Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

 Tutti i Forum
 Discussioni
 PEDELECafè
 Sprechi e-bike comunali

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista Insert YouTube
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
Arcipelago Inserito il - 28/06/2018 : 12:54:03
Ho appena avuto un lungo colloquio con la responsabile della Riciclofficina del comune di Monterotondo che mi ha contattato per avere un parere sui seguenti argomenti:

Monterotondo è il comune che ha investito di più sia in piste ciclabili che nel noleggio delle e-bike e questo va sicuramente a suo merito rispetto al "nulla" fatto dalle amministrazioni comunali limitrofe.
Ma non tutto è andato bene e non per colpa degli amministratori.
1. rastrelliere e-bike Dinghi
sono state installate rastrelliere come queste


Immagine:

345,58 KB
in due punti del paese messe in modo da consentire a chi veniva da Monterotondo poter usare la bici elettrica per prendere il treno metropolitano per Roma a Monterotondo Scalo (foto)
Come vedete la rastrelliera di ricarica coperta è utilizzata solo dalle moto e non c'è nessuna bici elettrica attaccata.
Le bici sono queste


Immagine:

294,24 KB


Immagine:

295,91 KB


Immagine:

257,93 KB

La stazione di ricarica non ha mai funzionato, i tecnici non sono mai riusciti a farla funzionare ignoro la motivazione ma indagherò. Il risultato è una ventina di e-bike ferme da anni che non hanno mai circolato.

Ora mi hanno chiesto se è possibile ricaricare le bici in altro modo e darle a noleggio.
Ho risposto di si, basta modificare l'attacco verde sul canotto anteriore che si vede nella seconda foto e alimentarle con un normale carica batterie. Sulla bici non c'era la batteria ma credo che si tratti di batterie al piombo. Ovviamente ormai sono tutte morte e quindi ho chiesto di chiedere alla casa quanto costano le batterie di ricambio.

2. progetto e-bike Ducati


Immagine:

305,33 KB


Immagine:

264,27 KB


Immagine:

223,23 KB
Ci sono anche una ventina di e-bike Ducati facente parte di un progetto nazionale su finanziamento credo Ministero Ambiente distribuite a vari comuni in Italia tra cui Monterotondo.
Furono distribuite ai dipendenti comunali per utilizzarle per recarsi al lavoro. Nel compiere questo tragitto le e-bike si occupavano anche di monitorare l'aria, quindi quando l'impiegato comunale arrivava in municipio e collegava la centralina posta sul manubrio al carica batterie non caricava soltanto l'ebike ma scaricava anche i dati dell'inquinamento atmosferico della città.

Ora il progetto è terminato e l'e-bike Ducati sono ferme. Pare che la Ducati non risponda nemmeno alle lettere del comune e non si sa di queste bici (che non sono di proprietà comunale) che cosa si possa fare. Farle morire così è un vero spreco.
Ho chiesto di informarsi se è ancora utilizzabile il carica batterie originale che non è portatile quindi in questo caso o si riesce a sostituirlo con un modello portatile ma non credo che l'elettronica Ducati accetti caricatori estranei.
Ce qualcuno che conosce queste e-bike Ducati?
Hanno la batteria integrata nel mozzo della ruota e questa è una ulteriore complicazione.
8   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
Arcipelago Inserito il - 03/07/2018 : 09:30:39

Immagine:

74,68 KB
Esploso del motoruota Ducati

La vendono anche come kit
http://www.freeduck.it/

A Roma ci sono ben tre centri dove si può acquistare.
A questo punto si può acquistare un carica batterie portatile e vedere quante hanno la batteria ancora funzionante.
Arcipelago Inserito il - 02/07/2018 : 18:41:18
blindo7 ha scritto:

per le dinghi potrebbero volerci le piombo,e con un minimo di manualità la ciclofficina se la cava,per la ducati ma pare una ruota chiamata anche freeduck,(ce ne erano abbandonate anche a villa borghese)mi sembra abbia l'attacco per caricare sullo stem manubrio,il problema è la batteria ridicola nella ruota,e mi sembra che per arrivarci c'è da togliere i raggi,vedi un po' che ti dicono


Ho sentito la cooperativa che gestisce la Riciclofficina http://www.folias.it/site/reciclofficina-polo-tecnologico/
In luglio faranno una ricognizione nel deposito comunale dove ci sono ammassate tutte le e-bike ferme e fanno un calcolo delle batterie da ricellare.
Gli ho dato appuntamento a fine luglio la prima data utile può essere lunedì 30 luglio per rincontrarli e fare il punto della situazione.
Io penso che convenga procedere così:
Ricellare una batteria delle Dinghi e con quella vedere quante Dinghi funzionano, e poi decidere delle altre.
Per le Ducati occorrerà smontare una ruota-motore e vedere se la cosa è fattibile.
Chi è interessato a venire all'incontro di fine luglio a Monterotondo mi può contattare.
blindo7 Inserito il - 02/07/2018 : 11:26:12
per le dinghi potrebbero volerci le piombo,e con un minimo di manualità la ciclofficina se la cava,per la ducati ma pare una ruota chiamata anche freeduck,(ce ne erano abbandonate anche a villa borghese)mi sembra abbia l'attacco per caricare sullo stem manubrio,il problema è la batteria ridicola nella ruota,e mi sembra che per arrivarci c'è da togliere i raggi,vedi un po' che ti dicono
dhcp Inserito il - 28/06/2018 : 17:40:45
Arcipelago ha scritto:

Si di incompetenza ce ne è tanta, qui c'è stata la bravura di amministratori locali ad intercettare finanziamenti nazionali, ma poi incompetenza nel gestirli.
C'è anche tanta genialità italica da parte delle ditte, Aprilia, Ducati... che poi va dispersa perché estemporanea e non duratura, una volta avviati i progetti vengono poi abbandonati invece di dare uno sviluppo produttivo per noi utenti.

Rimango comunque dell'idea che e-bike che non hanno mai circolato vadano recuperate.
Io ho proposto alla cooperativa che gestisce la riciclofficina di farsi donare dal comune le e-bike Dinghi e provare a recuperarle.
Da loro è possibile noleggiare altre e-bike di un'altro progetto a 30 € al mese e queste sono quasi tutte funzionanti.
Mentre le e-bike Ducati sarà difficile recuperarle.


Nell'ottica del riciclo e hobby si può fare, ma devi augurarti che siano solo batterie guaste. Non comprare batterie originali o ti spennano, falle ricellare e recupera tutti i contenitori delle batterie.
Anche la Ducati è ricellabile volendo, ma prima verifica tutta l'elettronica.
Dal punto di vista economico è comunque un investimento a rischio
@lby64 Inserito il - 28/06/2018 : 16:07:12
Convivere in un mondo in cui c'è chi lascia davanti al bar
la sua Pathfinder accesa mentre beve il capuccino
e legge il giornale come capitato stamane fa abbastanza schifo.
Più che un Pathfinder serve un Mindfinder colletivo!!!
Tutte le iniziative anche le più illuminate sono
destinate a spegnersi nel buio della mancanza
di visione di collettività.
Speriamo nelle nuove generazioni.

Arcipelago Inserito il - 28/06/2018 : 15:41:56
Si di incompetenza ce ne è tanta, qui c'è stata la bravura di amministratori locali ad intercettare finanziamenti nazionali, ma poi incompetenza nel gestirli.
C'è anche tanta genialità italica da parte delle ditte, Aprilia, Ducati... che poi va dispersa perché estemporanea e non duratura, una volta avviati i progetti vengono poi abbandonati invece di dare uno sviluppo produttivo per noi utenti.

Rimango comunque dell'idea che e-bike che non hanno mai circolato vadano recuperate.
Io ho proposto alla cooperativa che gestisce la riciclofficina di farsi donare dal comune le e-bike Dinghi e provare a recuperarle.
Da loro è possibile noleggiare altre e-bike di un'altro progetto a 30 € al mese e queste sono quasi tutte funzionanti.
Mentre le e-bike Ducati sarà difficile recuperarle.
chicc0zz0 Inserito il - 28/06/2018 : 15:39:04
capre, capre, capre
dhcp Inserito il - 28/06/2018 : 14:25:02
Mi pare la classica storia di tanta buona volontà dell'amministrazione, ma condita con tanta ignoranza e ingenuità dove il fornitore si butta a pesce. Tanto paga Pantalone! Il recupero di quelle bici costerebbe come acquistarne di nuove, magari compratene di meno, ma nuove e al litio.
Tanti bei progetti buttati alle ortiche solo per incompetenza.

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,19 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.