Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 La prima bici
 Aiuto per la prima bicicletta
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Bindone
Nuovo Utente


Toscana


2 Messaggi

Inserito il - 11/01/2020 : 12:48:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Buongiorno a tutti, mi chiamo Giacomo vengo da Castiglioncello in provincia di Livorno e sono nuovissimo in questo forum.
Quest'anno vorrei comprarmi la mia prima bicicletta elettrica per andare meno in auto e fare un po di moto (che non mi fa male).
ed eccomi a chiedervi un consiglio perchè io non ci capisco molto.

1 - Vorrei una biciletta da usare quotidianamente su strada per un percorso CASA-LAVORO di ci circa 10km e per usarla la sera per uscire. Essendo un luogo di Mare l'estate è impossibile girare in auto.

2 - Prevedo di usarla ogni tanto per farci la spesa senza contare che io non sono un fuscello... circa 110kg

3 - Assolutamente pedalata assistita

4 - Il mio percorso giornaliero è praticamente in piano ma il mio paese, dove vorrei girare, ha qualche salita impegnativa.

5 - le strade del mio paese non sono un gran che ma non so se c'è bisogno di ammortizzatori o no.

6 - L'autonomia è importante ma al massimo penso di fare 50km al giorno (ma ricordatevi che peso molto)

7 - Penso di usarla sempre con assistenza

8 - assistenza tecnica non mi interessa molto, ma se c'è non dispiace

9 - Estetica non conta moltissimo, ma assolutametne non mi piace la batteria dietro sul "portapacchi"

10 - avrei pensato a un budget di 1200-1800€

Avevo visto questo tipo di bicicletta
https://www.bikester.it/739015.html#rating?itemAddedToCart=true

ma non conosco per niente la marca.

Grazie
Giacomo

Barba 49
Utente Master



Toscana


29985 Messaggi

Inserito il - 13/01/2020 : 15:43:01  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao, conosco bene le tue zone, e anche il saliscendi di Castiglioncello...

Con un peso totale bici/ciclista come il tuo hai due sole scelte, o una bici con motore centrale e batteria da almeno 500Wh (altrimenti se è più piccola sarai costretto a ricaricarla ogni giorno e durerà ben poco) oppure una bici con motore nel mozzo ruota (molto meno complessa come manutenzione ed utilizzo) ma alimentato a 48V, perchè sinceramente temo che una comune bici con motore nel mozzo da 36V non sia in grado di farti percorrere le salite che hai in paese.

Ecco che la bici del link (anche se personalmente non la conosco) sembra adeguata, monta batteria e motore Bosch, freni adeguati, cambio e copertoni discreti quindi non avrai sorprese: Il resto del materiale è comunque cinese, quindi non starei a soffermarmi troppo su quello!

Se invece voi dare un'occhiata a qualche modello di bici con motore nel mozzo a 48V vedi le NCM e le E-Mootika, dove la seconda è un pochino più veloce mentre la prima arrampica meglio: Naturalmente devi assicurarti che qualunque bici tu scelga possa reggere il tuo peso, se dichiarano 110Kg non va affatto bene, ci vuole un buon margine...
Torna all'inizio della Pagina

totoscarantino
Utente Medio


Sicilia


113 Messaggi

Inserito il - 13/01/2020 : 16:08:30  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Se hai un budget di 1800 ed un peso di 110kg e zona con molti saliscendi, non avere dubbio prendi un motore centrale, della NCM ne parlano benissimo , come barba antiicipato , probabilmente risparmi anche...ma ricorda che molti motori posteriori hanno anche una pedalata non molto naturale, tu inserisci l'assistenza e loro cercano di raggiungere una velocità impostata a prescindere dalla tua pedalata, inoltre da considerare lo sforzo del motore con le alte temperature estive su salite impegnative. la NCM milano potrebbe fare al caso tuo visto che va a 48v ed ha una bella coppia da 55nm, ma dovresti provarla per capire se ti va bene, puoi ordinarla ed hai 10km di prova, arriva quasi tutta montata (monti pedali e manubrio) e la ditta da quello che vedo su internet sembra molto seria, puoi solo ordinarla da Amazon negozio Leoncycle, gli altri negozi eventualmente presenti sono truffe occhio..Sappi anche che se compri una bipa con motore centrale difficilmente sbagli, assicurati che abbia 70-80nm di coppia e una batteria da almeno 500w occhio ale taglie, probabilmente come me vuoi una bici comoda, la taglia influisce più di quanto io stesso non pensassi. Mi trovo molto bene con quelle da trekking che ti consentono di fare anche sterrato leggero o strade asfaltate abbastanza dissestate, in effetti gli arrmottizatori penso non influiscano un gran che finchè stai sui predetti tipi di strada. Da quello che ho visto la differenza delle bici da trekking rispetto a quelle da città sono: il manubrio dritto tipo mountain bike ma più corto (quelle da città lo hanno ricurvo verso il guidatore), i pneumatici leggermente tacchettati, la posizione di guida un tantino più inclinata in avanti rispetto alle city, e dei rapporti un poco più corti , per le salite a svantaggio dei rettilinei, in pratica a circa 40km/h già pedali a vuoto ma nelle salite hai qualche vantaggio. AH un altra cosa.. freni a disco ovviamente, ma preferisci quelli idraulici, sono molto comodi e non devi regolarli continuamente come quelli meccanici. Per il cambio io preferisco il monocorona , e credo che le city e le trekking lo siano tutte , in quanto semplice da usare. Nel forum c'è gente esperta che potrà indicarti dei modelli.
Personalmente ho scelto brand trattati da rivenditori fisici a me vicini, reputo che quando spendi 1.000 euro o più non è male avere l'assistenza vicina. Poi fai tu. Io ho poca esperienza, ma dopo 4 mesi forse azzarderei anche un acquisto online con ncm o negozi online ben recensiti , tipo Ridewill..Sempre su internet ho visto che le Cube hanno un ottimo rapporto prezzo qualità.. anche le Atala... non le ho prese xchè il negozio fisico a me vicino non le trattava..Forse oggi azzarderei :P

Recensore provetto delle mie ebikes :P, ciclista principiante e neanche tanto in forma :P
Ebike Trekking Armony Viareggio
Ebike MTB Armony Moena
Ebike Trekking Riverside 500 E (Decathlon)
Torna all'inizio della Pagina

Bindone
Nuovo Utente


Toscana


2 Messaggi

Inserito il - 13/01/2020 : 16:30:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Intanto grazie molte a Barba49 e a Totoscarantino per le bellissime risposte. VOlevo però dire che, si Castiglioncello ha alcuni saliscendi impegnativi, ma io la userò prettamente per andare a Vada tutti i giorni quindi pochi saliscendi e poco impegnativi.. Comunque vado a informarmi su queste biciclette NCM che ho letto molto in questo forum ma non avevo mai sentito prima...
grazie molte
Torna all'inizio della Pagina

totoscarantino
Utente Medio


Sicilia


113 Messaggi

Inserito il - 13/01/2020 : 17:10:41  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Scusami rileggendo il mio post forse non ero stato chiarissimo, la NCM Milano è una ebike city a motore posteriore, non vorrei avessi pensato fosse a motore centrale, per il resto valgono le altre considerazioni. C'è un post di 46 pagine su questo forum sulla Milano..pare essere eccellente prezzo/qualità , l'unica pecca se così si può chiamare, ma per alcuni è un vantaggio, è la mancanza del sensore di coppia e quindi la presenza del solo sensore di pedalata , praticamente tu ruoti i pedali e a prescindere dalla forza applicata la bici tenta di raggiungere la velocità a seconda dell'assistenza preimpostata , fino ad un max di 25 km/h, ad esempio se d'estate per qualche motivo tu fossi particolarmente stanco o semplicemente non volessi sudare neanche un po' con questa potresti farlo tranquillamente , infatti anche pedalando con bassa cadenza ed applicando una bassissima forza ai pedali , la bici comuqnue tenterebbe di raggiungere la velocità preimpostata, che a livello di assistnza max è circa 25 km/h (questa caratteristica nei forum la troverai con il nome di PAS o pedalata simbolica . Di converso se tu volessi una pedalata più simile alle bici tradizionali dovresti optare per una bici con il torsiometro detto anche sensore di coppia , solo che con il motore posteriore c'è ne sono poche in giro (la maggiorparte, come la NCM Milano hanno il sensore di pedalata) , la riverside 500 di decathlon è una di quelle (vedi mio post qualche treadh più sotto). In questo caso rinunci ai vantaggi della pedalata simbolica per una più naturale pedalata ed una più veloce risposta del motore ai pedali, inoltre con il torsimetro risparmi anche batteria visto che il motore eroga una potenza in funzione della forza che tu applichi al pedale e non dell'assistenza preimpostata, in pratica il torsiometro moltiplica lo sforzo che tu fai. Tutti motori centrali , che io sappia, utilizzano il torsiometro.

Scusa se sono prolisso , è che essendo anch'io principiante ricordo esattamente le informazioni che mi servivano per l'acquisto di una bici e tento di renderle disponibili ai novizi delle ebike come me.

Recensore provetto delle mie ebikes :P, ciclista principiante e neanche tanto in forma :P
Ebike Trekking Armony Viareggio
Ebike MTB Armony Moena
Ebike Trekking Riverside 500 E (Decathlon)
Torna all'inizio della Pagina

moreDif
Nuovo Utente


Campania


1 Messaggi

Inserito il - 10/02/2020 : 22:06:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao a tutti, chiedo aiuto per l'acquisto della mia prima fatbike a pedalata assistita. L'utilizzo che né farò e quello casa-lavoro, sono 8km ad andare e 8 a tornare. Abito a Napoli ( quindi strade non perfette), durante il tragitto c'è qualche salita. sicuramente deve essere pieghevole per poterla portare su in ufficio per caricarla. Grazie dell'aiuto in anticipo.
Torna all'inizio della Pagina

Sergiom2
Utente Senior


Campania


1888 Messaggi

Inserito il - 10/02/2020 : 23:07:06  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Guarda che pesano quasi 30 kg e piegarle e trasportarle non è così agevole come sembra.
Dal momento che faresti 16 km al giorno ti consiglio una pieghevole normale.
Comunque puoi ricaricare anche a casa o staccare solo la batteria. Ovviamente devi parcheggiarla in un posto sicuro...
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


29985 Messaggi

Inserito il - 11/02/2020 : 09:06:42  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Quoto Sergiom2, per trasportare quella bici piegata ci vuole il fisico!!!
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,28 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.