Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 International Forum
 Guru di Jb: aiuto internazionale
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 16:16:39  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mi è stato chiesto dalle autorità di Sào Vicente (Capo Verde) di aiutarli a regolamentare le bipa, visto che iniziano ad essercene alcune in giro e non sanno come comportarsi (sequestrale perchè non esistono nel loro codice della strada, oppure regolamentarle). Per lunedì gli ho promesso di portargli un piccolo dossier.
Il mio problema è se mostrargli pari pari la normativa Europea (molte loro leggi sono copiate dal Portogallo), o proporre normative meno restrittive (americana o svizzera), oppure cercare di proporre il fatto che basta avere i pedali e qualsiasi motore elettrico (sogno di ogni smanettone).
Apriamo un dibattito veloce in questi pochi giorni per aiutarmi in questa incombenza? Grazie mille.

ecocar

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 16:59:08  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ma come capita a uno di essere interpellato dalle autorità di Sào Vicente?

Ad ogni modo gli suggerirei la normativa europea - non però quella attuale, ma quella probabilmente prossima, con un certo innalzamento della potenza e a certe condizioni anche della velocità... credo che la persona più aggiornata su queste cose sia dipigi al momento, puoi chiedere a lui a che ne stanno queste proposte di modifica con precisione







l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 17:42:52  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
elle ha scritto:

ma come capita a uno di essere interpellato dalle autorità di Sào Vicente?



Per facilitare le cose, qui i velocipedi e i velocipedi con motore (ciclomotori) sono gestiti indipendentemente dai singoli comuni, non dallo stato. In teoria qui le bici dovrebbero avere perfino una targa emessa dal comune (norma abbastanza disattesa). Siccome stavo pensando di produrre e commercializzare delle bipa qui in loco, sono andato a chiedere se poi mi davano la matricola oppure, se la davano solo alle bici importate con fattura estera. Da qui è nata la questione che, avendo parlato di bici con motore elettrico, non sapevano cosa rispondermi.
Siccome qui è ancora tutto alla buona e sono abbastanza conosciuto in comune, abbiamo cominciato a parlarne insieme con l'impiegata dell'ufficio e su indicazione del suo capoccione, mi ha chiesto di preparare una relazione (con tanto di foto per fare capire di che si tratta...). Per un europeo una cosa del genere sembra una barzelletta.

Io vorrei evitare la normativa europea perchè qui siamo in Africa e imporre il PAS mi sembra un'eccessiva complicazione, vorrei anche evitare di parlare di potenze: visto che si tratta di gente che non ama complicazioni, credo che sarebbe sufficiente parlare di una limitazione della velocità massima (pensavo di proporre quella americana: 20 miglia orarie, circa 36Km/h).
Sono sicuro che, smuovendo le acque, di sicuro andranno a vedere la normativa portoghese, ma voglio provare a fargliela mitigare presentando alternative valide di altri paesi ( per esempio quale sarà il paese che ha la normativa più permissiva?).

ecocar
Torna all'inizio della Pagina

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 18:50:12  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Se Dipigi si manifesta, gli chiederei i dati di massima della nuova normativa, ma se si tratta già di differenziare bipa, sportbipa, cippabipa non se ne parla neanche perchè qui mi mandano a casa con un "Tchà pra là" il cui significato sarebbe "vabbuò, lascia stare, non ci scassare o cazz".
Nel frattempo sto buttando giù una spiegazione più sintetica e banale possibile per non annoiarli o passare da saccente... tradotta è più o meno così:
Il velocipede elettrico è un velocipede che, oltre ad avere i pedali e potersi muovere con la forza muscolare del conducente, dispone anche di un motore elettrico che annulla (imprecisione per non svegliar il can che dorme) lo sforzo necessario per avanzare. Esistono velocipedi elettrici per fabbricazione e velocipedi normali trasformati in elettrici con appositi dispositivi. Il velocipede elettrico si differenzia dai normali velocipedi per la presenza di un motore elettrico, della batteria necessaria ad alimentarlo e dei dispositivi elettronici atti ad azionare il motore. Negli esemplari più tecnologici il motore è azionato automaticamente quando si ha spinta o movimento dei pedali, nei modelli più semplici il motore è azionato da un comando manuale (idem come sopra...). Il motore elettrico annullando lo sforzo permette di utilizzare i velocipedi su distanze maggiori, su salite consistenti e per trasportare carichi (specialmente nel caso dei velocipedi a tre ruote... e qui tiro l'acqua al mio mulino...), originando un veicolo pratico ed utile anche per il lavoro, potendo sostituire in molte situazioni l'automobile permettendo una movimentazione (come si traduce deslocação... boh?) più ecologica, economica e salutare.
Può essere una buona descrizione fatta per un profano della bipa?

ecocar
Torna all'inizio della Pagina

octopus
Utente Attivo



924 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 19:24:57  Mostra Profilo Invia a octopus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Regole per la mia landa utopica:

peso massimo 30kg con 2 ruote, 50kg con 3
nessun limite di potenza
no motori anteriori per 2 ruote
20 miglia in ciclabile, 35 su strada aperta
targa e assicurazione da max 100€ anno (in italia, non so rapportato)
possibilità di montare stop e frecce
faro obbligatorio acceso al crepuscolo

Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 20:03:41  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
la descrizione va più che bene

la normativa (occidentale) più permissiva è al momento quella statunitense, ma anche lì c'è un massimo di potenza (che io suggerirei di mantenere, se no si ritrovano con potenze incontrollabili su bici da due soldi: già quando ti avvicini a 1 kw devi tarare bene i componenti... le bici che girano li come sono ?)

non avevo capito che vivevi a capo verde -- si sta bene?


l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 21:28:47  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
octopus ha scritto:

Regole per la mia landa utopica:

peso massimo 30kg con 2 ruote, 50kg con 3
nessun limite di potenza
no motori anteriori per 2 ruote
20 miglia in ciclabile, 35 su strada aperta
targa e assicurazione da max 100€ anno (in italia, non so rapportato)
possibilità di montare stop e frecce
faro obbligatorio acceso al crepuscolo




Però la tua landa utopica ha le strade buone, qui tra pavè e buche... qui non esistono le ciclabili, in compenso il traffico è ancora abbastanza scarso.

ecocar
Torna all'inizio della Pagina

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 22:12:25  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
elle ha scritto:

la descrizione va più che bene

la normativa (occidentale) più permissiva è al momento quella statunitense, ma anche lì c'è un massimo di potenza (che io suggerirei di mantenere, se no si ritrovano con potenze incontrollabili su bici da due soldi: già quando ti avvicini a 1 kw devi tarare bene i componenti... le bici che girano li come sono ?)

non avevo capito che vivevi a capo verde -- si sta bene?



Ho vissuto a Capo Verde per undici anni, adesso, per mandare a scuola i figli sono tornato in Italia, ma cerco di fare sempre i 3 mesi estivi là per andare a trovare i parenti (mia moglie è capoverdiana) Si sta bene a seconda delle isole e dei gusti. Le due isole colonizzate dal turismo sono devastate, alcune delle altre sono dei paradisi come normalmente ci si immagina (per me anche di più), non solo per la bellezza quanto per la santa pace.
Tornando alle bici/bipa. Ci sono tutti gli estremi: molte schifezze, ma anche molte buone (Giant,Scott e molte americane con buoni componenti mandate dall'estero dai parenti emigrati). Il buono è che molti giovani preferiscono comprare (o farsi regalare) una buona bici piuttosto che un motorino che dopo non potranno mantenere (non hanno i soldi per benzina e assicurazione).C'è anche qualche modesta bipa e poi c'è la sorpresa della mia vicina olandese, che col fidanzato, ha importato delle haibike col centrale bosh (la prima volta che le ho viste pensavo di avere le bipallucinazioni) per organizzare dei tour guidati integrando la sua scuola di Kite Surf... appena mettono in moto la cosa la mostro subito nel forum.

Ho visto la normativa USA (spero fosse attuale) e mi sembra molto ragionevole soprattutto per qui: 750w max, 20 miglia orarie (32km/h) e mi sembra che è accettato l'acceleratore. Comunque, se qui può nascere un mercato bipa sarà abbastanza povero e, cercando di evitare le cinesacce, la soluzione saranno kit e piombo... d'altronde qua si vendono ancora bene le TV a tubo catodico

ecocar
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 22:42:54  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
sì, la normativa USA per quello che ne so ammette l'acceleratore in quelle limitazioni di velocità e potenza

se punti ai tricicli il piombo può andare ancora, sulle bici invece si sente troppo, sopratutto quelle kittate dove non si sa dove mettere tanto peso (la posizione ideale è quella della frisbee, ma bisogna studiare la bici dall'inizio così) --- in ogni caso a maggior ragione conviene contenere la potenza, perché in genere il piombo regge male i grandi assorbimenti (effetto peukert ecc.)

comunque i kit di oggi sono generalmente migliori di quelli di qualche anno fa e questo si deve sentire anche col piombo

per l'elettrificazione dei tricicli spulcia un po' il forum, non è proprio banale


l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 22:45:27  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho trovato qualche foto delle gite in bipa dei vicini...

Immagine:

99,43 KB

Immagine:

124,42 KB

Immagine:

144,4 KB

Immagine:

83,22 KB

ecocar
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 23:01:02  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

bello! è una delle isole non devastate, immagino


l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 23:02:32  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@elle
Qui i tricicli sarebbero troppo cari anche fatti da loro(forse per far passeggiare i turisti...), poi non piove quasi mai, quindi il mio cabinato non ha molto senso: l'interesse è sulle bici e più che altro per divertimento, non per soldi (un mercato di 70.000 abitanti squattrinati...).
Le distanze sono brevi (l'isola è 25km per 15 e la città avrà un diametro di 2km), però c'è qualche salita. Penserei ad esempio ad un 9C Allround da 500watt, con 36volt, 12 Ah di batterie pb giusto da fare 20km di autonomia. Questi di gambe ne hanno, però, a parte le salite, c'è sempre brezza intensa e spesso vento forte: è in quei momenti che la bipa è indispensabile, altrimenti basterebbero le muscolari.

ecocar
Torna all'inizio della Pagina

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 23:16:43  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
elle ha scritto:


bello! è una delle isole non devastate, immagino



Visto che la famiglia di mia moglie gestisce una pensione dovrei tesserne le lodi, ma sinceramente, a me piace di più l'isola vicina che si chiama Santo Antao. Qui dove sto io è bello e non è invaso dal turismo di massa, però è sempre una città col porto, un po' troppo europizzata e incentrata sull'economia,anche se culturalmente carina.
La santa pace che piace a me è a Santo Antao: tutta montagnosa, con paesaggi molto vari, poco popolata. Nelle borgate isolate sembra ferma agli anni '30 ed ha bellissimi sentieri e mulattiere (su cui ancora oggi vanno asini e muli). E' il paradiso per il trekking di francesi e tedeschi.

ecocar
Torna all'inizio della Pagina

pilotaDD
Utente Master




4713 Messaggi

Inserito il - 08/07/2013 : 21:45:19  Mostra Profilo Invia a pilotaDD un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ecocar, se nella definizione legale capoverdiana di bipa fai scrivere che il motore annulla lo sforzo finisce che il giorno che seguendo i miei sterrati, non molto diversi da quelli delle tue foto, arrivo fino lì con la mia BH o con la Agattu della moglie...mi arrestano!

perché non diciamo "annulla o riduce lo sforzo..."?

BH Emotion Xenion Jumper 27.5 con Bosch Performance CX e batteria da 500Wh, bipa da...trekking estremo!
ma ancora la vecia BH Emotion City 650 Man del 2010 convertita a MTB sistema Panasonic 26V batteria 10Ah ricellata nel 2018, 7 marce con corona da 41 e pacco pignoni 11-34, ruote da 26" (tutta mia!)
una batteria da 16Ah Flyer come ricambio per le gite più impegnative (la 18Ah Derby del 2012 l'ho regalata)
Kalkhoff Agattu del 2012 con Nexus da 7 marce, batteria 26V 8Ah, per la moglie (ma ogni tanto...)
MTB Btwin con ruote da 26" (del figlio, ottimo accompagnatore in gite per città e campagna)
pieghevole Faram Alloy con ruote da 20" e cambio 6 marce
biciclette muscolari varie per tutta la famiglia
e mi hanno rubato una Kalkhoff Agattu del 2008 con Panasonic 26V batteria 10Ah,ruote da 28", Nexus 7 sp.(era della moglie, ma ogni tanto ...)
e due E-Sun pieghevoli con ruote da 20" 6V (una per me e una per la moglie)

Torna all'inizio della Pagina

pilotaDD
Utente Master




4713 Messaggi

Inserito il - 08/07/2013 : 21:47:04  Mostra Profilo Invia a pilotaDD un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
pilotaDD ha scritto:

ecocar, se nella definizione legale capoverdiana di bipa fai scrivere che il motore annulla lo sforzo finisce che il giorno che seguendo i miei sterrati, non molto diversi da quelli delle tue foto, arrivo fino lì con la mia BH o con la Agattu della moglie...mi arrestano!

perché non diciamo "annulla o riduce lo sforzo..."?


riguardo poi la normativa più permissiva...come gestiscono da quelle parti i ciclomotori? In Germania si incontrano diverse superpedelec targate come ciclomotori.

BH Emotion Xenion Jumper 27.5 con Bosch Performance CX e batteria da 500Wh, bipa da...trekking estremo!
ma ancora la vecia BH Emotion City 650 Man del 2010 convertita a MTB sistema Panasonic 26V batteria 10Ah ricellata nel 2018, 7 marce con corona da 41 e pacco pignoni 11-34, ruote da 26" (tutta mia!)
una batteria da 16Ah Flyer come ricambio per le gite più impegnative (la 18Ah Derby del 2012 l'ho regalata)
Kalkhoff Agattu del 2012 con Nexus da 7 marce, batteria 26V 8Ah, per la moglie (ma ogni tanto...)
MTB Btwin con ruote da 26" (del figlio, ottimo accompagnatore in gite per città e campagna)
pieghevole Faram Alloy con ruote da 20" e cambio 6 marce
biciclette muscolari varie per tutta la famiglia
e mi hanno rubato una Kalkhoff Agattu del 2008 con Panasonic 26V batteria 10Ah,ruote da 28", Nexus 7 sp.(era della moglie, ma ogni tanto ...)
e due E-Sun pieghevoli con ruote da 20" 6V (una per me e una per la moglie)

Torna all'inizio della Pagina

ecocar
Utente Senior


Piemonte


1816 Messaggi

Inserito il - 10/07/2013 : 01:38:32  Mostra Profilo Invia a ecocar un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Qui i ciclomotori sono "velocipedi con motore" a scoppio max 50 cc e velocità 45km/h, monoposto. Sono targati dal comune al pari delle biciclette(però poche biciclette hanno realmente la targa, perchè per adesso le forze dell'ordine non danno peso a questa inadempienza), obbligano all'uso del casco non omologato ( anche da bici, da cantiere, da fantino, scodella, mezza noce di cocco, ecc...), obbligano al pagamento dell'assicurazione, ma non del bollo, sembrano quasi una superpedelec...
Non sono stato a spiegare la questione della riduzione dello sforzo per non complicare le cose... gli ho consegnato la descrizione con la normativa USA e qualche foto (una bipa con Hub post, una con un centrale, un triciclo cargo e una del mio trike).
Vedremo quando avranno voglia di guardarle...
Quanto agli arresti per comportamenti strani, il mio primo triciclo l'ho fatto qui e ci giravo sulla strada per l'aeroporto di notte ai 45 km/h (su e giù per un'ora tutte le notti) e incrociavo spesso la polizia, ma non mi hanno mai detto niente... dimenticavo, quando provavo il Crystalyte 5305, per qualche giorno ho girato in città appollaiato su 'sto coso a 4 ruote (a volte pure con mio figlio): se non hanno arrestato me...

Immagine:

375,15 KB

ecocar
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,46 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.