Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Uso del forum
 Limiti di legge pretestuosi
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

maldimare
Nuovo Utente


Campania


8 Messaggi

Inserito il - 14/10/2017 : 16:08:26  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao a tutti, è da anni che osservo con interesse il mondo delle energie rinnovabili (elettrico, eolico, fotovoltaico, solare termico ecc.) e ho sempre riscontrato l'esistenza più o meno manifesta, ed è innegabile,di forti resistenze nella ricerca, sviluppo e applicazione di tali fonti energetiche nel nostro paese.
C'è da dire che negli ultimi anni è sicuramente cambiato qualcosa a livello internazionale e di conseguenza anche in Italia soprattutto per evitare il rischio di farci trovare impreparati in questo settore penalizzando il nostro paese da un punto di vista economico e lavorativo.
Resta sempre però un certo ostracismo del nostro governo nei confronti di tali fonti energetiche alternative, manifestato da un'infinità di leggi, leggine, decreti, ecc., fumose e sempre da interpretare (che hanno come fine ultimo fare solo cassa) e che a volte se non quasi sempre danneggiano il cittadino.
Ora io non discuto sulla necessità di avere una legge che disciplini il mondo delle biciclette elettriche, ma per esempio mi sembra assurdo imporre limiti sulla velocità di una bipa a 25 km/h quando con la mia muscolare supero ampiamente tale velocità.
Ho il sospetto che questa legge possa risultare l'anticamera di una futura imposizione di una assicurazione, tassa di possesso, casco, biciclette euro 4, 5, 6 ecc. ecc..
E' come se non si volesse dare la possibilità alla gente di trovare vie alternative alla mobilità tradizionale (auto, moto) oggetto di una tassazione che ha raggiunto livelli esagerati.
Scusate per questa mia riflessione che ho esternato, ma spesso mi capita di fermarmi un attimo e pensare a bocce ferme alla vita che tutti noi italiani conduciamo schiavi di uno stato prepotente ed egoista.

mibe
Utente Attivo


Trentino - Alto Adige


801 Messaggi

Inserito il - 14/10/2017 : 17:11:56  Mostra Profilo Invia a mibe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
C'è un buco legislativo per esempio anche su mezzi tipo questo (nel senso che non sono normati):

https://m.youtube.com/watch?feature=em-subs_digest-vrecs&v=h9xxtKx8law

Anche in questo caso siamo di fronte ad un mezzo che (se incentivato e non osteggiato con balzelli e restrizioni di ogni tipo) potrebbe indurre alcuni, almeno in certe occasioni, a lasciare a casa l'auto, oppure a tenerlo in auto ed usarlo quando si vuole.
Invece se lo utilizzi ora rischi ritiro del mezzo e 1200,00 euro di multa:

http://www.dday.it/redazione/23210/una-multa-di-1200-euro-infrange-i-sogni-dei-possessori-di-hoverboard-e-monopattini-elettrici

La vita è come una ruota.

Modificato da - mibe in data 14/10/2017 17:16:31
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


7873 Messaggi

Inserito il - 14/10/2017 : 21:07:15  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Concordo, si va sempre più verso uno stato ipercontrollore e iperavido. Oltrettuto se si guida troppo l'economia la si distorce a favore di pochi, e secondo me è volutissimo, ma scusatemi perchè è un offtopic
Torna all'inizio della Pagina

pixbuster
Amministratore

fondatore



Veneto


11998 Messaggi

Inserito il - 14/10/2017 : 22:42:24  Mostra Profilo Invia a pixbuster un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Secondo me non è una questione di calcolo economico o di avidità governativa, è che le nostre istituzioni sono lentissime a prendere ogni tipo di decisione e invece le tecnologie avanzano velocissime

Pix su Frisbee Atlas, su pieghevole 20" Kawasaki con kit Bafang centrale e su Cargo muscolare "artigianale"
Torna all'inizio della Pagina

sandrosandro
Utente Attivo




954 Messaggi

Inserito il - 15/10/2017 : 09:25:44  Mostra Profilo Invia a sandrosandro un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
il presidente della camera di commercio di genova ha oltre 70 anni

Il presidente della categoria che rappresenta me è i miei colleghi ha oltre 70 anni

L'amministratore della ditta dove lavoro ha oltre 70 anni

Cosa ci aspettiamo? Dei campioni di tennis da tavolo?

nato per pedalare -
www.bicircolo.net
www.facebook.com/bicircolo/
Torna all'inizio della Pagina

giordano5847
Utente Master



Lombardia


3183 Messaggi

Inserito il - 15/10/2017 : 14:13:22  Mostra Profilo Invia a giordano5847 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
sandrosandro ha scritto:

il presidente della camera di commercio di genova ha oltre 70 anni
Il presidente della categoria che rappresenta me è i miei colleghi ha oltre 70 anni
L'amministratore della ditta dove lavoro ha oltre 70 anni
Cosa ci aspettiamo? Dei campioni di tennis da tavolo?
Abbiamo provato ad avere un presidente del consiglio giovane e non è andata, è stata eletta una sindaco giovane a Roma e Torino stentano; In Francia un presidente giovane spalleggiato da una moglie un po più matura (meno male)
Non ne veniamo fuori

Fuggi quello studio del quale la resultante opera more coll'operante d'essa. (Leonardo)

Modificato da - giordano5847 in data 15/10/2017 14:14:19
Torna all'inizio della Pagina

Miura72
Utente Senior



Veneto


1463 Messaggi

Inserito il - 15/10/2017 : 14:32:22  Mostra Profilo Invia a Miura72 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma xche ti lamenti tanto "se con la tua muscolare fai piu di 25 Km/h usa quella e basta"
Cosa vuoi una legge per tè?
Il codice della strada è vecchio
Se consideri che con un 50tino non devi superare i 45 Km/h, e li devi prendere la patente A1!
Una bici elettrica "a me sembra giusto che non superi i 25 Km/h" per legge poi ognuno fa quello che vuole se "vuole essere fuori legge" affari suoi o in prima persona miei se voglio correre di piu.

Esperia al piombo 2009 Comperata 349 euro venduta 100 euro
Bottecchia be 2 Lady fatti 3989 Km da agosto 2014 Comperata 500 euro venduta 100 euro
Bipa artigianale Miura72 full mot BBS01 febbr 2016 fatti circa 10.702 Km

Winora Sinus Dyo-9 Luglio 2017 fatti 7840 Km

Torna all'inizio della Pagina

spinellino
Utente Medio



220 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 12:11:57  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Dopo i miei primi 3000km mi sono fatto delle idee:
-su strada il limite dei 25kmh è troppo basso. I 32kmh delle bipa USA avrebbero più senso e consentirebbero maggior sicurezza.
-su pista ciclabile andrebbero introdotti limiti di velocità adeguati alla situazione: in centro a Torino su certe piste strette e piene di attraversamenti pedonali anche i 25 sono troppi. Su piste fuori città perennemente vuote (o quasi) anche a 30kmh si viaggia in piena sicurezza. Ma ovviamente devono essere limiti che tutti devono rispettare, senza ricorrere a castrazioni tecniche delle bici elettriche.
-si dovrebbero definire almeno 3 classi di bipa (diciamo con limiti a 25-35-45kmh) con conseguenti regole (casco, luci, copertoni, patentino etc). In ogni caso equiparare una bipa da 45kmh (ma 20-25kg) ad un motorino da non meno di 100kg non avrebbe senso sia in termini di dispositivi di sicurezza che assicurativi.
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


29818 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 12:56:09  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@Maldimare: La possibilità di andare in giro senza faticare e senza pagare nè bollo nè assicurazione la abbiamo già con le leggi attuali, casomai sono richieste come le tua (aumento di prestazioni) che possono velocemente portare ad una regolamentazione del settore con i balzelli da te citati...

Usa la bici elettrica per non faticare e la muscolare da corsa per divertimento ed allenamento, sono gratis e fanno bene alla salute: Personalmente uso bici non a norma molto spesso, ma lo so e sono pronto a pagare il fio delle mie scelte in caso si controlli.
Torna all'inizio della Pagina

Fabio Negri
Utente Medio


Lombardia


445 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 14:30:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
@Maldimare quoto tutto è solo un tentativo di non perdere gli introiti fiscali a detrimento della qualità di vita di tutti quanti,
avremmo meno inquinamento , strade meno congestionate, parcheggi meno impossibili e persone più in salute.
Io negli ultimi 13 mesi ho percorso circa 3.000 km con le bici elettrificate sostituendo spesso l'auto.
OT Ancora peggio per il fotovoltaico come fonte energetica con assurde regolamentazioni coercitive e costi irragionevoli se si volesse
installare un sistema a norma , io sto preprando un sistema per la casa al mare ma solo per gestire la climatizzazione dato che non mi conviene
staccarmi del tutto o cedere energia alla rete.

@Pixbuster il motivo è palesemente economico, quando è possibile tassare qualcosa improvvisamente le istituzioni si svegliano dal letargo.

@spinellino quoto tutto tranne che 2 categorie mi sembrano abbastanza : libere fino a 32 km/h, regolamentate da 32 a 50 km/h
con obbligo di caschetto e mini assicurazione.

@Barba 49 Se non avessi usato bici fuori norma da 35-45 km/h (relativamente non a rischio tranne in caso di sinistro visto che erano un hubbino q100 con solo pas e un tsdz2) spesso avrei dovuto usare l'auto, nel tempo libero invece sto usando le muscolari.
Torna all'inizio della Pagina

spinellino
Utente Medio



220 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 14:35:45  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
beh sarebbe bello che un mezzo per certi versi rivoluzionario come quello di cui stiamo parlando venisse promosso con decisione.
Allo stato attuale rappresenta già il mezzo migliore per spostarsi, ma a solo a determinate condizioni (soprattutto presenza di piste ciclabili e distanze non eccessive). Ampliarne il campo di utilizzo (rendendolo un mezzo più adatto a spostarsi nel traffico) senza complicare troppo la vita a chi lo usa sarebbe evidentemente la strada giusta da seguire.
Torna all'inizio della Pagina

Fabio Negri
Utente Medio


Lombardia


445 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 16:18:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
spinellino ha scritto:

beh sarebbe bello che un mezzo per certi versi rivoluzionario come quello di cui stiamo parlando venisse promosso con decisione.
Allo stato attuale rappresenta già il mezzo migliore per spostarsi, ma a solo a determinate condizioni (soprattutto presenza di piste ciclabili e distanze non eccessive). Ampliarne il campo di utilizzo (rendendolo un mezzo più adatto a spostarsi nel traffico) senza complicare troppo la vita a chi lo usa sarebbe evidentemente la strada giusta da seguire.

Totalmente daccordo
Torna all'inizio della Pagina

andrea28
Utente Medio



Lombardia


388 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 20:32:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sperando che nella finanziaria del prossimo anno (min. 30 Miliardi)non si ricordino che si potrebbe tassare e assicurare

Atala B-cross cx 500 Marzo '18
Torna all'inizio della Pagina

giordano5847
Utente Master



Lombardia


3183 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 20:38:22  Mostra Profilo Invia a giordano5847 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
In tempi andati avevano messo il superbollo alle macchine a metano ed a GPL!

Fuggi quello studio del quale la resultante opera more coll'operante d'essa. (Leonardo)
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


7873 Messaggi

Inserito il - 16/10/2017 : 20:49:56  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Quando il mercato sarà attraente per le entrate si sveglieranno, non dubitate, che della sicurezza se ne fregano. Sono vietati gli assegni trasferibili per motivi di "antiriciclaggio". Però se paghi un bollo extra, puoi avere l'assegno trasferibile....
E moolto da dimostrare che una bipa che va fino ai 40kmh avrà freni più efficenti delle attuali, ammortizzatori e un telaio più robusto.
A me personalmente i 25kmh vanno bene, però sono in collina, dove in discesa vado anche ai 60kmh e in salita non li farò mai a meno di non avere più di 1000w. Però comprendo chi vive in zone totalmente pianeggianti, con lunghi rettilinei, li i 25kmh sono una velocità da lumaca e non ti passa mai...
E' anche vero che in quelle zone una bella bicicletta da corsa da 7 kg e vai meglio di una bipa senza preoccupazioni di batterie, motori, centraline e cavolate varie...
Torna all'inizio della Pagina

prudente
Utente Medio



210 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 02:40:22  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Lo Stato ogni anno stima i soldi che servono al fabbisogno e cerca di prenderli da dove è più semplice e indolore. Se un giorno tutti smettessero di comprare auto (che è uno dei settori trainanti dell'economia non solo italiana) avremmo problemi diversi, non è detto che il fabbisogno diminuisca (anzi) e le tasse verrebbero spalmate su altre manifestazioni di ricchezza. Oppure ci sarebbero tagli a sanità, pensioni e altri servizi pubblici.
A parte questo, a me pare che le bici elettriche abbiano caratteristiche complementari alle auto, ma non siano affatto in grado di sostituirle. In genere sostituiscono solo le bici muscolari e i ciclomotori (nemmeno le moto).
Gli incentivi statali (essendo pochi) è meglio metterli magari sulle auto ibride per sostituire quelle diesel... Anche se poi ci sono diesel torinesi che fanno 29-30km con un litro (consumi effettivi!) ed hanno emissioni obiettivamente ridicole.
In città inquinano molto di più i caminetti, barbecue e forni a legna. A livello globale le navi mercantili fumano cose inenarrabili.
Prendersela con le auto mi sembra anacronistico.


Torna all'inizio della Pagina

Fabio Negri
Utente Medio


Lombardia


445 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 09:17:15  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
prudente ha scritto:

Lo Stato ogni anno stima i soldi che servono al fabbisogno e cerca di prenderli da dove è più semplice e indolore. Se un giorno tutti smettessero di comprare auto (che è uno dei settori trainanti dell'economia non solo italiana) avremmo problemi diversi, non è detto che il fabbisogno diminuisca (anzi) e le tasse verrebbero spalmate su altre manifestazioni di ricchezza. Oppure ci sarebbero tagli a sanità, pensioni e altri servizi pubblici.
A parte questo, a me pare che le bici elettriche abbiano caratteristiche complementari alle auto, ma non siano affatto in grado di sostituirle. In genere sostituiscono solo le bici muscolari e i ciclomotori (nemmeno le moto).
Gli incentivi statali (essendo pochi) è meglio metterli magari sulle auto ibride per sostituire quelle diesel... Anche se poi ci sono diesel torinesi che fanno 29-30km con un litro (consumi effettivi!) ed hanno emissioni obiettivamente ridicole.
In città inquinano molto di più i caminetti, barbecue e forni a legna. A livello globale le navi mercantili fumano cose inenarrabili.
Prendersela con le auto mi sembra anacronistico.




Che beni immobili e veicoli targati siano i più facili da colpire non ci piove, ovvio che calando il gettito verrebbero
inasprite altre imposte.
Non mi pare che qualcuno nella discussione corrente se la sia presa con le auto, personalmente guido una ibrida
ma il poter allargare il raggio d' azione delle ebike e favorirne l' uso sarebbe un modo per migliorare
la qualità della vita di tutti, anche di chi non la usa riducendo o sostituendo (motorini) l' uso di veicoli più
ingombranti rumorosi e inquinanti.
Personalmente abolirei proprio gli incentivi che oltre ad essere inefficienti e iniqui, essendo spesso limitati
sia quantitativamente che temporalmente.
Basta che lo stato sia fiscalmente più generoso con chi fa scelte a vantaggio della collettività , ad esempio
introducendo un IVA agevolata e rinunciando alla tassa di possesso sui veicoli ZEV
Torna all'inizio della Pagina

Steu851
Utente Master



Lombardia


3400 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 09:42:55  Mostra Profilo Invia a Steu851 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
la legge che limita la velocità a 25 km/h che parifica le biciclette elettriche a quelle muscolari è EUROPEA non Italiana, è così ovunque in UE, in altre nazioni hanno previsto le S-pedalec che possono arrivare a 45 come i ciclomotori, ma con obblighi più severi.
E poi non è vero che le biciclette elettriche non possono superare i 25 km/h, ci si può viaggiare tranquillamente a 30 e più, semplicemente diventano delle biciclette a tutti gli effetti, e tocca pedalare.
A me sembra che si voglia semplicemente avere il ciclomotore senza pagar dazio, cioè senza dover fare il patentino e pagare le tasse connesse.
Come dice il vecchio detto? "hai voluto la bicicletta? Pedala!"

Stefano da Brugherio (MB)

E-MTB: Haibike Sduro AllMtn RC 2016
E-MTB moglie : Haibike Sduro AllMtn 7.0 2017
Util-Ebike: Libellula versione 2.6 con step-up e centralina sine wave
Torna all'inizio della Pagina

spinellino
Utente Medio



220 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 09:53:19  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
E moolto da dimostrare che una bipa che va fino ai 40kmh avrà freni più efficenti delle attuali, ammortizzatori e un telaio più robusto.

è per questo che servono regole chiare

Prudente
tutto vero, ma nessuno qui ha mai detto che la bici elettrica può sostituire completamente l'auto, o che possa risolvere il problema dell'inquinamento globale. Ma non c'è dubbio che avere i centri abitati con un numero di auto circolanti sensibilmente ridotto impatterebbe in maniera positiva sulla qualità della vita di tutti. I disagi provocati dal traffico vanno ben oltre le emissioni nocive.
E personalmente non ho neanche parlato di incentivi economici. Basterebbero regole chiare per rendere i mezzi più sicuri e in grado di sostituire almeno i motorini.

P.S. parlando di impatto a livello globale mi pare che il dibattito sui vantaggi delle auto ibride sia ancora apertissimo, una volta tenuto conto delle emissioni nella fase di produzione.
Torna all'inizio della Pagina

@lby64
Utente Master


Veneto


2084 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 10:09:52  Mostra Profilo Invia a @lby64 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
In un mondo in cui miliardi di persone
vivono in megalopoli (e questo fenomeno
è in forte aumento) dove ci si muove solo
con mezzi collettivi il nostro modo di
spostarci è destinato ad essere minoritario.
Personalmente il nostro modello così
inefficente e dispendioso per i singoli
sembra una follia ma può essere
anche positivo.
Da la possibilità a chi può, sa, vuole farne a meno
di partecipare in forma ridotta al mantenimento
del sistema, migliorando la propria qualità di vita
personale, continuando comunque a beneficiarne.
Questo è ciò che fa veramente paura della
cosidetta "personal mobility" non legata all'auto.
Finchè si resta in pochi c'è trippa per gatti...
Poi saranno costretti a tassare la suola delle scarpe.





“L’età della pietra non finì perchè finirono le pietre". Ahmed Zaki Yamani
Torna all'inizio della Pagina

Fabio Negri
Utente Medio


Lombardia


445 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 10:10:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Steu851 ha scritto:

la legge che limita la velocità a 25 km/h che parifica le biciclette elettriche a quelle muscolari è europea non Italiana, in altre nazioni hanno previsto le S-pedalec che possono arrivare a 45 come i ciclomotori, ma con obblighi più severi.

Appunto sarebbe auspicabile almeno una soluzione di questo tipo, che poi non vedo cosa parifichino dato che per le muscolari non esiste il limite di 25 km/h

Steu851 ha scritto:
Come dice il vecchio detto? "hai voluto la bicicletta? Pedala!"


Ricordo che parliamo di pedalata assistita

Steu851 ha scritto:
E poi non è vero che le biciclette elettriche non possono superare i 25 km/h, ci si può viaggiare tranquillamente a 30 e più, semplicemente diventano delle biciclette a tutti gli effetti, e tocca pedalare.

A me sembra che si voglia semplicemente avere il ciclomotore senza pagar dazio, cioè senza dover fare il patentino e pagare le tasse connesse.



Appunto bella scemenza non solo castrano "artificialmente" un mezzo innovativo ma di fatto obbligano all' utilizzo di veicoli più rumorosi ed inquinanti ma se ti piace vivere nei fumi di scarico e nel frastuono pur non condividendola
rispetto la tua opinione.
Torna all'inizio della Pagina

spinellino
Utente Medio



220 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 10:40:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
A me sembra che si voglia semplicemente avere il ciclomotore senza pagar dazio, cioè senza dover fare il patentino e pagare le tasse connesse.

per me non è così. Ben venga il patentino (ma credo che tutti noi abbiamo già la patente dell'auto, per cui sarebbe ridondante). Per quanto riguarda le tasse...sarebbe meglio non averle, ma in cambio di infrastrutture efficienti ben vengano anche quelle: diamine avrebbero ben più senso del maledetto canone RAI!
Il problema è che oggi in Italia se voglio una bici che mi permetta di andare a 30kmh senza sudare sette camicie o sono fuori legge o devo mettere un casco da moto e rimanere fuori dalle piste ciclabili. Ma che senso ha?
Mi stupisce che un utente di questo forum non capisca la differenza che c'è tra un motorino e una s-pedelec.
Torna all'inizio della Pagina

spinellino
Utente Medio



220 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 10:51:50  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Così, come bozza: mi pare relativamente semplice da implementare...

<25km/h: deregolamentate
<35km/h: obbligo di casco e luci; limite dei 25km/h su piste ciclabili; (patentino).
<45km/h: come 35km/h + patentino; targa; casco specifico (in Germania esistono già); luci-stop; (componentistica adeguata).
Torna all'inizio della Pagina

prudente
Utente Medio



210 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 10:54:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Le piste ciclabili, spesso ciclopedonali, sono pensate per incidenti a bassa velocità. Permettere il transito alle biciclette dei bambini e alle elettriche over 25kmh trasformerebbe il paradiso in un inferno.
Torna all'inizio della Pagina

spinellino
Utente Medio



220 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 11:01:26  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Le ciclopedonali devono sparire. Come già detto: paghiamo le tasse e facciamo ciclabili come si deve. E poi facciamo rispettare i limiti di velocità.
Ti ricordo che in Olanda, dove di mobilità in bici qualcosa ne sanno, le ciclabili sono aperte addirittura ai ciclomotori, e non mi pare questo crei chissà quali disagi.
Torna all'inizio della Pagina

Steu851
Utente Master



Lombardia


3400 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 11:14:25  Mostra Profilo Invia a Steu851 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@Fabio non c'è nessun limite di velocità sulle bipa, semplicemente oltre i 25 km/h si spegne il motore e diventa una bicicletta come le altre, io la mia, nonostante le poco scorrevoli gomme artigliate la pedalo anche a 28/30 km/h in pianura, ed in discesa ho raggiunto i 60 km/h.
Si parla di pedalata assistita appunto ma qui per lo più si vuiole la pedalata sostituita, cioè non si vuole pedalare proprio, per quello ci sono i motorini.
@spinellino : guarda che dove son previste le S-pedalec quasi ovunque non possono usare le piste ciclabili ed hanno obblighi molto simili a quelli dei ciclomotori.

Stefano da Brugherio (MB)

E-MTB: Haibike Sduro AllMtn RC 2016
E-MTB moglie : Haibike Sduro AllMtn 7.0 2017
Util-Ebike: Libellula versione 2.6 con step-up e centralina sine wave
Torna all'inizio della Pagina

Fabio Negri
Utente Medio


Lombardia


445 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 11:44:26  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Steu851 ha scritto:

@Fabio non c'è nessun limite di velocità sulle bipa, semplicemente oltre i 25 km/h si spegne il motore e diventa una bicicletta come le altre, io la mia, nonostante le poco scorrevoli gomme artigliate la pedalo anche a 28/30 km/h in pianura, ed in discesa ho raggiunto i 60 km/h.


Quindi ti pare logico castrarle a 25 km/h (ovvero limitarle nella loro funzione di bipa appunto)
perchè se vuoi arrivare a a ben 30 km/h devi per forza sudare come una bestia e oltre i 35 comprarti
una bdc in carbonio da oltre 2k che per inciso è anche un pelo meno confortevole e versatile ?

Steu851 ha scritto:



Si parla di pedalata assistita appunto ma qui per lo più si vuiole la pedalata sostituita, cioè non si vuole pedalare proprio, per quello ci sono i motorini.


Non mi pare lo abbia detto nessuno.
Ma seppur fosse in un contesto urbano se anche solo qualcuno delle migliaia di persone che quotidianamente utilizza
lo scooter lo sostituisse con le bici a pedalata assistita quali sarebbero gli svantaggi ?
Torna all'inizio della Pagina

spinellino
Utente Medio



220 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 11:49:43  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Si parla di pedalata assistita appunto ma qui per lo più si vuiole la pedalata sostituita, cioè non si vuole pedalare proprio, per quello ci sono i motorini.

E due. Non mi pare che nessuno in questo post abbia espresso desiderio per qualcosa del genere.
guarda che dove son previste le S-pedalec quasi ovunque non possono usare le piste ciclabili ed hanno obblighi molto simili a quelli dei ciclomotori.

e non mi pare giusto. Una s-pedelc non è un ciclomotore e non andrebbe trattato come tale. E' più leggera e si può usare a bassissima velocità in piena sicurezza.
Mi pare che ci si dimentichi di quale sia la vera caratteristica rivoluzionaria delle bipa: la flessibilità. Mi rendo conto che si tratti di pura teoria e so che ci sono complicazioni a cui non sto pensando, ma l'idea di fondo è quella di sfruttare la flessibilità del mezzo per renderlo l'ideale per girare in città.
Un possessore di bipa dovrebbe potersi muovere a velocità adeguata insieme a tutte le altre biciclette (e persino ai pedoni), ma anche a velocità più elevata in mezzo al traffico.
Mi pare una sconfitta tremenda quella di castrarci da soli perchè non siamo in grado di tenere a bada i cretini che vogliono andare a 40km/h su una ciclabile larga 2m e con un attraversamento pedonale ogni 50m.


Torna all'inizio della Pagina

claudio02
Utente Master




6971 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 11:52:15  Mostra Profilo Invia a claudio02 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
tutti col colesterolo a 260, glicemia a 120, girovita a 130cm ma col culo in macchina fin in piazza centrale

Una persona pessimista fa si di creare delle energie che andranno nella direzione delle sue paure piu profonde, fino alla loro realizzazione. Il pessimismo sincronizza anche i semafori.
Torna all'inizio della Pagina

luc_maz48
Utente Master



Piemonte


5000 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 12:04:12  Mostra Profilo Invia a luc_maz48 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
giordano5847 ha scritto:

In tempi andati avevano messo il superbollo alle macchine a metano ed a GPL!


Non ci ricordiamo delle marche da bollo sulle patenti?
Nei tempi andati il possesso di un'autovettura superiore alla "500", si pagava una ulteriore tassa io avevo l'850 spyder nel 1974, l'ho venduta perdendoci parecchio, ma non volevo pagare quella tassa!
Oggi però sono pronto, (o meglio me l'aspetto) quanto prima, una tassa sul possesso di bici a pedalata assistita!

Subito dopo se non usi il casco (giustamente), la sanzione! poi una assicurazione non la vuoi mettere!!!
Oggi per la marchiatura alla bici costa cinque euro, che sarà mai a portarla a 10/15 euro obbligatoria?
Mi fermo qui!

L'hai voluta la bici......!







Pieghevole Hinergy Click 20", (Pix-test n. 56), 36V 250Watt, 7vel. Batteria Long, con celle Samsung 36V 11,6 Ah.

Elettrificazione Tandem pieghevole Graziella con ruote da 20", con Kit Bafang 8Fun motore centrale BBS-01 36V 250W 15A. Batteria 60 celle LG Mh1 18650 E32 10S-6P 19,2Ah.

La mia prima bici elettrica E-bike Elettra26", 36V 250W motore ruota post. con cambio a 7 vel. Batteria LiFePO4 36V 12Ah. Acquistata da WDM Motors di Modena. (Venduta).

-L'esperienza… è il termine che usiamo per i nostri errori!!! Oscar Wilde (1854 - 1900).


Modificato da - luc_maz48 in data 17/10/2017 12:09:24
Torna all'inizio della Pagina

blindo7
Utente Master



Lazio


3441 Messaggi

Inserito il - 17/10/2017 : 13:34:33  Mostra Profilo Invia a blindo7 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
anch'io sono accecato dall'ebike,ne parlo,la consiglio,ma rimaniamo sempre in pochi,
pensando all'utilizzatore medio casa lavoro potrei escludere
bambini / ovvio
donne / borsa trucco capelli ecc..
anziani / non devono andare al lavoro
ragazzi / voglio l'SH e l'iphone la bici è da sfigato
fighetti / bici da sfigato

e tra i potenziali acquirenti togliere chi:
abita lontano
porta i figli a scuola
non sa portarla
vuole pagarla 200 euro
non sa dove metterla
attacca o stacca tardi
abita dove piove e nevica

è poi tutti quelli che pagano il mutuo per SUV e gs1200
e non mollerebbero mai quel sedile che per una sella,visto quello che hanno speso!

quindi alzare il limite a non contribuirà ad avere più bici,
ma solo a tassare chi già ce l'ha,e la prematura morte dei kit,
che già di loro dureranno poco,

poi i 45km/h non è velocità da poco,ormai siamo abituati a mezzi che li fanno in prima,
ma pensate alla capacità di frenata o di prendere una buca con uno scarabeo oppure con una bici,entrambi limitati a 45km/h
e poi tutti i ciclomotiristi vorranno il limite a 60kmh
io da kittaro,per il piacere di aver smanettato ogni vitarella della mia bici,e per aver logicamente anche qualcosa in più,
continuo a rimanere sempre contrario alla regolarizzazione delle bici,aggiungendo qualche kmh,tasse e multe

blindo7@tiscali.it
revisione accumulatori al Litio
www.enerlab.it
Torna all'inizio della Pagina

maldimare
Nuovo Utente


Campania


8 Messaggi

Inserito il - 18/10/2017 : 17:34:18  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Oh cavolo, non pensavo di sollevare un polverone così.....la mia critica ai 25 km/h era data solo "per esempio" e sono pienamente d'accordo alla creazione di una "SERIA" normativa al riguardo (prendendo ad esempio paesi con solida esperienza e tradizione nel campo) e non a delle regole che potrebbero essere l'anticamera di future tassazioni create per non penalizzare il settore automobilistico-petrolifero nel caso in cui i numeri del parco circolante di mezzi elettrici mettano in pericolo tale settore. Non ho mai detto che vorrei una legge personale nè che vorrei essere fuorilegge, ma una bicicletta che circoli secondo le regole che sia pas o no deve restare una bicicletta quindi dico decisamente NO a qualunque tassa, assicurazione, patentino e prelievi fiscali vari altrimenti si svilirebbe il concetto di bicicletta oltre che arricchire i soliti noti (compagnie, stato ecc.) che ben si guarderebbero dall'investire in ricerca, sicurezza e creazione di piste ciclabili serie.
La bicicletta è sinonimo di libertà dal sistema ed è quello che non si vuole.....
Torna all'inizio della Pagina

pacap
Utente Medio




237 Messaggi

Inserito il - 19/10/2017 : 14:02:51  Mostra Profilo Invia a pacap un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
maldimare ha scritto:

Oh cavolo, non pensavo di sollevare un polverone così.....la mia critica ai 25 km/h era data solo "per esempio" e sono pienamente d'accordo alla creazione di una "SERIA" normativa al riguardo (prendendo ad esempio paesi con solida esperienza e tradizione nel campo) e non a delle regole che potrebbero essere l'anticamera di future tassazioni create per non penalizzare il settore automobilistico-petrolifero nel caso in cui i numeri del parco circolante di mezzi elettrici mettano in pericolo tale settore. Non ho mai detto che vorrei una legge personale nè che vorrei essere fuorilegge, ma una bicicletta che circoli secondo le regole che sia pas o no deve restare una bicicletta quindi dico decisamente NO a qualunque tassa, assicurazione, patentino e prelievi fiscali vari altrimenti si svilirebbe il concetto di bicicletta oltre che arricchire i soliti noti (compagnie, stato ecc.) che ben si guarderebbero dall'investire in ricerca, sicurezza e creazione di piste ciclabili serie.
La bicicletta è sinonimo di libertà dal sistema ed è quello che non si vuole.....

Come detto sopra la bici è tuttora non tassata e spero resti così, anzi, venga incentivata (ciclabili VERE...), come detto sopra alzare la velocità dell'"assistenza" porterebbe inevitabilmente a una tassazione generalizzata, meglio sarebbe introdurre anche qui da noi la categoria -separata- delle 35 Km/h (a rischio tassazione purtroppo) e/o semplicemente incentivare gli scooter elettrici!!
Torna all'inizio della Pagina

eugenio
Utente Senior



Lombardia


1440 Messaggi

Inserito il - 20/10/2017 : 18:43:24  Mostra Profilo Invia a eugenio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Salvatore

Cannondale Kinneto Bosch 400Wh 2013
Kreidler Bosch Performance 400Wh 2013
Raleigh Dover Ltd 11v 2012
Wayel One City 28" 7v 2008 (venduta)



Non vogliamo le piste ciclabili. Esistono già e si chiamano strade.
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


29818 Messaggi

Inserito il - 21/10/2017 : 13:50:04  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ritengo che 27,5Km/h siano accettabili per una bici elettrica, mentre quello che veramente ne riduce l'utilizzo secondo me è la poca potenza... L'Italia è piena di saliscendi, e io sinceramente questi benedetti 27,5Km/h li vorrei fare sempre, anche in salita!!!

Oltretutto non capisco dove stia il problema legale, una bici con l'assistenza che si avvia solo pedalando e che ha una velocità massima a norma per quale motivo deve avere una potenza massima stabilita???
Torna all'inizio della Pagina

giordano5847
Utente Master



Lombardia


3183 Messaggi

Inserito il - 21/10/2017 : 13:55:59  Mostra Profilo Invia a giordano5847 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Barba 49 ha scritto:

........... per quale motivo deve avere una potenza massima stabilita???
Appunto! Le autovetture non hanno questo vincolo, potrebbero metterlo con l'elettronica che montano

Fuggi quello studio del quale la resultante opera more coll'operante d'essa. (Leonardo)
Torna all'inizio della Pagina

giurti
Utente Medio



148 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 11:44:30  Mostra Profilo Invia a giurti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Barba 49 ha scritto:

Ritengo che 27,5Km/h siano accettabili per una bici elettrica, mentre quello che veramente ne riduce l'utilizzo secondo me è la poca potenza... L'Italia è piena di saliscendi, e io sinceramente questi benedetti 27,5Km/h li vorrei fare sempre, anche in salita!!!

Oltretutto non capisco dove stia il problema legale, una bici con l'assistenza che si avvia solo pedalando e che ha una velocità massima a norma per quale motivo deve avere una potenza massima stabilita???


Concordo in pieno. Pensavo di scriverlo io, poi scorrendo ho letto il messaggio più saggio, che non poteva essere se non di Barba.
Secondo me i 25 (che diventano 27.5) sono più che sufficienti. Oltre diventa pericoloso, e non sarebbe più una bici. Il vero limite è la potenza di 250W, troppo pochi anche per i cavalcavia della pianura. La vera svolta sarebbe spostare questo limite ad un valore più consono, tipo 500W.
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


7873 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 13:58:07  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
I 500w di picco permessi (oltre 600 per i bosch) non sono pochi per salire, sono pochi per farlo in velocità. Sul 90% ed oltre delle strade asfaltate si sale con poca fatica a patto di avere un motore corto se è un hub o un centrale che permette l'uso del cambio. Però bisogna accettare velocità da lumaca. A volte è avvilente mi è capitato di salire a 5kmh e uno che faceva trekking a piedi andava piú veloce di me...
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


29818 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 14:03:47  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Infatti, ho chiarito che a me i 27,5Km/h vanno bene, ma a patto di poterli raggiungere anche su salite importanti, quindi 500W DI PICCO non sono sufficienti!!!
Torna all'inizio della Pagina

giurti
Utente Medio



148 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 14:22:09  Mostra Profilo Invia a giurti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La mia esperienza è in ambito cittadino (ROMA).
Il fatto è che l'attuale limite di 250e non va bene da nessuna parte, (forse solo per le passeggiate su piste ciclabili in località balneari, ma a quel punto usi la muscolare).
Per un uso reale non ricreativo (es casa-lavoro), 250 non bastano. La mia ha circa 450, e la considero perfetta nel mio ambito.
E' chiaro che in montagna le cose cambiano (lì neanche anche un motorino 50 non va bene).
Torna all'inizio della Pagina

Rotolone
Utente Senior


Campania


1249 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 15:50:15  Mostra Profilo Invia a Rotolone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Barba 49 ha scritto:

Ritengo che 27,5Km/h siano accettabili per una bici elettrica, mentre quello che veramente ne riduce l'utilizzo secondo me è la poca potenza... L'Italia è piena di saliscendi, e io sinceramente questi benedetti 27,5Km/h li vorrei fare sempre, anche in salita!!!

Oltretutto non capisco dove stia il problema legale, una bici con l'assistenza che si avvia solo pedalando e che ha una velocità massima a norma per quale motivo deve avere una potenza massima stabilita???




Barba SANTO subito.



Va bene, sarà pure una citazione obsoleta ma calza a pennello

Raleigh Dover 3-G Nexus (venduta)
Raleigh STOKER DD
Raleigh Dover DELUXE 7
.
Torna all'inizio della Pagina

Chirone
Nuovo Utente


Campania


15 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 15:58:47  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
L'italia è il paese degli escamotage ciò è che si va avanti con questi! le bici elettriche le targhe bulgare le siga elettriche sono in un buco legislativo finché non se ne accorgono ci va bene quando ci faranno una legge speriamo che potremo ancora permetterci di pedalare! In oltre la gente non conosce le potenzialità del elettrico (ho consigliato ad un amico un auto ibrida e lui mi ha risposto che per lui non va bene perché abita in collina e nn é sicuro che la macchina ce la fa a salire) capite???

Antonio Fioretti
Torna all'inizio della Pagina

Steu851
Utente Master



Lombardia


3400 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 16:46:19  Mostra Profilo Invia a Steu851 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per le Bici non c'è alcun buco legislativo, ci sono varie categorie di veicoli a due ruote motorizzati (che siano elettrici o a combustione per la legge è quasi indifferente).
Una normativa EUROPEA stabilisce che se:
- l'assistenza è presente solo pedalando
- l'assistenza cala all'aumentare della velocità per cessare a 25 km/h
- la potenza continua del motore non supera i 250W
Il veicolo non è da considerare a motore ma è equiparato ad un velocipede a propulsione umana. Punto. una linea di demarcazione tra i velocipedi con assistenza e i veicoli a motore ci deve essere e per me quella in vigore è adeguata.
Poi ci sono nella normativa europea delle categorie superiori che prevedono prestazioni superiori ed obblighi superiori.
Ci si lamenta della potenza che in salita non è sufficiente, si guarda agli USA dove quasi ovunque (li le norme cambiano da stato a stato, a new York City le hanno addirittura vietate) è legale 750W, acceleratore e 20 MpH (32 km/h) ebbene questa 'libertà' in realtà paga un grosso prezzo, e cioè il DIVIETO ASSOLUTO DI CIRCOLAZIONE SUI SENTIERI!!! Al pari di tutti gli altri veicoli a motore.

Stefano da Brugherio (MB)

E-MTB: Haibike Sduro AllMtn RC 2016
E-MTB moglie : Haibike Sduro AllMtn 7.0 2017
Util-Ebike: Libellula versione 2.6 con step-up e centralina sine wave
Torna all'inizio della Pagina

Chirone
Nuovo Utente


Campania


15 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 20:14:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Si la norma ce'ma nn é completa
e le S pedelec nn sono previste sarebbero da considerare come un motorino ed io nn credo che oggi se vi presentate in motorizzazzione per immatricolarla otterrete qualcosa
E per adesso anche la maggior parte delle forze di polizia non sono aggiornati a rihguardo al massimo controllano che nn hai l'acceleratore

Antonio Fioretti
Torna all'inizio della Pagina

chicc0zz0
Utente Attivo


Liguria


935 Messaggi

Inserito il - 23/11/2017 : 22:11:41  Mostra Profilo Invia a chicc0zz0 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Comunque anche le s-pedelec in germania presentano il problema di non poter andare sulle ciclabili

Kalkhoff ProConnect Panasonic 26V
Torna all'inizio della Pagina

@lby64
Utente Master


Veneto


2084 Messaggi

Inserito il - 25/02/2018 : 21:31:09  Mostra Profilo Invia a @lby64 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://m.huffingtonpost.it/2018/02/25/fca-dira-addio-al-diesel-per-le-auto-entro-il-2022-lo-rivela-il-financial-times_a_23370476/



“L’età della pietra non finì perchè finirono le pietre". Ahmed Zaki Yamani
Torna all'inizio della Pagina

pilotaDD
Utente Master




5336 Messaggi

Inserito il - 26/02/2018 : 07:53:58  Mostra Profilo Invia a pilotaDD un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Si vabbè, Marchionne arriva buon ultimo ma qui non siamo al caffè...

Saremmo in "uso del forum" e in un thread sui limiti di legge alle bipe...

Insomma siamo in un clamoroso OT al quadrato!!!




BH Emotion Xenion Jumper 27.5 del 2017 con Bosch Performance CX e batteria da 500Wh+extender da 200Wh, bipa da...trekking estremo!
ma ancora la vecia BH Emotion City 650 Man del 2010 convertita a MTB sistema Panasonic 26V batteria 10Ah ricellata nel 2018, 7 marce con corona da 41 e pacco pignoni 11-34, ruote da 26" (tutta mia!)
una batteria da 16Ah Flyer come ricambio per le gite più impegnative (la 18Ah Derby del 2012 l'ho regalata)
Kalkhoff Agattu del 2012 con Nexus da 7 marce, batteria 26V 8Ah, per la moglie (ma ogni tanto...)
MTB Btwin con ruote da 26" (era del figlio, ex ottimo accompagnatore in gite per città e campagna ma ormai la usa una volta l'anno...)
pieghevole Faram Alloy con ruote da 20" e cambio 6 marce
biciclette muscolari varie per tutta la famiglia di seconda o terza mano
e mi hanno rubato una Kalkhoff Agattu del 2008 con Panasonic 26V batteria 10Ah,ruote da 28", Nexus 7 sp.(era della moglie, ma ogni tanto ...)
e due E-Sun pieghevoli con ruote da 20" 6V (una per me e una per la moglie)

Torna all'inizio della Pagina

giordano5847
Utente Master



Lombardia


3183 Messaggi

Inserito il - 26/02/2018 : 10:13:04  Mostra Profilo Invia a giordano5847 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ogni tanto è istruttivo rileggere qualche cosa! e mi viene da rimettere in tema il topic:
l'altro ieri dovevo fare una commissione veloce e sono andato in bipa la mia bosch full non sbloccata.
Ho attraversato il paese a tutta (27Kmh) mi sono reso conto che impressionavo, superavo le altre bici al volo, i pedoni sentendo il rumore sul porfido si scansavano,
Le macchine erano in coda ed io passavo sulla pista ciclabile a tutta ma attento, avevo i fanali accesi (ero all'imbrunire).
Secondo me i 25Kmh bastano e avanzano.

Fuggi quello studio del quale la resultante opera more coll'operante d'essa. (Leonardo)

Modificato da - giordano5847 in data 26/02/2018 10:14:03
Torna all'inizio della Pagina

Miura72
Utente Senior



Veneto


1463 Messaggi

Inserito il - 26/02/2018 : 14:03:47  Mostra Profilo Invia a Miura72 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Con i baffi non si fanno i 27 Kmh.


Esperia al piombo 2009 Comperata 349 euro venduta 100 euro
Bottecchia be 2 Lady fatti 3989 Km da agosto 2014 Comperata 500 euro venduta 100 euro
Bipa artigianale Miura72 full mot BBS01 febbr 2016 fatti circa 10.702 Km

Winora Sinus Dyo-9 Luglio 2017 fatti 7840 Km


Modificato da - Miura72 in data 26/02/2018 14:07:17
Torna all'inizio della Pagina

luc_maz48
Utente Master



Piemonte


5000 Messaggi

Inserito il - 28/12/2019 : 17:17:04  Mostra Profilo Invia a luc_maz48 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Era molto interessante la discussione... Uso!
Chi può spostare in "Discussione appropriata"?






Pieghevole Hinergy Click 20", (Pix-test n. 56), 36V 250Watt, 7vel. Batteria Long, con celle Samsung 36V 11,6 Ah.

Elettrificazione Tandem pieghevole Graziella con ruote da 20", con Kit Bafang 8Fun motore centrale BBS-01 36V 250W 15A. Batteria 60 celle LG Mh1 18650 E32 10S-6P 19,2Ah.

La mia prima bici elettrica E-bike Elettra26", 36V 250W motore ruota post. con cambio a 7 vel. Batteria LiFePO4 36V 12Ah. Acquistata da WDM Motors di Modena. (Venduta).

-L'esperienza… è il termine che usiamo per i nostri errori!!! Oscar Wilde (1854 - 1900).

Torna all'inizio della Pagina

Sergiom2
Utente Senior


Campania


1559 Messaggi

Inserito il - 28/12/2019 : 20:05:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
giordano5847 ha scritto:

Ogni tanto è istruttivo rileggere qualche cosa! e mi viene da rimettere in tema il topic:
l'altro ieri dovevo fare una commissione veloce e sono andato in bipa la mia bosch full non sbloccata.
Ho attraversato il paese a tutta (27Kmh) mi sono reso conto che impressionavo, superavo le altre bici al volo, i pedoni sentendo il rumore sul porfido si scansavano,
Le macchine erano in coda ed io passavo sulla pista ciclabile a tutta ma attento, avevo i fanali accesi (ero all'imbrunire).
Secondo me i 25Kmh bastano e avanzano.

Tanto per emulare Luca nel rispondere ai messaggi di due anni fa...
Ma o 25 o 30 che cambia anche in considerazione che tutte fanno quasi 27?
Impressionavi passando a 27, invece se passavi a 25 saresti passato inosservato.!?!
Bhooooooo.......
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,08 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.