Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 International Forum
 Succede in Italia? Ovviamente NO!
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

mm11
Nuovo Utente



7 Messaggi

Inserito il - 20/06/2011 : 21:25:44  Mostra Profilo Invia a mm11 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Proviamo ad immaginare che quanto riportato in questo articolo avvenga nelle citta` italiane.... dove notoriamente il clima e quindi la possibilita` di usare le 2 ruote per recarsi al lavoro sono un pochino diversi dal luogo ove avviene quanto raccontato.....
Ma e` mai possibile che noi si debba essere anni luce sempre indietro per quanto riguarda la civilta` rispetto ai popoli nord-europei?

http://www.repubblica.it/esteri/2011/06/19/news/biciclette_londra-17929215/

elettroneofita
Utente Attivo



Friuli-Venezia Giulia


999 Messaggi

Inserito il - 22/06/2011 : 18:06:14  Mostra Profilo Invia a elettroneofita un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
cosa succede in Svizzera? BIKE TO WORK!
Tutti in sella e via! Ogni anno, nel mese di giugno, «Pro Velo Svizzera» incita i dipendenti e i dirigenti delle aziende ad andare al lavoro in bicicletta. Quest’anno potrà contare per la prima volta anche sulla collaborazione della Suva, partner dell’iniziativa «bike to work(Il link viene aperto in una nuova finestra) ».

L’obiettivo dell’iniziativa è di incentivare i pendolari ad usare la bicicletta per almeno un tratto del percorso casa-lavoro. L’anno scorso hanno partecipato circa 50 000 persone in oltre 1200 aziende. Le imprese interessate possono iscriversi entro il 15 marzo sul sito www.biketowork.ch. Basta formare delle squadre di quattro persone disposte a recarsi al lavoro in bicicletta (anche in combinazione con altri mezzi) per almeno 15 giorni su 30 nel mese di giugno. Si possono vincere fantastici premi come vacanze benessere, viaggi in città d’arte ed eventi per tutta l’azienda.

Per la sicurezza dei concorrenti, dal 15 maggio al 30 giugno 2011 la Suva offrirà uno sconto del 20 per cento su alcuni modelli di casco per bici.

Inoltre, «Pro Velo Svizzera» dedicherà alle aziende una serie di iniziative volontarie per promuovere l’uso della bicicletta: noleggi, abbonamenti generali mensili, revisioni delle biciclette e una campagna di donazioni in base ai chilometri

E NOI?..... in Italia, è già tant se ce l'hai il work!

Modificato da - elettroneofita in data 22/06/2011 18:06:50
Torna all'inizio della Pagina

maurice74
Utente Senior



Toscana


1403 Messaggi

Inserito il - 22/06/2011 : 20:42:00  Mostra Profilo Invia a maurice74 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
in Italia tutti usufruirebbero del bike to work e poi andrebbero a lavorare in auto...

elettroneofita ha scritto:

cosa succede in Svizzera? BIKE TO WORK!
Tutti in sella e via! Ogni anno, nel mese di giugno, «Pro Velo Svizzera» incita i dipendenti e i dirigenti delle aziende ad andare al lavoro in bicicletta. Quest’anno potrà contare per la prima volta anche sulla collaborazione della Suva, partner dell’iniziativa «bike to work(Il link viene aperto in una nuova finestra) ».

L’obiettivo dell’iniziativa è di incentivare i pendolari ad usare la bicicletta per almeno un tratto del percorso casa-lavoro. L’anno scorso hanno partecipato circa 50 000 persone in oltre 1200 aziende. Le imprese interessate possono iscriversi entro il 15 marzo sul sito www.biketowork.ch. Basta formare delle squadre di quattro persone disposte a recarsi al lavoro in bicicletta (anche in combinazione con altri mezzi) per almeno 15 giorni su 30 nel mese di giugno. Si possono vincere fantastici premi come vacanze benessere, viaggi in città d’arte ed eventi per tutta l’azienda.

Per la sicurezza dei concorrenti, dal 15 maggio al 30 giugno 2011 la Suva offrirà uno sconto del 20 per cento su alcuni modelli di casco per bici.

Inoltre, «Pro Velo Svizzera» dedicherà alle aziende una serie di iniziative volontarie per promuovere l’uso della bicicletta: noleggi, abbonamenti generali mensili, revisioni delle biciclette e una campagna di donazioni in base ai chilometri

E NOI?..... in Italia, è già tant se ce l'hai il work!

-------------
E-Merc (abus bordo - elettrificazione Bafang - batteria Dennj)
Torna all'inizio della Pagina

dionisio
Nuovo Utente


Lombardia


47 Messaggi

Inserito il - 22/06/2011 : 20:51:22  Mostra Profilo Invia a dionisio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Messaggio di mm11


Ma e` mai possibile che noi si debba essere anni luce sempre indietro per quanto riguarda la civilta` rispetto ai popoli nord-europei?

http://www.repubblica.it/esteri/2011/06/19/news/biciclette_londra-17929215/

Forse non è solo una questione di civiltà ma sicuramente è una questione di infrastrutture, ci vogliono piste ciclabili VERAMENTE CICLABILI

KTM Macina Cross
KTM Amparo 8M 26" (moglie)
Torna all'inizio della Pagina

paguro
Utente Attivo



Lombardia


817 Messaggi

Inserito il - 14/07/2011 : 20:05:26  Mostra Profilo Invia a paguro un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
elettroneofita ha scritto:

cosa succede in Svizzera? BIKE TO WORK!
Tutti in sella e via! Ogni anno, nel mese di giugno, «Pro Velo Svizzera» incita i dipendenti e i dirigenti delle aziende ad andare al lavoro in bicicletta. Quest’anno potrà contare per la prima volta anche sulla collaborazione della Suva, partner dell’iniziativa «bike to work(Il link viene aperto in una nuova finestra) ».

L’obiettivo dell’iniziativa è di incentivare i pendolari ad usare la bicicletta per almeno un tratto del percorso casa-lavoro. L’anno scorso hanno partecipato circa 50 000 persone in oltre 1200 aziende. Le imprese interessate possono iscriversi entro il 15 marzo sul sito www.biketowork.ch. Basta formare delle squadre di quattro persone disposte a recarsi al lavoro in bicicletta (anche in combinazione con altri mezzi) per almeno 15 giorni su 30 nel mese di giugno. Si possono vincere fantastici premi come vacanze benessere, viaggi in città d’arte ed eventi per tutta l’azienda.

Per la sicurezza dei concorrenti, dal 15 maggio al 30 giugno 2011 la Suva offrirà uno sconto del 20 per cento su alcuni modelli di casco per bici.

Inoltre, «Pro Velo Svizzera» dedicherà alle aziende una serie di iniziative volontarie per promuovere l’uso della bicicletta: noleggi, abbonamenti generali mensili, revisioni delle biciclette e una campagna di donazioni in base ai chilometri

E NOI?..... in Italia, è già tant se ce l'hai il work!


Io ho partecipato... Chissà se vinco...
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,33 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.