Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (job o pixbuster)

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Pro e Contro
 The on.e rider cambio batteria o passaggio a 48V
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

andre238
Nuovo Utente



15 Messaggi

Inserito il - 03/11/2020 : 10:21:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Cari forumisti,
sono da poco possessore di una the on.e rider da 36 v.
Mi ci trovo bene a parte la batteria misera che oltre a darmi poca autonomia soffre di calo prestazionale quasi istantaneo.
Ora io non cerco un aumento della velocità poichè amo pedalare e se devo andare un po' di più ci metto del mio, ma volendo sfruttare la bici dove andiamo in villeggiatura (paese pre-montano tutto in saliscendi) cercavo spunto.
Ora avrei intravisto due soluzioni: 1) aumento la batteria con una 17 o addirittura 23 ah e da display OMT-M3 alzo gli ampere a 15 in linea col picco della centralina
2) mi dicono che le vecchie serie della medesima bici montavano una centralina 36/48 , possibilità di cambio effettivamente presente nel display, e quindi mi suggerivano di mettere la vecchia centralina , adeguando la batteria a 48x13 o più alta per avere un sensibile aumento (fermo restando che la terrei a 25Km/h come faccio adesso)

Che suggerite voi?
Grazie
Andrea

Barba 49
Utente Master



Toscana


33544 Messaggi

Inserito il - 03/11/2020 : 12:06:14  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Passare a 48V ti farà immancabilmente aumentare la velocità massima, lo so che di pari passo aumenterà anche la potenza (48V x 15A =720W mentre 36V x 15A = 540W) ma la tentazione di viaggiare a velocità superiore ti farà perdere autonomia, fidati, non esiste che avendo a disposizione una bici da 34Km/h poi un ciclista NON li impieghi!!!

Ti consiglio una batteria più performante della tua attuale e magari se hai lo spazio anche di capacità più elevata, poi potrai portare la centralina al massimo delle sue possibilità o anche più in alto stagnando leggermente il suo shunt... Diciamo che con 36V-18A e una buona batteria ci si può divertire...
Torna all'inizio della Pagina

andre238
Nuovo Utente



15 Messaggi

Inserito il - 03/11/2020 : 12:28:45  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Barba 49 ha scritto:

Passare a 48V ti farà immancabilmente aumentare la velocità massima, lo so che di pari passo aumenterà anche la potenza (48V x 15A =720W mentre 36V x 15A = 540W) ma la tentazione di viaggiare a velocità superiore ti farà perdere autonomia, fidati, non esiste che avendo a disposizione una bici da 34Km/h poi un ciclista NON li impieghi!!!

Ti consiglio una batteria più performante della tua attuale e magari se hai lo spazio anche di capacità più elevata, poi potrai portare la centralina al massimo delle sue possibilità o anche più in alto stagnando leggermente il suo shunt... Diciamo che con 36V-18A e una buona batteria ci si può divertire...


Grazie della risposta, ma faccio una domanda squisitamente tecnica: ammettendo che io sia molto ligio e tenga il 25km/h di limite, per un rapporto affidabilità/prestazioni meglio comunque restare a 36 con batteria maggiorata e centralina al massimo (lo shunt non lo farei, vorrei fare cose non troppo invasive) o passare ai 48 (col motore che è siglato come 36v)?
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


33544 Messaggi

Inserito il - 03/11/2020 : 13:29:24  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
I motori NON hanno una tensione di riferimento, si possono alimentare a qualsiasi tensione...

Ovviamente il tuo essendo legale se alimentato a 36V ecco che raggiungerebbe i 34Km/h passando a 48V, solo che se desideri aumentare l'autonomia della bici ed avere più spunto non vedo perchè passare a 48V... Se monti una centralina da 36V con corrente superiore (20A o 25A) e poi ti fai una batteria bella performante avrai sempre la bici da 25Km/h ma in grado di avere molto più spunto da ferma e un maggior tiro in salita.

In pratica lasciando invariato il motore aumentare la tensione serve ad andare più veloci, aumentare la corrente fa crescere lo spunto e il tiro in salita.
Torna all'inizio della Pagina

andre238
Nuovo Utente



15 Messaggi

Inserito il - 16/11/2020 : 10:30:40  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Barba grazie come sempre delle risposte.
PErò cambiando centralina, sempre 36 ma con amperaggio maggiore, sarei nella necessità di rifare anche il display vero? Posso mantenere però i cablaggi orginali? PAS, freni, luce clacson?
Avresti un modello da consigliare?
Grazie
Torna all'inizio della Pagina

andre238
Nuovo Utente



15 Messaggi

Inserito il - 23/11/2020 : 09:52:16  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Barba 49 ha scritto:

I motori NON hanno una tensione di riferimento, si possono alimentare a qualsiasi tensione...

Ovviamente il tuo essendo legale se alimentato a 36V ecco che raggiungerebbe i 34Km/h passando a 48V, solo che se desideri aumentare l'autonomia della bici ed avere più spunto non vedo perchè passare a 48V... Se monti una centralina da 36V con corrente superiore (20A o 25A) e poi ti fai una batteria bella performante avrai sempre la bici da 25Km/h ma in grado di avere molto più spunto da ferma e un maggior tiro in salita.

In pratica lasciando invariato il motore aumentare la tensione serve ad andare più veloci, aumentare la corrente fa crescere lo spunto e il tiro in salita.


Barba ultima domanda giuro: alla fine ho ceduto alla tentazione dei cerchi in lega bafang di cui chiedevo in altra discussione. L'adesivo li identifica a 48V. Ora a 36 girano bene , silenziosi, con buon tiro,ma un paio di KM/H più lenti del vecchio motore. Vorrei quidni attuare il passaggio ai 48V. Prima di cambiare tutto ho però aperto la centralina e ho visto che ha condensatore da 63V. A questo punto mi chiedo, potrei fare un periodo accoppiando a questa centralina comunque una batteria da 48V? o comunque rischio di bruciare tutto? La perdita del cut-off sarebbe un problema secondario perchè per ora i km sono pochi e ricaricherei senza problemi tutte le sere, più avanti proverei a cimentarmi nel cambio centralina display. Che dici?
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


33544 Messaggi

Inserito il - 23/11/2020 : 10:00:41  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Vedi, le centraline oltre ai condensatori elettrolitici hanno un altro punto debole, il circuito integrato che eroga i 5V necessari per l'elettronica di bordo viene scelto in base alla tensione di alimentazione stabilita, quindi è assai probabile che passando a 48V si bruci: Cercalo, di solito è applicato sullo stesso dissipatore dei mosfet e dalla sigla puoi tranquillamente risalire alla sua tensione massima di funzionamento!!!
Torna all'inizio della Pagina

andre238
Nuovo Utente



15 Messaggi

Inserito il - 23/11/2020 : 10:16:35  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
ok cercherò, grazie :-)
Torna all'inizio della Pagina

Sergiom2
Utente Master


Campania


3797 Messaggi

Inserito il - 02/12/2020 : 21:45:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Cambio batteria o passo a 48 volt?
Comunque devi cambiare la batteria...
Se cambi la batteria a 48 volt devi vedere se la centralina "gradisce".
Ma avrai solo più velocità e un minimo di spunto in più.
Torna all'inizio della Pagina

docelektro
Utente Attivo



Piemonte


523 Messaggi

Inserito il - 03/12/2020 : 19:24:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di docelektro  Rispondi Quotando
Barba 49 ha scritto:

Vedi, le centraline oltre ai condensatori elettrolitici hanno un altro punto debole, il circuito integrato che eroga i 5V necessari per l'elettronica di bordo viene scelto in base alla tensione di alimentazione stabilita,


ESATTO,considerando che le tensioni standard degli elettrolitici sono 25,35,40,50 volt è molto facile che siano dimensionati al pelo.

Avevo visto addirittura su un alimentatore da 12 v da rete usare dei condensatori da 10V perchè "erano in tolleranza" e poi dopo 2 anni sembravano dirigibili tanto che erano gonfiati.

Per quanto riguarda il generatore del + 5 è un altro serio problema. I normali "78" non possono andare oltre 35 volt se non ricordo male se hanno usato quelli avranno messo una resistenza di precisione prima .

Una cosa mi sono sempre chiesto però è perchè non restare a 36 volt raddoppiando gli amper/h e magari usando celle in grado di erogare più spunto.

E sarebbe magari pure bello poter regolare "in diretta" gli amper con un potenziometro per avere spunto solo quando serve

la felicità è una merce rara che si deve tenere stretta e non fare vedere agli altri perchè saranno sempre invidiosi [A.Petrucci *1970+1985]
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,25 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.