sistema per tornare a Spoleto. E qua ci sono venute in soccorso le care vecchie ferrovie dello stato con delle linee di autobus attrezzati per il trasporto bici, ne parlo qua.
Sinceramente non mi piaceva troppo l'idea di appendere la bici ad un gancio, mi sono dovuto ricredere, diciamo che appoggiano in basso anche con l'altra ruota cos da non stressare la forcella e, soprattutto, non si muovono.
Dopo aver pianificato tutto abbiamo deciso di partire venerd 27, levataccia e partenza alle 6,15. Arrivo a Spoleto alle dopo le 9, circa tre ore.
Scaricate le bici, ci prepariamo a partire. Grande guaio!!! La scott non si accende, provato e riprovato, niente da fare, al che decisione drastica toglie la batteria e viene senza assistenza. C' da dire che lui abbastanza leggero e, soprattutto allenato, va anche su strada. In pi, essendo un percorso ferroviario non ha una grande pendenza, massimo 5%.

Immagine:

1185,23KB

Il tratto iniziale di circa 8km tutto in salita con pendenze che oscillano dal 4 al 5%. Percorso ben tenuto, si potrebbe definire una strada bianca.

Immagine:

1167,64KB

filmatino



Si snoda lungo il fianco della montagna. Si attraversano viadotti con delle vedute panoramiche spettacolari e alcune gallerie, sono tutte senza illuminazione, ci vuole un buon faro sulla bici.


Immagine:

1200,65KB


Immagine:

1628,71KB


Immagine:

1148,19KB


Arrivati in cima alla salita c' un lungo viadotto al termine del quale si svolta a destra, si prosegue per qualche centinaio di metri, svolta a sinistra e si entra nella galleria pi lunga di tutto il percorso, 2km. Era stata danneggiata dal terremoto ed stata riaperta l'anno scorso.


Immagine:

828,29KB


Immagine:

1629,83KB

Immagine:

805KB

altro filmatino



Usciti dalla galleria ci togliamo l'antivento, lo avevamo messo perch dentro fa abbastanza freddino e per fare 2km ci vuole un p.

Immagine:

844,87KB

Per i prossimi 8km si va in discesa, tutto viadotti, gallerie e tornanti, un vero taboga. Molto bello.
L'ultima galleria crollata con il terremoto, si scende per un sentiero molto ripido, con un po di attenzione arriviamo in fondo, facciamo alcune centinaia di metri su strada secondaria asfaltata e arriviamo a Sant'Anatolia di Narco.
Rientriamo nella veccia ferrovia con la strada in leggera salita che si snoda tra la strada provinciale e il fiume Nera. Non capisco perch si chiama Nera, ha delle acque limpidissime.
Lungo il percorso si possono ammirare quelle che sono una delle caratteristiche dell'Umbria, paesini e cittadine arroccati sui fianchi delle montagne o, addirittura, in cima.

Immagine:

1870,14KB

Immagine:

1277,96KB

Dal momento che c' l'amico che viaggia in "muscolare" la velocit non certamente elevata (sta facendo anche troppo, io non ce l'avrei fatta ad arrivare fino in fondo, ma nemmeno a met) di conseguenza siamo in ritardo sulla tabella di marcia.
Arriviamo a Borgo Cerreto alle 12,30 circa perci decidiamo di fermarci per mangiare qualcosa, naturalmente non potevamo perdere tempo con un ristorante, ci siamo fermati a una delle tante botteghe, che da queste parti vendono ottimi prodotti locali e ci siamo fatti un panino, no un panone


Immagine:

898,14KB

Sopra di noi c' Cerreto di Spoleto, altra cittadina arroccata sul crinale della montagna

Immagine:

817,95KB

Riprendiamo la strada, pardon, la ferrovia, sempre in leggera salita per alcuni chilometri con altre gallerie, poi si deve entrare sulla strada provinciale a traffico abbastanza elevato per circa 8km.
Arrivati a Serravalle si riprende la ferrovia per fare gli ultimi 6 km.
Siamo arrivati a Norcia, piccola cittadina martoriata dal terremoto.
Dal momento che avevamo un'oretta di tempo, prima che arrivasse il bus siamo andati a visitarla. questo quello che abbiamo trovato

Immagine:

1609,98KB

Immagine:

1099,99KB

Ponteggi per ricostruire, strutture per sorreggere ci che rimasto, comunque abbiamo notato che c' voglia ditornare alla normalit, a vivere. Nei negozi che hanno riaperto c'era gente, turisti o gente come noi capitati li per un'ora.
Dal momento che non dovevamo pi da pedalare ci siamo fatti una bella birra in una birreria.
All'arrivo del bus, abbiamo caricato le bici, non senza intoppi, pesanti come sono non facile sollevarle fino a quell'altezza per agganciarle. Ritorno a Spoleto e da qua verso casa.
Strada facendo si trova anche questo (e tanto altro)


Immagine:

685,55KB

Anche se stata una pedalata tranquilla, almeno per noi che avevamo l'assistenza un po meno per l'amico con la scott, stata una bella esperienza e un bel ricordo di questi posti cos belli e cos violentati dalla natura.


11   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le pi recenti)
job Inserito il - 01/09/2021 : 09:58:28
Bravo Berna, bel racconto e bellissimi posti e complimenti all'amico che non si perso d'animo.

Per uno come me, egoisticamente, luoghi ancora pi belli per il fatto che siano un po' disastrati e dove la natura lotta per riprenderseli, e quindi meno turistici. A tal proposito, ad avere buone idee e buoni propositi anche vedere gli effetti di un terremoto e poter seguire la ricostruzione (se fatta a regola d'arte e con metodi moderni) ha il suo fascino turistico, volendo.
angor Inserito il - 30/08/2021 : 18:18:35
non avevo capito...comunque, cambia poco, anzi, forse anche peggio...
berna_48 Inserito il - 30/08/2021 : 17:41:55
angor ha scritto:
....come si fa a far finire 50km di ciclabile potenzialmente calamita di turisti, in un sentiero tracciato in qualche maniera


Il sentiero non si trova alla fine, ma dopo circa 18km partendo da Spoleto, diciamo dopo la parte pi movimentata, da li in poi tutta una leggera salita fino a Norcia
angor Inserito il - 30/08/2021 : 12:10:11
mah...che amarezza, sempre il solito spreco di opportunit e di risorse turistiche....come si fa a far finire 50km di ciclabile potenzialmente calamita di turisti, in un sentiero tracciato in qualche maniera

poi magari ti spendono 100.000 euro per mettere qualche scultura idiota in mezzo ad una insulsa rotonda.
leonardix Inserito il - 30/08/2021 : 09:20:42
Eh s, pilota ha rievovato il bellissimo giro del 2016, e in alvune delle tue foto mi parso di ripercorrerlo!
Certo Norcia e gli effetti del terremoto smuovono dentro...

Grazie per aver condiviso questa bellissima esperienza!
berna_48 Inserito il - 30/08/2021 : 09:09:13
andrea 104KG ha scritto:

Complimenti, posti bellissmi, peccato per il terremoto. Ci mettono troppo a ricostruire, di questo passo ci vorr una vita


Purtroppo questi sono i problemi cronici dell'Italia, anche se in questo caso ricostruire un vero problema. Prima c' da mettere in sicurezza tutta l'area, e questo credo lo abbiano gi fatto (si pu visitare), poi rimettere in piedi palazzi, monumenti e chiese, dove possibile, conservando il loro aspetto originario. Per fare questo ci vogliono investimenti non di poco conto e in un'Italia cos scalcinata...

pilotaDD ha scritto:
si, confermo, la galleria la trovai gi franata nel maggio 2016. Ho ritrovato il racconto di una bellissima giornata di allora, due settimane prima del raduno di giugno 2016 organizzato da Usignolo & co, dove con un po' di amici affrontammo il solo primo tratto della ex ferrovia.


E' un vero peccato, dovrebbero trovare un percorso alternativo con un difficolt bassa come tutto il resto, nonostante i suoi 50km un percorso alla portata di tutti ed una vera goduria per gli occhi (e per la gola). Attirerebbe tante persone che amano pedalare senza essere esperti "enduristi".
Qu di persone che vengono a spendere ce ne bisogno (sempre il solito vil denaro, purtroppo non ne possiamo fare a meno). Cercano di attirarle in tutti i modi.

Immagine:

3100,53 KB

Questa una porta della cittadina, nella foto non si vede, all'ingresso c' un cartello con su scritto "Siamo aperti", come dire potete entrare, venite a trovarci.
pilotaDD Inserito il - 30/08/2021 : 08:16:10
si, confermo, la galleria la trovai gi franata nel maggio 2016. Ho ritrovato il racconto di una bellissima giornata di allora, due settimane prima del raduno di giugno 2016 organizzato da Usignolo & co, dove con un po' di amici affrontammo il solo primo tratto della ex ferrovia.

http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=72834&whichpage=2&SearchTerms=,spoleto

la galleria franata
Immagine:

1872,36KB

e il sentierino per aggirarla


Immagine:

339,89 KB
pilotaDD Inserito il - 30/08/2021 : 07:22:10
Dopo 5 anni i ricordi sono sfocati ma credo che l'ultima galleria fosse crollata gi allora, quindi prima dell'ultimo terremoto, e sicuramente c'era gi il tratto di sentierino stretto e ripido prima di S. Anatolia.

Rimetto qui la foto

Immagine:

199,53KB
andrea 104KG Inserito il - 29/08/2021 : 22:10:26
Complimenti, posti bellissmi, peccato per il terremoto. Ci mettono troppo a ricostruire, di questo passo ci vorr una vita
berna_48 Inserito il - 29/08/2021 : 10:07:59
pilotaDD ha scritto:

Bravo Berna e ancora pi il tuo amico muscolare per forza.

Io non ci torno dal 2016.
Quanti ricordi.
Quante cose sono successe, anche brutte purtroppo.
Norcia ridotta cos, l'amico Usignolo che non c' pi...

Ma bellissimo che hanno riaperto il percorso.

Qua si trova come era 5 anni fa:

http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=72760&whichpage=3&SearchTerms=%2CSpoleto


Caro pilotaDD, sono cose che fanno male, la morte di un amico, un territorio cos vasto e cos bello distrutto in un attimo. Sono due cose completamente diverse, ma che lasciano il segno nell'anima.
Mi sono guardato il report che mi hai linkato, vedere quello che era e quello che oggi fa male, per le bellezze perse per sempre, ma soprattutto per tutta questa gente che si trovata catapultata in un attimo in un dramma senza fine.

Il percorso , praticamente, tutto percorribile, anzi anche ben tenuto, l'unico problema che si pu incontrare il crollo dell'ultima galleria prima di Sant'Anatolia di Narco, si deve scendere su di un sentiero molto ripido e con il fondo mosso (terra e ghiaia), anche segnalato con un cartello "Sentiero pericoloso". E il tratto dopo la Balsa Tagliata dove si deve entrare sulla provinciale fino a Travalle.
A proposito di Balsa Tagliata, stata ripulita tutta e, probabilmente, viene usata per fare corso roccia



Come si pu vedere dallo spezzone di filmato ci sono delle corde, non credo che servano per impedire ai massi di cadere
pilotaDD Inserito il - 29/08/2021 : 08:43:26
Bravo Berna e ancora pi il tuo amico muscolare per forza.

Io non ci torno dal 2016.
Quanti ricordi.
Quante cose sono successe, anche brutte purtroppo.
Norcia ridotta cos, l'amico Usignolo che non c' pi...

Ma bellissimo che hanno riaperto il percorso.

Qua si trova come era 5 anni fa:

http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=72760&whichpage=3&SearchTerms=%2CSpoleto

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina stata generata in 0,19 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.