Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (job o pixbuster)

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Kit e fai da te
 Due anni a smontare e rimontare batterie
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

MilleMiglia
Utente Master



Liguria


6196 Messaggi

Inserito il - 08/09/2015 : 08:28:26  Mostra Profilo Invia a MilleMiglia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
FabioR6 ha scritto:

Anticipo che ho il massimo rispetto di ciò che Daniele scrive e dice, ma sono un po in dubbio sul punto 12.
Ti rendi conto di che razza di lavoro sia!?


lui se ne rende conto di sicuro..


In Vino Rident Omnia
Kit & Fai da me dal 2009
Torna all'inizio della Pagina

Giorgio_s
Utente Senior



Liguria


1666 Messaggi

Inserito il - 08/09/2015 : 09:56:36  Mostra Profilo Invia a Giorgio_s un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
....anche perché ormai sono 4 anni e mezzo a smontare e rimontare batterie....

Bisognerebbe aggiornare il titolo...


Vecchio nick: Alibi
Torna all'inizio della Pagina

FabioR6
Utente Master




3359 Messaggi

Inserito il - 08/09/2015 : 12:21:37  Mostra Profilo Invia a FabioR6 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Diciamo che da dove prendo io le celle sono più che sicuro che sono tutte di ottima fattura e qualità eccellente.
Dai test piuttosto severi a cui le sottopongo prima di chiudere tutto, se una cella ha problemi, di sicuro me ne accorgo.
C'è stato anche un utente a cui ho preparato la batteria x una bici da Down Hill che prima di montarla sulla bici, ha voluto testarla e mi ha detto di essere rimasto stupefatto dal fatto che lo scostamento massimo riscontrato tra i vari paralleli, dopo vari cicli di scarica/carica, era risultato essere di soli 20 mV, nulla.
Fino ad ora, non c'è mai stato alcun problema riguardante le celle, ma tutti causati da BMS difettosi.
Se dovessi fare come dice Daniele, una volta disassemblato i paralleli, vorrei far notare che sulle estremità delle celle, resta del materiale delle strisce di nichel precedentemente saldato, che va rimosso con una piccola fresa, e così facendo si toglielleggermente materiale dalle celle. E non so quanto bene possa fargli.

La staccata della San. Donato, ha qualcosa di magico e terrificante. Ad ogni giro ti passa tutta la vita davanti x quegli interminabili 3 secondi.

Cube trekking
Black NC, Allround, new battery FabioR6 48v 24,5 Ah , percorsi dal 24/10/11
34.600 km in aumento....
Cube attraction mtb 29, BBS2 500w 25 A, batteria FabioR6 ....36V 17,5 Ah.

Torna all'inizio della Pagina

blindo7
Utente Master



Lazio


3935 Messaggi

Inserito il - 08/09/2015 : 13:41:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di blindo7 Invia a blindo7 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
io ho acquistato un po di questi e li ho parallelizzati

http://www.ebay.it/itm/BATTERIA-Plastic-Storage-box-Clip-3-7-V-battery-Holder-Case-Box-per-1-4-x-18650-/301651191292?var=&hash=item463bcfe5fc

enerlab.it
Torna all'inizio della Pagina

MilleMiglia
Utente Master



Liguria


6196 Messaggi

Inserito il - 08/09/2015 : 15:52:15  Mostra Profilo Invia a MilleMiglia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
FabioR6 ha scritto:

Diciamo che da dove prendo io le celle sono più che sicuro che sono tutte di ottima fattura e qualità eccellente.
Dai test piuttosto severi a cui le sottopongo prima di chiudere tutto, se una cella ha problemi, di sicuro me ne accorgo.
C'è stato anche un utente a cui ho preparato la batteria x una bici da Down Hill che prima di montarla sulla bici, ha voluto testarla e mi ha detto di essere rimasto stupefatto dal fatto che lo scostamento massimo riscontrato tra i vari paralleli, dopo vari cicli di scarica/carica, era risultato essere di soli 20 mV, nulla.
Fino ad ora, non c'è mai stato alcun problema riguardante le celle, ma tutti causati da BMS difettosi.
Se dovessi fare come dice Daniele, una volta disassemblato i paralleli, vorrei far notare che sulle estremità delle celle, resta del materiale delle strisce di nichel precedentemente saldato, che va rimosso con una piccola fresa, e così facendo si toglielleggermente materiale dalle celle. E non so quanto bene possa fargli.


quello che scrivi vale solo per quello che usi tu, 18650 e saldatura con spot e nickel
per fare i test non c'è bisogno di saldare, se hai gli strumenti necessari
poi ci sono celle che per essere assemblate non vanno neanche saldate..


In Vino Rident Omnia
Kit & Fai da me dal 2009
Torna all'inizio della Pagina

FabioR6
Utente Master




3359 Messaggi

Inserito il - 08/09/2015 : 19:47:24  Mostra Profilo Invia a FabioR6 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Certo Mille Miglia

La staccata della San. Donato, ha qualcosa di magico e terrificante. Ad ogni giro ti passa tutta la vita davanti x quegli interminabili 3 secondi.

Cube trekking
Black NC, Allround, new battery FabioR6 48v 24,5 Ah , percorsi dal 24/10/11
34.600 km in aumento....
Cube attraction mtb 29, BBS2 500w 25 A, batteria FabioR6 ....36V 17,5 Ah.

Torna all'inizio della Pagina

Daniele Consolini
Utente Master



Lombardia


4753 Messaggi

Inserito il - 15/09/2015 : 09:51:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Daniele Consolini Invia a Daniele Consolini un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per Gigvolley: uscita flottante vuol dire che l'alimentatore non eroga energia, con il tester potresti leggere tensioni a caso ma sono spurie e non letture realistiche.
Il charger di fatto è acceso, ma l'uscita è sconnessa.
PFC è un circuito di correzione posto per legge su tutti i charger che superano i 150W. Permette al charger di funzionare dagli 80V ai 240V e di assorbire energia dalla rete in modo meno impulsivo, iniettando meno rumore sulla linea 220 e dando meno picchi che potrebbero sovraccaricare la rete.
Questo stadio è posto nella zona dell'alimentatore più vicina alla presa 220.
Nel caso se vuoi, per una conferma, metti una foto (piccola), ma penso tu possa rimuovere la scheda senza problemi.

@ Fabio: la procedura del punto 12 è più facilmente applicabile ad elementi di grande capacità come ad esempio le LiFeYPO o semplicemente le LiFePO4. e nel caso delle chimiche appena elencate è il modo più rapido per valutare l'autoscarica dei singoli elementi per effettuare la selezione. Il fenomeno dell'autoscarica ha un effetto determinante, più di qualsiasi altro parametro, sulla durata nel tempo di un pacco LiFe.
Conosco un assemblatore ufficiale panasonic che mi ha testualmente detto: "abbiamo smesso di testare gli elementi per abbattere i costi di produzione, tanto funzionano tutti". Però è anche vero che la chimica di Panasonic non soffre la disomogeneità di autoscarica che invece è congenita in una headway 38120SE. Nel tuo caso una verifica con voltmetro di precisione è sufficiente.
Un altro assemblatore industriale invece ho visto che testava e catalogava ogni singola cella, che fossero di piccolo o grande taglio ed indipendentemente dalla chimica usata. Usava vari banchi di test catalogando ogni elemento per resistenza, capacità ed autoscarica. Solo successivamente realizzava il pacco.

Un'altra precisazione, qui sul forum abbiamo visto celle senza valvola di sfogo, celle che dall'oggi al domani si gonfiavano inspiegabilmente, elementi che morivano nella scatola, altri elementi che cambiavano comportamento ogni ciclo. Poi con gli anni tutto è cambiato, oggi è molto raro avere problemi con elementi di fama mondiale come Pana, Samsung, Sg, Sony, salvo vi siano evidenti stress dl pacco.
Sui BMS c'è ancora molto da fare effettivamente, anche se in questi ultimi anni vedo prodotti sempre meglio funzionanti.
Fabio, oggi tu fai, esattamente nello stesso modo, quello che un tempo han fatto, fallendo, altri assemblatori (vedi zev), con la differenza che hai celle che funzionano ed un supplyer di bms tutto sommato decenti. Questi due fattori non dipendono da te, ma dal mercato che offre tutt'altra chimica rispetto anche solo 5 anni fa.
Ogni tanto ti capita un BMS difettoso, che ti fa perdere tutto il guadagno e oltre, pensa che neanche tanto tempo addietro prendevano fuoco i garages...


Un viaggio in bicicletta libera l'anima
Torna all'inizio della Pagina

gigvolley51
Utente Medio



Emilia Romagna


144 Messaggi

Inserito il - 17/09/2015 : 12:47:25  Mostra Profilo Invia a gigvolley51 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E' questa vero?
Già fatto
Grazie

Immagine:

77,36 KB
Torna all'inizio della Pagina

Daniele Consolini
Utente Master



Lombardia


4753 Messaggi

Inserito il - 18/09/2015 : 21:49:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Daniele Consolini Invia a Daniele Consolini un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Yes

Un viaggio in bicicletta libera l'anima
Torna all'inizio della Pagina

washer
Utente Medio



212 Messaggi

Inserito il - 13/05/2016 : 23:43:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Bel thread.
Mi unisco al coro di ringraziamenti.

Senti che musica! ( Tex Willer )
Torna all'inizio della Pagina

jaker
Utente Medio




209 Messaggi

Inserito il - 14/09/2016 : 09:14:11  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di jaker Invia a jaker un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Daniele !
hai dimenticato di dire : "NON PREMETE IL PULSANTE DELL'AUTODISTRUZIONE !"...
ciao uaglioooo

Maurizio

jaker
http://superbaics.forumfree.it/
Torna all'inizio della Pagina

pippo22p
Nuovo Utente



33 Messaggi

Inserito il - 21/09/2016 : 19:46:27  Mostra Profilo Invia a pippo22p un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao Daniele..
hai esperienza sulla programmazione degli smartbms di bmsbattery ? (https://bmsbattery.com/bmspcm/330-smart-bms-513-cells-in-series-bms-pcm.html) ?
sto tentando di metterne due in serie 13s + 11s usando arduino per il controllo delle tensioni delle celle (https://github.com/amund7/OZ890-BMS) in parte mi funziona in parte no
Torna all'inizio della Pagina

claudio02
Utente Master




8437 Messaggi

Inserito il - 21/09/2016 : 20:17:17  Mostra Profilo Invia a claudio02 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
pippo22p ha scritto:

ciao Daniele..
hai esperienza sulla programmazione degli smartbms di bmsbattery ? (https://bmsbattery.com/bmspcm/330-smart-bms-513-cells-in-series-bms-pcm.html) ?
sto tentando di metterne due in serie 13s + 11s usando arduino per il controllo delle tensioni delle celle (https://github.com/amund7/OZ890-BMS) in parte mi funziona in parte no


da quello che ho visto io sono gadget che funzionano a volte si ed a volte no.

ma lasciamo l ultima parola a daniele.

Una persona pessimista fa si di creare delle energie che andranno nella direzione delle sue paure piu profonde, fino alla loro realizzazione. Il pessimismo sincronizza anche i semafori.
Torna all'inizio della Pagina

Chri
Nuovo Utente


Lombardia


11 Messaggi

Inserito il - 27/01/2019 : 16:17:58  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao a tutti,
Ho una batteria da 24 volt e vorrei portarla a 36 v
Qualcuno mi può spiegare come si fa?
Grazie mille [:
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


33547 Messaggi

Inserito il - 08/01/2020 : 19:37:08  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Semplice, non si può fare!!!

Anche la possibilità di mettere in serie alla tua batteria da 24V un'altra batteria da 12V è inattuabile, dovrebbero essere assemblate con lo stesso identico tipo di celle ed avere la stessa età...

Puoi però procurarti un'alimentatore step-up ed aumentare la tensione della tua attuale batteria da 24V fino a 36V, ma occorre una batteria di grande capacità e di buona qualità altrimenti defunge subito per lo stress.
Torna all'inizio della Pagina

stefanik
Nuovo Utente



21 Messaggi

Inserito il - 19/07/2020 : 23:05:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Salve, non volevo aprire una nuova discussione, perché questo credo sia il posto giusto per chiedere un aiuto riguardo al pacco batterie.
Chiaramente prima d’iniziare quest’avventura, mi sono letto le varie discussioni presenti su questo forum e soprattutto queste due; ancora complimenti a Daniele.
Pacco batterie custom 10s 5p con batterie LG HG2 (3000 mA) e BMS “cinese” come questo
Immagine:

19,42 KB
Sul mio non c'è nessun codice, ma è gemello di questo.
Ho eseguito tutti i collegamenti correttamente (ho controllato più e più volte) ed in questi giorni ho iniziato i test di carica con un alimentatore switching da 42 V 4 A (tensione d’uscita regolata a 42,00 V)
Al primo momento sembrava che non succedesse nulla, i 42V c'erano, ma nessuna corrente in uscita dall’alimentatore. Ho controllato le tensioni dei singoli paralleli delle batterie e c’erano degli sbilanciamenti (3,582V max 3,119V min), ho pensato che lo sbilanciamento forse era troppo elevato ed ho proceduto ad un bilanciamento manuale (charger Imax B6AC). Ho portato tutti i paralleli a ca. 3,570V ed ho riprovato a dare tensione a tutto il pacco: niente come prima.
Nei vari controlli che ho eseguito mi sono accorto che, misurando la tensione sul piedino di comando (gate) del mosfet di carica (il I° in alto sulla foto) questa iniziava a salire di 0,01 V ogni paio di secondi ed il pacco batteria iniziava a caricare, tant'è che anche il mosfet si riscaldava un po’. Togliendo il puntale di misura, la carica del pacco batterie s’arrestava; ho pensato ad un falso contatto ed ho rifatto la stagnatura a quel piedino, niente come prima.
Praticamente tenendo il puntale del tester (in volt) sul gate, sono riuscito a portare la carica del pacco batterie a ca. 37,4 V.
Qui si pone la domanda: perché?
Possibile che qualche megaohm in parallelo (resistenza interna dello strumento)o la microcorrente circolante siano sufficienti ad innescare il mosfet? (il multimetro utilizzato è un Victor 78 processmeter, cugino del più famoso Fluke 789)
C’è qualche “guru” che mi può illuminare? Ho qualche infarinatura d’elettronica, ma non così profonda.
Torna all'inizio della Pagina

stefanik
Nuovo Utente



21 Messaggi

Inserito il - 24/07/2020 : 01:00:12  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ho aperto una nuova discussione
Pacco batterie custom non carica
Torna all'inizio della Pagina

PPL
Utente Normale


Puglia


80 Messaggi

Inserito il - 28/07/2021 : 16:56:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di PPL Invia a PPL un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Salve a tutti, mi rifaccio vivo dopo una decina d'anni, essendo ormai quasi andata la batteria sostitutiva inviata a suo tempo da Beghelli (10J invece di 8.4J) per la Electricity di mia moglie: http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=24944.
Confermo che è stata utilizzata in tutti questi 10 anni, essenzialmente in periodo estivo, per una percorrenza media di 10 km settimanali, forse anche meno. L'autonomia attuale si è ridotta a pochi km, nel senso che già al primo utilizzo dopo la ricarica, durante il giro cominciano a "oscillare" le prime luci, fino allo spegnimento in caso di particolare impegno energetico (capita quasi certamente al secondo utilizzo).
Essendo alquanto inesperto, chiedo lumi a Daniele ed altri per poter realizzare un nuovo "pacco batteria", utilizzando l'involucro della prima, equivalente almeno alla capacità maggiorata della batteria sostitutiva.
Un conoscente di un mio amico, che per hobby si occupa di questa roba, mi ha linkato questo componente: https://it.aliexpress.com/item/1005002485441129.html (dovrebbero servirne 7 in serie per raggiungere i quasi 26 volt), preventivando una spesa poco superiore ai 100 euro.
Qualcuno può aiutarmi a capire se sia effettivamente adatta e quale equivalenza ci sarebbe con i 10J (8.4J in quella originale, di pessima qualità)? Sapreste darmi ulteriori alternative, magari più affidabili e/o economiche?
Ringrazio anticipatamente.

Modificato da - PPL in data 28/07/2021 16:58:39
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,44 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.