Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Kit e fai da te
 Se hai in mente un kit, per favore leggi qui

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista Insert YouTube
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
pixbuster Inserito il - 08/02/2008 : 23:57:37
Il Forum è orgoglioso dei suoi Amici che trasformano le bici muscolari con l’utilizzo dei kit e che sperimentano modifiche e miglioramenti
Ma non può fare a meno di invitare a una responsabile cautela normativa e tecnica

Legge
Dal punto di vista normativo il codice della strada impone determinate regole; essenzialmente :
sulla velocità (non superiore a 25km/h)
sulla potenza del motore (non più di 250 W nominali) e
sul tipo di assistenza (il motore deve funzionare solo ed esclusivamente in presenza della pedalata)

Per chi vuole verificare per bene i termini, ne parliamo qui

http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=16

Naturalmente il codice della strada vale sugli spazi pubblici
Se si ha una tenuta privata e si usa lì la bici, le normative non valgono ma la prudenza si

Il Forum ama che vengano rispettate le regole
(anche se capisce che piccole trasgressioni ….)


Componenti Ciclistiche
Dal punto di vista tecnico, a parte le ovvie cautele nella verifica delle misure e nella scelta oculata del motore e delle batterie, il Forum invita a porre particolare attenzione sulla solidità ed adeguatezza del telaio

Infatti il motore somma, alla forza muscolare, la sua potenza (che in fase di spunto è piuttosto elevata) e tende a dare maggiori sollecitazioni alla bici; con il montaggio di motore, centralina e soprattutto batterie, il peso aumenta in modo sensibile, creando ulteriori sforzi al telaio, massimamente in corrispondenza con le sconnessioni della strada
Rotture di saldature o di parti meccaniche possono causare capitomboli molto sconsigliabili
Anche l’impianto frenante, a causa del maggior peso e dalla velocità media normalmente più elevata di quella di un uso comune di una bici muscolare, è sollecitato maggiormente; deve perciò garantire adeguata potenza e durata (si considerino con responsabilità le frenate brusche e le discese ripide)

Se poi si è stuzzicati dall’idea di un motore particolarmente potente (se pur fuorilegge) bisogna considerare che l’aumento delle sollecitazioni è decisamente più grande e che nascono problemi di frenatura con la maggior parte degli impianti frenanti montati su telai non specializzati

Componenti Elettriche
Modificare le tensioni o le tarature delle centraline, oltre a portare alla decadenza della garanzia, può forzarle a lavorare fuori dai loro parametri di progetto, con facili guasti anche irreparabili

Per le batterie il discorso è ancora più importante.
Le tensioni normalmente usate (24 e 36 Volt) non sono granchè pericolose, ma portarsi verso i 60 o 72 Volt può determinare pericolo in caso di clima umido o pioggia

Le batterie, poi, hanno immagazzinata una grande quantità di energia che riesce con facilità a fondere i cavi elettrici e a provocare incendi
In più le batterie sono “sempre accese” e quando si lavora con i loro cavi il pericolo di fare corti circuiti è sempre molto vicino

Il Forum perciò invita tutti alla massima prudenza nell’operare sulle parti elettriche, ma anche su quelle meccaniche, se non si ha la dovuta competenza ed esperienza; altrettanto, è sempre disponibile per fornire consigli e “trucchi” per chi ha voglia di imparare


E dopo il fervorino, il Forum augura BUON LAVORO


35   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
toti Inserito il - 10/07/2018 : 09:57:06
sono disperato perche non so se comprarlo ,non vorrei fare una cosa inutile come hof atto comprando un imortor che non serve a niente i salita,qualcuno mi puo consigliare su un kit bbs01 bafang da montare su una btwin rockrider 340 ,se adatto per salite ripide?
toti Inserito il - 09/07/2018 : 09:02:44
qualcuno mi puo consigliare su un kit bbs01 bafang da montare su una btwin rockrider 340 ,se adatto per salite ripide?
Andre@ Inserito il - 14/05/2017 : 17:27:29
Puoi prendere un motore 350 e mandarlo a norma con centralina e batteria.non deve superare i 25km/ muovendo i pedali.

Poi togli l'etichetta dal motore che non è obbligatoria

Ps: ma se è così semplice, perché non l'ho fatto anche io ? E se prendo un 500 e lo mando a 25km orari ?... Mi sa che entrano in gioco regimi ottimali e altro percui si-e-no

EDIT: è importante capire anche di che tipo di motore parli.
EDIT2: è importante capire anche se parli di kit o di bipe native. Sò di sicuro che alcune case lo fanno, la bh-emotion è proprio una di queste.

Centauro50 Inserito il - 14/05/2017 : 17:20:04
Buondi.. Domanda le bici di 300W depotenziate a 250W sono in regola per circolare su strade pubbliche ?
Grazie Alfredo
Barba 49 Inserito il - 06/05/2017 : 10:22:56
Inserisci una nuova discussione più in basso, qui è fuori luogo...
Ale83 Inserito il - 06/05/2017 : 09:59:55
pixbuster ha scritto:

...... ma sta attento a non farti male e a non fare male agli altri
E attento che se ti beccano ti multano salatamente, ti confiscano il mezzo e contribuisci a favorire leggi più severe sulle biciclette elettriche

500 watt (la potenza sostenibile per poco tempo da un qualsiasi motore da 250W legale) è la stessa di Pantani Indurain nel record dell'ora
Io credo che basti

----
mi è stato fatto notare l'errore: correggo e chiedo scusa per il refuso


Estremamente utile il rapporto di prestazioni motore-ciclista professionista (opinionisticamente dopato e quindi capace di sforzi quasi sovrumani)

Una questione:
piazzare un motore da 1000W e farlo lavorare a 250 di norma, 500 di picco, si converte in una maggiore durevolezza dello stesso o no?
Se è una cosa fattibile e sensata, cosa bisogna fare per limitare il motore sotto una certa potenza?

La quantità di batterie che posso piazzare poi sulla bici, è a totale mia discrezione (e del mio portafogli oltre che dell'aspetto peso) oppure ci sono limiti di legge?

Posso, ad esempio avere 500Ah di batterie caricate su una bici elettrica che esprime una potenza di picco massima di 500w ed una di media di 250w?

Quale potrebbe essere la capacità complessiva di una batteria che occupa l'intero trapezio centrale del telaio?
pixbuster Inserito il - 25/01/2016 : 22:02:46
...... ma sta attento a non farti male e a non fare male agli altri
E attento che se ti beccano ti multano salatamente, ti confiscano il mezzo e contribuisci a favorire leggi più severe sulle biciclette elettriche

500 watt (la potenza sostenibile per poco tempo da un qualsiasi motore da 250W legale) è la stessa di Pantani Indurain nel record dell'ora
Io credo che basti

----
mi è stato fatto notare l'errore: correggo e chiedo scusa per il refuso
claudio02 Inserito il - 25/01/2016 : 08:36:31
Se hai in mente un kit, per favore leggi qui:

metti un bel motore potente, ma non pubblicare qui foto e prestazioni mirabolanti mettendo nella cacca chi gestisce il sito.
pacap Inserito il - 25/01/2016 : 04:26:49
pino.aino ha scritto:
E' possibile cambiare la centralina BTwin?
Sostituire la batteria Samsung con una con maggiori Volt o aggiungerne una da 12 V? (La batteria aggiuntiva dovrà avere stesso amperaggio)?

meglio spostare in kit e fai da te, qui siamo OT.
I "guru" ti diranno tutto ma penso comunque che il motore si possa "salvare" cambiando centralina, comando e batteria (tutto 36 V), anche se è un peccato se la bici va ed è recente (io aspetterei comunque che la batteria sia finita)...


A proposito dei limiti le moto elettriche vanno pure in autostrada se vuoi e i limiti sono molto alti, poi ci sono i motorini elettrici che vanno ai 45.
Anche a me piacerebbe poter andare legalmente ai 45, ma so che basta pagare di + (e burocrazia a nastro).
Se vogliamo una bici assistita, non paghiamo balzelli e non abbiamo burocrazia, ma le regole sono quelle e se pensiamo che per la legge è completamente equiparata a una bici muscolare ci sta...
Finchè non ci mettono la targa pure a noi...
pino.aino Inserito il - 24/03/2014 : 22:11:09
Salve a tutti, vorrei dire anche io la mia.
Sono concorde, al di là della legge, che la sicurezza sia importante. Una BIPA per me è destinata a far Km con sollecitazioni quasi come un motorino.
Io l'ho comprata per andare a lavoro ed il mio scopo era appunto cercare di non arrivare già distrutto o sudorante e approfittarne per fare un giro in campagna risparmiando e non inquinando in generale.

Ho speso 1000 euro per una BTwin BIPA Original 7.
Son convinto che sia robusta a sufficienza e molto confortevole ma appunto una cosa non riesco a mandar giù, il blocco oltre i 25 (o quasi) Km/h. Che senso ha portarti a una velocità così bassa (parlo dei percorsi extra urbani) e poi abbandonarti totalmente ovvero interrompere l'assistenza? Non sono un esperto ma penso che anche la mia con i suoi 24 Volt possa dare di più anzi debba dare di più e che la limitazione riguardi solo l'ITALIA. Il codice della strada da sempre non si adegua alla tecnologia ma presume solo incapacità dei conducenti.

Ora purtroppo mi trovo a valutare come migliorare la velocità, chiederei non tanto di più ma almeno 30 Km/h. Trovo la legge davvero ASSURDA e che comunque punti a demotivare l'uso di veicoli NON inquinanti ed ECONOMICI.

In funzione della modifica, voi che ve ne intendete vale davvero i 1000 euro considerando che la sola bici "muscolare" è venduta a 300 euro (seguono le specifiche).
E' possibile cambiare la centralina BTwin?
Sostituire la batteria Samsung con una con maggiori Volt o aggiungerne una da 12 V? (La batteria aggiuntiva dovrà avere stesso amperaggio)?

Ho girato tra le varie discussioni ma sembra proprio che nessuno abbia bici vendute dalla Decathlon o comunque di "marca" BTwin, sapreste darmi consigli o meglio indicarmi accessori o trucchi?

GRAZIE a tutti.

Specifiche:
Ruote da 26".
Motore brushless in trazione potenza massima 250 w (funz.
ottimale 180 watt)
batteria 24 volt e 8 A, prevista per un minimo di 350 cicli di carica al 100%, è al litio/ioni con elementi sferici Samsung.
ecocar Inserito il - 20/11/2012 : 16:58:18
Si sa qualcosa delle nuove norme sulle bipa che dovevano essere votate oggi al parlamento europeo?
claudio02 Inserito il - 15/11/2012 : 14:00:12
ecocar ha scritto:

Faccio un esempio pratico sotto gli occhi di tutti:
per legge i ciclomotori e scooter fino a 50 cc devono raggiungere al massimo i 45 km/h. Praticamente il 95% o più di quelli che vedete su strada non rispettano questa chiara norma e sporattutto lo fanno senza alcuna modifica rispetto a come viene venduto dalla casa (salvo togliere in 5 minuti una strozzatura allo scarico o all'aspirazione,cosa che normalmente viene fatta dal venditore a fine rodaggio), quindi sono tutti illegali perchè motocicli non omologati spesso guidati da minorenni.
Quindi cerchiamo di essere un po più flessibili e tolleranti verso le nostre ecologiche, silenziose e utili biciclette elettriche. Se fanno i 35 invece dei 25 Km/h e se hanno l'acceleratore per partire in salita anche se guidate da un ottantenne, care forze dell'ordine, chiudete un occhio come fate sempre coi motorini e scooter...


ecocar sarà anche un nuovo utente, ma il suo intervento è da "anziano saggio" quotone
paolofrancescorossi Inserito il - 15/11/2012 : 13:18:34
Il Forum ama che vengano rispettate le regole
(anche se capisce che piccole trasgressioni ….)


Le forze dell' ordine possono essere comprensive e flessibili ma devono fare il proprio lavoro !!!

ecocar Inserito il - 15/11/2012 : 13:14:21
Faccio un esempio pratico sotto gli occhi di tutti:
per legge i ciclomotori e scooter fino a 50 cc devono raggiungere al massimo i 45 km/h. Praticamente il 95% o più di quelli che vedete su strada non rispettano questa chiara norma e sporattutto lo fanno senza alcuna modifica rispetto a come viene venduto dalla casa (salvo togliere in 5 minuti una strozzatura allo scarico o all'aspirazione,cosa che normalmente viene fatta dal venditore a fine rodaggio), quindi sono tutti illegali perchè motocicli non omologati spesso guidati da minorenni.
Quindi cerchiamo di essere un po più flessibili e tolleranti verso le nostre ecologiche, silenziose e utili biciclette elettriche. Se fanno i 35 invece dei 25 Km/h e se hanno l'acceleratore per partire in salita anche se guidate da un ottantenne, care forze dell'ordine, chiudete un occhio come fate sempre coi motorini e scooter...
alessandrobiogeosole Inserito il - 28/02/2012 : 14:46:57
ciao ragazzi,quando ha acquistato la mia pedalight mi sono preoccupato che avesse un libretto,il tipo non l'ha trovato anche se presumo che un mazzo yamaha abbia ci certo un libretto di uso e manutenzione.
vi chiedo quindi se è obbligatorio avere un libretto oppure no?
sicuramente le case con un brend affermato lo hanno,vero ferronis?. ciao sono anche io anconetano, ho conosciuto Daniele e mi ha fatto provare la sua pro connect, lo saluto
Dovrei aprire una nuova discussione..pero' intanto vi anticipo che sin dal principio mi è venuta spontanea la fusione tra la pedalight e la mia bici da corsa.....vado!
Parimpari Inserito il - 23/07/2011 : 13:45:25
Toh, ho trovato questo:

Messaggio di pixbuster

Il Forum è orgoglioso dei suoi Amici che trasformano le bici muscolari con l’utilizzo dei kit e che sperimentano modifiche e miglioramenti
Ma non può fare a meno di invitare a una responsabile cautela normativa e tecnica

Legge
Dal punto di vista normativo il codice della strada impone determinate regole; essenzialmente :
sulla velocità (non superiore a 25km/h)
sulla potenza del motore (non più di 250 W nominali) e
sul tipo di assistenza (il motore deve funzionare solo ed esclusivamente in presenza della pedalata)

Per chi vuole verificare per bene i termini, ne parliamo qui

http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=16

Naturalmente il codice della strada vale sugli spazi pubblici
Se si ha una tenuta privata e si usa lì la bici, le normative non valgono ma la prudenza si

Il Forum ama che vengano rispettate le regole
(anche se capisce che piccole trasgressioni ….)


Componenti Ciclistiche
Dal punto di vista tecnico, a parte le ovvie cautele nella verifica delle misure e nella scelta oculata del motore e delle batterie, il Forum invita a porre particolare attenzione sulla solidità ed adeguatezza del telaio

Infatti il motore somma, alla forza muscolare, la sua potenza (che in fase di spunto è piuttosto elevata) e tende a dare maggiori sollecitazioni alla bici; con il montaggio di motore, centralina e soprattutto batterie, il peso aumenta in modo sensibile, creando ulteriori sforzi al telaio, massimamente in corrispondenza con le sconnessioni della strada
Rotture di saldature o di parti meccaniche possono causare capitomboli molto sconsigliabili
Anche l’impianto frenante, a causa del maggior peso e dalla velocità media normalmente più elevata di quella di un uso comune di una bici muscolare, è sollecitato maggiormente; deve perciò garantire adeguata potenza e durata (si considerino con responsabilità le frenate brusche e le discese ripide)

Se poi si è stuzzicati dall’idea di un motore particolarmente potente (se pur fuorilegge) bisogna considerare che l’aumento delle sollecitazioni è decisamente più grande e che nascono problemi di frenatura con la maggior parte degli impianti frenanti montati su telai non specializzati

Componenti Elettriche
Modificare le tensioni o le tarature delle centraline, oltre a portare alla decadenza della garanzia, può forzarle a lavorare fuori dai loro parametri di progetto, con facili guasti anche irreparabili

Per le batterie il discorso è ancora più importante.
Le tensioni normalmente usate (24 e 36 Volt) non sono granchè pericolose, ma portarsi verso i 60 o 72 Volt può determinare pericolo in caso di clima umido o pioggia

Le batterie, poi, hanno immagazzinata una grande quantità di energia che riesce con facilità a fondere i cavi elettrici e a provocare incendi
In più le batterie sono “sempre accese” e quando si lavora con i loro cavi il pericolo di fare corti circuiti è sempre molto vicino

Il Forum perciò invita tutti alla massima prudenza nell’operare sulle parti elettriche, ma anche su quelle meccaniche, se non si ha la dovuta competenza ed esperienza; altrettanto, è sempre disponibile per fornire consigli e “trucchi” per chi ha voglia di imparare


E dopo il fervorino, il Forum augura BUON LAVORO





Mi pare che la filosofia del forum non sia molto cambiata, no ? Quello recente è un richiamo doveroso, vista la comparsa di robe eccessive.

P.S. Vista l'ambiguità, io toglierei quel " per non porsi limiti" a sottotitolo della sezione kit
progeaim Inserito il - 29/05/2010 : 23:43:02
vorrei segnalare a tutti una nuova azienda italiana che distribuisce bici elettriche:

xxx

i prezzi e le caratteristiche sono molto interessanti,
tutti i modelli con batterie agli ioni di litio da 36v

ciao

Intervento in moderazione: account sospeso e nome della ditta cancellato, per grave e ripetuta violazione del regolamento del forum (e delle elementari norme di buona educazione)
lucio49 Inserito il - 20/03/2010 : 17:59:19
va bene provverò a fare una nuova discussione
elle Inserito il - 20/03/2010 : 11:42:58
benvenuto luciano
posta pure qui le immagini della tua creazione, così ne discutiamo volentieri tutti assieme - solo apri una nuova discussione per piacere
lucio49 Inserito il - 20/03/2010 : 10:59:06
Ciao tutti ,
è il mio primo intervento in questo forum.
Ho seguito le vostre discussioni,e mi sembrano molto interessanti.
Smanettoni, precisini,ligi alle regole ,e scapstrati,tutti hanno qualche cosa da consigliare,questo mi piace.
Io sono un "omino " di 60 anni che si è appassionato alle bici a quattro ruote,ne ho una cinese tipo carta che ho modificato con cambio ed è molto comoda.Ne sto costruendo una in alluminio che mi sembra molto bella.potete vederla su face book a Luciano Landi,oppure no so se posso allegarla qui.
Comunque avevo pensato di fare un applicazione per elettrificare il modello che sto costruendo,se avete dei consigli io ascolto volentieri
Ciao a tutti
Luciano
Yakopo Inserito il - 07/04/2009 : 15:18:03
jumper ha scritto:

Yakopo ha scritto:

tenuta privata)... intendo dire che facendo fuoristrada su terreno demaniale credo si debba essere in regola col codice.
Qualcuno conferma???


errato: il codice della strada, vige sulle strade.
fuori da esse magari ci sono altre regole (in molti parchi e' vietata la bici anche muscolare ad esempio) ma non vale il CdS

attenzione ad essere piu' realisti del re....


Grazie Jumper per la delucidazione... lo pensavo perché quando facevo trial 20 anni fa e la forestale ci fermava per controllo dovevamo essere in regola (targa libretto assicurazione etc.) ...
E poi in ultima analisi spesso le mulattiere non sono altro che vecchie strade cadute in disuso e che quindi non sono mai state asfaltate. Fuoristrada non significa letteralmente non sulla strada... giusto? ad esempio tutte le strade bianche che ci sono in molte regioni???
jumper Inserito il - 07/04/2009 : 14:19:55
Yakopo ha scritto:

tenuta privata)... intendo dire che facendo fuoristrada su terreno demaniale credo si debba essere in regola col codice.
Qualcuno conferma???


errato: il codice della strada, vige sulle strade.
fuori da esse magari ci sono altre regole (in molti parchi e' vietata la bici anche muscolare ad esempio) ma non vale il CdS

attenzione ad essere piu' realisti del re....
Yakopo Inserito il - 07/04/2009 : 13:23:52
Linuxianox ha scritto:

The Dark ma infatti pix ha dato solo dei consigli. Poi ognuno fa quello che gli pare ma come si dice: uomo avvisato....
E poi in questo modo ci si sente apposto con la coscienza. Questo forum è ricco di idee e di iniziative che però potrebbero creare problemi a qualche neofita che cerca di imitarle senza avere le dovute accortezze di una persona esperta.
Anche io penso che prima di fare qualcosa sia meglio chiedere consigli!

p.s. io per poco non ho ordinato il kit cyclone con l'idea di modificarne il funzionamento con due catene (vedi qui:http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=459&SearchTerms=,cyclone)! Poi ragionandoci insieme mi sono accorto di aver tralasciato l'esistenza del planetario che questo kit utilizza!!!


concordo con Linuxianox: il forum deve avvisare circa i limiti e le restrizioni di legge poi i singoli reputeranno come regolarsi.

Certo è che l'area kit e fai da te ha per forza di cose un spirito pionieristico... qualche infrazione la si può certo prendere con spirito d'inventario!

Mentre ho visto pagine del forum che quasi inneggiavano alla totale deregulation dichiarando prestazioni che non rientrerebbero nemmeno nella categoria ciclomotore... anche se poi ci si affrettava a dire "non imitatemi, non imitatelo" ... direi che proprio non va bene!!

Certo è che se avessi un figlio preferirei vedergli truccare moderatamente una pedelec piuttosto che un motorino (quanti dei motorini in circolazione rispettano il codice?).

Quindi come al solito si devono valutare i vari aspetti della questione sperando che chi ci legge abbia sempre la maturità di valutare e distinguere quello che trova scritto...


Un'idea: aprire una sezione "bici elettriche sperimentali da utilizzarsi in aree private" ??? Forse gli smanettoni più accaniti ci si troverebbero a proprio agio e chi legge saprebbe con certezza che non si tratta di pedelec utilizzabili su strada.
Peraltro mi sembra di capire che molte mtb fuoristrada siano over 250 watt ... ricordo che formalmente anche in fuoristrada le regole del codice dovrebbero essere rispettate (a meno che non si sia in una tenuta privata)... intendo dire che facendo fuoristrada su terreno demaniale credo si debba essere in regola col codice.
Qualcuno conferma???
n/a Inserito il - 21/02/2009 : 10:11:50
Messaggio di pixbuster

Il Forum è orgoglioso dei suoi Amici che trasformano le bici muscolari con l’utilizzo dei kit e che sperimentano modifiche e miglioramenti
Ma non può fare a meno di invitare a una responsabile cautela normativa e tecnica
...........

Naturalmente il codice della strada vale sugli spazi pubblici
Se si ha una tenuta privata e si usa lì la bici, le normative non valgono ma la prudenza si

Il Forum ama che vengano rispettate le regole
(anche se capisce che piccole trasgressioni ….)
...........



Valutate seriamente la possibilità di variare le regole di inserimento dei post della sezione Kit e fai da te del forum
in quanto nella quasi totalità dei casi parlano di mezzi fuorilegge usati su strade pubbliche.
( anche preventivamente alla luce dell'emendamento D'alia )

A me personalmente NON interessa minimamente cosa fanno gli altri, liberi di infrangere le regole se vogliono, non credo però che il forum debba essere un palcoscenico visibile per azioni illegali ( per quanto opinabili io trovi le leggi italiane sulle pedelec ).
Infine non dovesse mai il legislatore accorgersi dell'esistenza delle bici elettriche in italia visitando questo forum avrebbe centinaia di prove a suo favore per porre limiti all'uso gratuito delle pedelec
(leggesi casco,che peraltro io uso sempre, bollo e assicurazione)
hp9000 Inserito il - 16/02/2009 : 22:16:54
Admin io aggiungerei a caratteri CUBITALI la pericolosità delle forcelle ammortizzate che quasi sicuramnete sono in alluminio e di tutto quello in alluminio in generale.
La prima sicurezza deve partire da li', perchè se si spaccano gli steli ti ammazzi non tanto per la caduta ma per qualche macchina che ti schiaccia inevitabilmente.
Io sono responsabile di quello che faccio e non posso appellarmi a nessuno,ma credo che sia dovere di tutti noi fare si che la prima cosa che uno faccia quando si mette a costruire una e-bike sia quella di controllare la forcella nel caso di una front.
E' chiaro che poi un cedimento meccanico puo' sempre accadere,ma da quello che ho visto se la forca e di puro alluminio la rottura è quasi certa.

Grazie
Delo Inserito il - 10/09/2008 : 21:19:04
Grazie ....
jumper Inserito il - 31/08/2008 : 13:55:59
Delo ha scritto:


Il grosso problema è se per circolare serve un qualche marchio o della documentazione di collaudo o basta essere a norma, anche dal punto di vista elettrico, con un accrocchio fatto in casa.
Ringrazio in anticipo tutti coloro che avranno la pazienza di rispondermi.


La seconda che hai detto
Delo Inserito il - 31/08/2008 : 11:26:21
Scusatemi, girando per il sito non sono riuscito a capire se si può autocostrire il gruppo regolatore / motore o è obbligatorio utilizzare un kit.
La verifica della rispondenza alla legge per un gruppo di pedalata assistita deve essere dimostrato mediante collaudo o è compito dei vigili dimostrare l’eventuale irregolarità ?
Penso che la limitazione della potenza sia facilmente dimostrabile, basta on fusibile o un magnetotermico tarato sulla potenza massima ( esempio 48V x 5A = 240W ), e dei sensori magnetici o a fotocellula limiterebbero la velocità e dimostrerebbero la necessita di avere uno sforzo, anche minimo, sui pedali.
Certamente lo sviluppo del regolatore non sarebbe facile ma non impossibile.
Il grosso problema è se per circolare serve un qualche marchio o della documentazione di collaudo o basta essere a norma, anche dal punto di vista elettrico, con un accrocchio fatto in casa.
Ringrazio in anticipo tutti coloro che avranno la pazienza di rispondermi.
Tino Inserito il - 07/04/2008 : 20:17:41
zer69 ha scritto:

Salve a tutti mi sono iscritto da poco pertanto sono nuovo,vorrei un consiglio se montare un kit o prendere una bicicletta elettrica,i soldi da spendere sono pochi,preciso che mi servirà per andare al lavoro,tra andare e tornare 2 volte percorro circa 45km,pertanto mi serve un'autonomia di circa 50km per stare in buono,che mi consigliate,ringrazio anticipatamente per le risposte...zer69


Ciao zer69 e benvenuto nel forum.

Ti prego di aprire una nuova discussione nella sezione "Prima bici" dove - all'inizio - ci sono due threads per iniziare a capire le tue esigenze ed i tuoi gusti in fatto di biciclette.
Inoltre, nella sezione "Prezzi ufficiali e mercatino" ci sono prezzi, foto e caratteristiche di alcuni modelli.

zer69 Inserito il - 07/04/2008 : 19:59:02
Salve a tutti mi sono iscritto da poco pertanto sono nuovo,vorrei un consiglio se montare un kit o prendere una bicicletta elettrica,i soldi da spendere sono pochi,preciso che mi servirà per andare al lavoro,tra andare e tornare 2 volte percorro circa 45km,pertanto mi serve un'autonomia di circa 50km per stare in buono,che mi consigliate,ringrazio anticipatamente per le risposte...zer69
elle Inserito il - 09/02/2008 : 16:13:16
sì - lo abbiamo già detto più volte, tra cui il link cui rimanda pix, ma è bene tenerlo presente

tra l'altro bisogna sapere che l'interpretazione attuale è che anche una bici fermata mentre va a pedalata assistita, qualora sia semplicemente fornita della possibilità (interruttore) di funzionare senza pedalata è considerata ciclomotore

una cosa che non so: "sequestro amministrativo ai fini della confisca" significa in parole povere confisca o c'è modo di recuperare la bici una volta pagato tutto?

---

questo thread di pix è molto opportuno e andrebbe messo in evidenza nella sezione
ferronis Inserito il - 09/02/2008 : 16:06:53
A titolo conoscitivo:

Se in seguito ad un controllo di polizia un veicolo risulta essere un ciclomotore, anziché un velocipede, lo sfortunato conducente può incorrere in una o più se non in tutte le seguenti infrazioni al Codice della Strada:

Sequestro amministrativo ai fini della confisca del veicolo per mancanza di certificato di circolazione (art. 97 commi 7 e 14 CDS, sanzione pecuniaria € 131,00);

sequestro amministrativo ai fini della confisca del veicolo per mancanza di copertura assicurativa (art 193 commi 1 e 2 CDS, sanzione pecuniaria € 716,00);

fermo amministrativo del veicolo per giorni 30 per mancanza della targa (art. 97 commi 8 e 14 CDS, sanzione pecuniaria € 65);

Sequestro amministrativo ai fini della confisca del veicolo se il conducente senza casco (art. 171 commi 1 – 2 – 3 CDS, sanzione pecuniaria € 68,00;

fermo amministrativo del veicolo per giorni 60 se il conducente è minorenne senza patentino. Dal 1° ottobre 2005 anche se conducente maggiorenne senza patentino non possessore di patente di guida (art. 116 comma 13 bis CDS, sanzione pecuniaria € 516,00)

Linuxianox Inserito il - 09/02/2008 : 15:16:02
The Dark ma infatti pix ha dato solo dei consigli. Poi ognuno fa quello che gli pare ma come si dice: uomo avvisato....
E poi in questo modo ci si sente apposto con la coscienza. Questo forum è ricco di idee e di iniziative che però potrebbero creare problemi a qualche neofita che cerca di imitarle senza avere le dovute accortezze di una persona esperta.
Anche io penso che prima di fare qualcosa sia meglio chiedere consigli!

p.s. io per poco non ho ordinato il kit cyclone con l'idea di modificarne il funzionamento con due catene (vedi qui:http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=459&SearchTerms=,cyclone)! Poi ragionandoci insieme mi sono accorto di aver tralasciato l'esistenza del planetario che questo kit utilizza!!!
The Dark Inserito il - 09/02/2008 : 14:36:24
Sono d'accordo Pix però........ ognuno è fatto a suo modo c'è chi cerca il massimo della resa in fatto di Km che si possono percorrere i più tecnici che scoprono addirittura che il loro motore in discesa sostituisce l'inpianto frenante e potrebbe ricaricare anche la batteria ho letto di super condensatori utilizzabili soprattunto nei secondi iniziali dove appunto il motore assorbe più potenza poi ci sono gli smanettoni (vedi mè)che sono quelli che più rischiano c'è chi si compra la bici e al massimo la spolvera e la tiene bella gonfia e si informa che ci sia l'assistenza vicino casa questo è bellissimo
outside1 Inserito il - 09/02/2008 : 11:19:25
Pix è quello che mi auspicavo fosse fatto, e l'hai redatto in modo encomiabile, ma occorrerebbe metterlo come riferimento fisso nella intestazione del forum a mio parere, bravo

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,34 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.