Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 La prima bici
 Semplici domande
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione 
Pagina: di 2

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 00:02:59  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
su questo mondo, per me nuovo, per cui vi chiedo cortesemente

Peso - leggo di bici con massa in ordine di marcia superiore a 35 Kg, mi paiono eccessivi in caso di utilizzo anche parziale in modalità solo a pedale: ma almeno quelle con 24/25 Kg si conducono bene anche senza l'assistenza del motore elettrico?

Affidabilità - qualche negoziante in generale me le ha sconsigliate per numerosi problemi: davvero sono così delicate?
Quanto possono durare le batterie?

Recupero energia - prima di conoscere questo forum credevo che tale facoltà fosse comune a molti modelli, mentre pare che sia caratteristica solo di un modello peraltro, a detta di alcuni, con diversi difetti: ci sono altri modelli con questa modalità, mentre per quanto riguarda i difetti, utilzzo su strada bagnata, recupero energia pedalando e danneggiamenti al pneumatico posteriore, sono davvero elementi negativi o indifferenti?

Ciao e grazie

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 01:17:02  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
vediamo un po'... nulla è più seducente di un terreno vergine...

allora una cosa alla volta

1. - il peso:

ci sono diverse teorie, anche qui tra di noi, ti dico la mia

il peso non è tanto significativo nell'uso solo motore: una bici con motore adeguato può tranquillamente avere una massa di 35 chili (è il peso della vecchia aprilia, quello cui quasi arriva la nuova giant twist 2.0, quello che supera la frisbee al piombo), ma come giustamente dici un peso eccessivo impaccia significativamente la pedalabilità a motore spento e più di tutto la maneggevolezza della bici (quando devi spingerla in un'area pedonale, se devi salire un marciapiede o un cordolo, ancora di più dei gradini o caricarla su un treno o in macchina... ti potranno sembrare elementi secondari e forse per il tuo tipo e luogo d'uso lo sono, ma forse scoprirai che una bici elettrica ha anche nella maneggevolezza uno dei suoi grandi vantaggi, per esempio nell'uso urbano quello di consentire l'istantanea trasformazione in pedone)...

personalmente sono un sostenitore acceso delle bici elettriche leggere e ben pedalabili... anche quest'ultima qualità può essere discussa, perché in caso di bici dalla grande autonomia (50 km e oltre), la necessità di portarle senza assistenza è probabilmente poca... il piacere tuttavia di portare, quando aggrada, la bici "naturalmente" secondo me è impagabile... senza contare che sapere di poter fare affidamento sulle proprie forze è un elemento di tranquillità significativo... quindi, per venire alla tua domanda: sì, una bici che si tenga sui 25 chili o meglio ancora sotto può essere una bici ben pedalabile...

attenzione: può essere, non necessariamente lo è, per tutta una serie di considerazioni che riguardano sostanzialmente la qualità della ciclistica e l'integrazione di questa con l'assistenza... per esempio, esistono soluzioni più o meno efficaci per minimizzare o neutralizzare l'attrito del motore... possiamo occuparcene dopo se vuoi, ma il fatto sostanziale è: una buona bici elettrica dev'essere anzitutto una buona bici e poi deve avere una elettronica di qualità... se ci aggiungi l'esigenza di avere un motore che riesca a sfruttare al meglio la scarsa potenza legale, ne viene che questi oggetti in realtà molto sofisticati costano apparentemente un po' cari... diciamo che noi qui non abbiamo ancora identificato una bici elettrica consigliabile per meno di 1000 euro... per avere il meglio - e la differenza si sente - è facile avvicinarsi ai 2000 e superarli abbondantemente...

quando ci avrai chiarito più articolatamente le tue esigenze potremo provare a suggerirti una rosa di possibilità... in prima approssimazione ti segnalo, come facile acquisto in italia nella tipologia di bici leggera e ben pedalabile, le flyer, celebrate un po' dappertutto, e scendendo di categoria e di prezzo le microbike... ma esistono altre possibilità (per esempio siamo in attesa di capire un po' di più delle ezee): quando ci spieghi bene cosa cerchi, ripeto, proviamo a metterle a fuoco

2. - affidabilità

la cattiva fama che le bici elettriche hanno presso diversi rivenditori si deve non solo all'inefficienza di molti dei prodotti (essenzialmente prodotti economici di importazione asiatica) che vengono proposti da operatori poco consapevoli (o molto consapevoli d'altro, se così vogliamo dire), ma anche alla frequente approssimazione con cui queste bici sono assemblate e alla grave difficoltà di reperire ricambi o anche solo di individuare i problemi... ancora una volta la questione qui riguarda la qualità della bici: con bici di buon livello non hai problemi di affidabilità: se vedi le folli imprese di job con la sua flyer, o l'uso ampio di pix della sua frisbee, o il costante uso urbano che io stesso faccio della giant mai andata in assistenza da oltre un anno con pioggia e tutto, ti rendi conto che un prodotto affidabile c'è ed è ampiamente utilizzabile come mezzo utilitario

quanto alle batterie, buona domanda...
hanno una durata variabile a seconda della chimica: in larghissima approssimazione - perché anche qui molto dipende dalla qualità di costruzione - dai meno di 300 cicli delle economiche e pesanti batterie al piombo agli oltre 600 delle leggere e costose batterie al litio, passando per un grado intermedio di vita utile, peso e costo (intermedio, ma più verso il litio per tutti i valori) delle batterie nimh... parliamo di cicli completi, che anche raddoppiano nel caso di ricariche a metà carica... questi valori variano in base alla qualità, come detto, ma anche al tipo di uso e altri elementi (alcune batterie al litio sono per esempio particolarmente a rischio di invecchiamento chimico)... diciamo alla grossa che con uso medio puoi contare su circa due anni di vita delle batterie al piombo e tre o quattro per quelle al litio... quelle al nimh stanno tra i due e i quattro anni... tutto questo determina in modo significativo il costo di esercizio di una bici elettrica: se il consumo è praticamente irrilevante, la sostituzione delle batterie è la vera spesa... per quelle al pb e al nimh nella maggior parte dei casi è possibile procedere (se si è capaci) alla semplice sostituzione degli elementi interni, riducendo significativamente il costo... per quelle al litio questo è di fatto impossibile... per riprendere le indicazioni di prima, con una microbike devo prevedere di spendere 60 euro ogni anno per sostituire le sue piccole e economiche batterie al piombo (ogni anno perché quel motore le stresserà molto, altre bici con batteria al piombo possono tenerle come detto anche il doppio), con una flyer sarà corretto prevedere di spendere 600 euro dopo tre anni... sto parlando in entrambi i casi di bici con batterie da 24v (e non da 36, più grandi)... anche qui possiamo approfondire perché poi ogni bici ha le sue specificità...

che altro volevi sapere?

3. sì - il recupero di energia

"l'unico modello" a cui ti riferisci è probabilmente il dinamotor, che effettivamente come (quasi) tutti i motori a rullo presenta problemi di tenuta sul bagnato, di usura dei pneuumatici e di scarsa modulabilità e efficienza... più di tutto, però, sta di fatto che il recupero dell'energia è modesto: troppo modesto per assumerlo come un criterio di scelta... lo so: tutti noi siamo perseguitati dalla domanda "ma si ricarica, vero, in discesa?" ed è un tormentone a cui non possiamo sottrarci: ma le cose stanno così - per buone ragioni nessuna bici elettrica si ricarica realmente... questo vale anche per altri sistemi più raffinati di recupero di energia, pure attraverso la frenata, di alcuni motori al mozzo: primo fra tutti il canadese bionx, disponibile (ma te lo devi far venire da fuori) sia come kit di elettrificazione di una bici di tua scelta sia come bici completa (per esempio la francese matra che forse è ancora venduta in italia), per arrivare alla nuova giant twist e alla vecchia sachs (ora hudson se non sbaglio)... ma perfino col celebrato bionx, che per altri versi è una soluzione leggera e eccellente per vari usi, nessun utente attesta nella realtà un guadagno significativo...

cos'altro?

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 14:45:21  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

vediamo un po'... nulla è più seducente di un terreno vergine...


...altrettanto eccitante é ogni nuova avventura..



1. - il peso:

ci sono diverse teorie, anche qui tra di noi, ti dico la mia

il peso non è tanto significativo nell'uso solo motore: una bici con motore adeguato può tranquillamente avere una massa di 35 chili (è il peso della vecchia aprilia, quello cui quasi arriva la nuova giant twist 2.0, quello che supera la frisbee al piombo), ma come giustamente dici un peso eccessivo impaccia significativamente la pedalabilità a motore spento e più di tutto la maneggevolezza della bici (quando devi spingerla in un'area pedonale, se devi salire un marciapiede o un cordolo, ancora di più dei gradini o caricarla su un treno o in macchina... ti potranno sembrare elementi secondari e forse per il tuo tipo e luogo d'uso lo sono, ma forse scoprirai che una bici elettrica ha anche nella maneggevolezza uno dei suoi grandi vantaggi, per esempio nell'uso urbano quello di consentire l'istantanea trasformazione in pedone)...

personalmente sono un sostenitore acceso delle bici elettriche leggere e ben pedalabili... anche quest'ultima qualità può essere discussa, perché in caso di bici dalla grande autonomia (50 km e oltre), la necessità di portarle senza assistenza è probabilmente poca... il piacere tuttavia di portare, quando aggrada, la bici "naturalmente" secondo me è impagabile... senza contare che sapere di poter fare affidamento sulle proprie forze è un elemento di tranquillità significativo... quindi, per venire alla tua domanda: sì, una bici che si tenga sui 25 chili o meglio ancora sotto può essere una bici ben pedalabile...

attenzione: può essere, non necessariamente lo è, per tutta una serie di considerazioni che riguardano sostanzialmente la qualità della ciclistica e l'integrazione di questa con l'assistenza... per esempio, esistono soluzioni più o meno efficaci per minimizzare o neutralizzare l'attrito del motore... possiamo occuparcene dopo se vuoi, ma il fatto sostanziale è: una buona bici elettrica dev'essere anzitutto una buona bici e poi deve avere una elettronica di qualità... se ci aggiungi l'esigenza di avere un motore che riesca a sfruttare al meglio la scarsa potenza legale, ne viene che questi oggetti in realtà molto sofisticati costano apparentemente un po' cari... diciamo che noi qui non abbiamo ancora identificato una bici elettrica consigliabile per meno di 1000 euro... per avere il meglio - e la differenza si sente - è facile avvicinarsi ai 2000 e superarli abbondantemente...

quando ci avrai chiarito più articolatamente le tue esigenze potremo provare a suggerirti una rosa di possibilità... in prima approssimazione ti segnalo, come facile acquisto in italia nella tipologia di bici leggera e ben pedalabile, le flyer, celebrate un po' dappertutto, e scendendo di categoria e di prezzo le microbike... ma esistono altre possibilità (per esempio siamo in attesa di capire un po' di più delle ezee): quando ci spieghi bene cosa cerchi, ripeto, proviamo a metterle a fuoco


Per me 35 Kg sono troppi, nel senso che un peso simile lo vedo più per veicoli tipo il prossimo Velosolex, cioé per quei mezzi in cui é predominante l'uso o l'esigenza della mobilità offerta dai motori elettrici, ma per chi come me non vuole rinunciare alla pedalata classica non elettricamente assistita, anche i 25 Kg degli altri modelli mi rendono dubbioso, motivo per il quale dovrei potere avere la possibilità di provare su strada...
...certo che se ci fossero modelli entro i 20 Kg...



2. - affidabilità

la cattiva fama che le bici elettriche hanno presso diversi rivenditori si deve non solo all'inefficienza di molti dei prodotti (essenzialmente prodotti economici di importazione asiatica) che vengono proposti da operatori poco consapevoli (o molto consapevoli d'altro, se così vogliamo dire), ma anche alla frequente approssimazione con cui queste bici sono assemblate e alla grave difficoltà di reperire ricambi o anche solo di individuare i problemi... ancora una volta la questione qui riguarda la qualità della bici: con bici di buon livello non hai problemi di affidabilità: se vedi le folli imprese di job con la sua flyer, o l'uso ampio di pix della sua frisbee, o il costante uso urbano che io stesso faccio della giant mai andata in assistenza da oltre un anno con pioggia e tutto, ti rendi conto che un prodotto affidabile c'è ed è ampiamente utilizzabile come mezzo utilitario

quanto alle batterie, buona domanda...
hanno una durata variabile a seconda della chimica: in larghissima approssimazione - perché anche qui molto dipende dalla qualità di costruzione - dai meno di 300 cicli delle economiche e pesanti batterie al piombo agli oltre 600 delle leggere e costose batterie al litio, passando per un grado intermedio di vita utile, peso e costo (intermedio, ma più verso il litio per tutti i valori) delle batterie nimh... parliamo di cicli completi, che anche raddoppiano nel caso di ricariche a metà carica... questi valori variano in base alla qualità, come detto, ma anche al tipo di uso e altri elementi (alcune batterie al litio sono per esempio particolarmente a rischio di invecchiamento chimico)... diciamo alla grossa che con uso medio puoi contare su circa due anni di vita delle batterie al piombo e tre o quattro per quelle al litio... quelle al nimh stanno tra i due e i quattro anni... tutto questo determina in modo significativo il costo di esercizio di una bici elettrica: se il consumo è praticamente irrilevante, la sostituzione delle batterie è la vera spesa... per quelle al pb e al nimh nella maggior parte dei casi è possibile procedere (se si è capaci) alla semplice sostituzione degli elementi interni, riducendo significativamente il costo... per quelle al litio questo è di fatto impossibile... per riprendere le indicazioni di prima, con una microbike devo prevedere di spendere 60 euro ogni anno per sostituire le sue piccole e economiche batterie al piombo (ogni anno perché quel motore le stresserà molto, altre bici con batteria al piombo possono tenerle come detto anche il doppio), con una flyer sarà corretto prevedere di spendere 600 euro dopo tre anni... sto parlando in entrambi i casi di bici con batterie da 24v (e non da 36, più grandi)... anche qui possiamo approfondire perché poi ogni bici ha le sue specificità...

che altro volevi sapere?


...oltre al discorso del peso, dipende dai costi di batterie e manutenzione perchè se un pò alti,
ripiegherei su altri mezzi, avendo come esigenza la mobilità e la praticità d'uso che anche un piccolo scooter può offrire, specialmente i prossimi Piaggio ibridi in arrivo



3. sì - il recupero di energia

"l'unico modello" a cui ti riferisci è probabilmente il dinamotor, che effettivamente come (quasi) tutti i motori a rullo presenta problemi di tenuta sul bagnato, di usura dei pneuumatici e di scarsa modulabilità e efficienza... più di tutto, però, sta di fatto che il recupero dell'energia è modesto: troppo modesto per assumerlo come un criterio di scelta... lo so: tutti noi siamo perseguitati dalla domanda "ma si ricarica, vero, in discesa?" ed è un tormentone a cui non possiamo sottrarci: ma le cose stanno così - per buone ragioni nessuna bici elettrica si ricarica realmente... questo vale anche per altri sistemi più raffinati di recupero di energia, pure attraverso la frenata, di alcuni motori al mozzo: primo fra tutti il canadese bionx, disponibile (ma te lo devi far venire da fuori) sia come kit di elettrificazione di una bici di tua scelta sia come bici completa (per esempio la francese matra che forse è ancora venduta in italia), per arrivare alla nuova giant twist e alla vecchia sachs (ora hudson se non sbaglio)... ma perfino col celebrato bionx, che per altri versi è una soluzione leggera e eccellente per vari usi, nessun utente attesta nella realtà un guadagno significativo...

cos'altro?


...se sono questi i difetti dei modelli a recupero energia, meglio lasciare perdere










Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"

Modificato da - DESMOSEDICI in data 16/05/2007 14:48:22
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 14:57:28  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
lascerei perdere il velosolex... i riscontri in francia sono un po' deludenti... dei nuovi piaggio ibridi non so (non voglio sapere?) nulla... entro i 20 kg c'è qualche pieghevole, ma se solo sali di due o tre chili la scelta si amplia...

la bici col minor costo di esercizio che conosco è la microbike (non l'ultimo orribile modello cinese però): la versione light da 26 dovrebbe stare sui 23 kg e costare poco sopra i 1000 euro... se sei dalle parti di roma è meglio per l'assistenza, ma ho visto che comincia ad avere concessionari anche altrove: è un sistema un po' rozzo a paragone di quelli più lussuosi ma efficace; la batteria consente autonomie modeste (ma nulla impedisce di raddoppiarla in occasione di tragitti più impegnativi: con relativo aggravio di peso - consistente - e di costo - contenuto); la pedalabilità, specie per questa versione, è buona...




ma perché non dai un occhio alle domande in evidenza nella prima discussione di questa sezione e ci fai un quadro delle tue esigenze?

edit:
attenzione, i difetti indicati si riferiscono solo ad uno dei sistemi di recupero di energia...

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 15:17:24  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

lascerei perdere il velosolex... i riscontri in francia sono un po' deludenti... dei nuovi piaggio ibridi non so (non voglio sapere?) nulla... entro i 20 kg c'è qualche pieghevole, ma se solo sali di due o tre chili la scelta si amplia...

la bici col minor costo di esercizio che conosco è la microbike (non l'ultimo orribile modello cinese però): la versione light da 26 dovrebbe stare sui 23 kg e costare poco sopra i 1000 euro... se sei dalle parti di roma è meglio per l'assistenza, ma ho visto che comincia ad avere concessionari anche altrove: è un sistema un po' rozzo a paragone di quelli più lussuosi ma efficace; la batteria consente autonomie modeste (ma nulla impedisce di raddoppiarla in occasione di tragitti più impegnativi: con relativo aggravio di peso - consistente - e di costo - contenuto); la pedalabilità, specie per questa versione, è buona......


..per me 20 Kg sono il limite che non vorrei superare, essendo abituato ad utilizzare una mountain bike di 16,5 Kg.
L'ibrido Piaggio (mi sono dimenticato di precisare) sarà uno scooter termico/elettrico, per cui si tratta di una eventualità possibile nel caso non mi convincano queste eletric bike.
Per la pedabilità dovrei provare perché ancora nutro qualche dubbio, tuttavia non fatico ad immaginare che magari l'approccio potrebbe essere diverso dopo averla provata.



ma perché non dai un occhio alle domande in evidenza nella prima discussione di questa sezione e ci fai un quadro delle tue esigenze?

edit:
attenzione, i difetti indicati si riferiscono solo ad uno dei sistemi di recupero di energia...


..proverò..





Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 15:58:48  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
DESMOSEDICI ha scritto:
..per me 20 Kg sono il limite che non vorrei superare, essendo abituato ad utilizzare una mountain bike di 16,5 Kg.


Considera però che una bici da 35Kg, può anche darti solo l'assistenza per farla sembrare da 16Kg. Non vero il contrario invece, una bici sotto i 20Kg, difficilmente può assisterti per oltre 60Km.

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 16:05:46  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
ciskje ha scritto:

DESMOSEDICI ha scritto:
..per me 20 Kg sono il limite che non vorrei superare, essendo abituato ad utilizzare una mountain bike di 16,5 Kg.


Considera però che una bici da 35Kg, può anche darti solo l'assistenza per farla sembrare da 16Kg. Non vero il contrario invece, una bici sotto i 20Kg, difficilmente può assisterti per oltre 60Km.


..scusa non ho capito..

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 16:45:55  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
ripeto che pedelec sotto i 20 chili, tolta qualche pieghevole, nel mondo reale non ne conosco

credo che quello che ciskje vuole dire è che una bici pesante può dare un'assistenza molto robusta, e questo è vero: fin tanto che va a motore il peso in più non lo senti (tanto che, se avevi pensato a motorini e simili, potresti anche rinunciare al criterio precedente e orientarti su quest'altra tipologia - se t'interessa ne parliamo: guarda la frisbee per dire la cosa più ovvia) -- ma se tu vuoi una bici che sia quanto più possibile bici classica allora le cose cambiano e nella pedalata senza assistenza la differenza di peso (e spesso anche di ciclistica) non si può non sentire

il "non è vero il contrario..." neanch'io sono sicuro di averlo capito
60 km di autonomia sono alla portata relativamente di poche bici:
- la frisbee, che con le batterie al piombo si attesta sui 37 kg (ma ce n'è anche una versione al litio che pesa circa 30, che però è nuova e non ne abbiamo riscontri)
- la giant twist 2.0, che con le batterie al nimh pesa sui 34 (anche qui ce n'è una versione al litio sui 30 kg, non commercializzata in italia tuttavia... entrambe vantano un'autonomia superiore agli 80 km in condizioni normali)
- e la flyer, che con le batterie al litio pesa intorno ai 24 chili

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 16:50:39  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
Sulle frisbee c'e' un manettino che può darti più o meno spinta, questo in pratica su una salita può farti sembrare la tua bici il peso che vuoi.

Tutto dipende da come usi la bici, fai più di 100Km al giorno di pianura, o 60Km al giorno di salite? Se non superi tali percorrenze, puoi tranquillamente farti aiutare dalla bici e farla sembrare da 8Kg a 35Kg (quindi puoi anche diventare masochista) a scelta.

Quando sono in vena, mi faccio aiutare poco dal motore, quando sono stanco metto la prima e "giro a vuoto" facendomi portare.

Premesso che in piano non si sente molto il peso.

Il "non è vero il contrario" e che se una bici pesa poco non può "sembrare" una da 35Kg (relativamente all'autonomia).

Insomma se vuoi una bici prendi una bici, se vuoi una elettrica non pensare (troppo) al peso.

La nuova frisbee-softbike comunque dovrebbe essere ben sotto i 20Kg.

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)

Modificato da - ciskje in data 16/05/2007 16:58:32
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 17:31:36  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
avevo detto che di pedelec non pieghevoli sotto i 20 kg nel mondo reale non ne conosco
la softbike è molto interessante, ma non è una bici di serie e non sappiamo nulla al riguardo
lo stesso per alcuni modelli schwinn e djavelo annunciati da tempo per 17 kg ma che nessuno al mondo ha visto se non in foto

una bici leggera con batteria al litio di buona capacità può uguagliare senz'altro una bici pesante: le percorrenze di una frisbee con pb 14ah e di una flyer con li-mg 10ah sono affini... certo però una bici leggera non può assistere interamente con pedalata solo simbolica quanto una bici pesante (ma questo direi anche perché una bici leggera per essere tale deve avere una batteria da 24v, mentre una bici pesante aumenta la potenza complessiva col maggiore voltaggio)

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 19:07:58  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

ripeto che pedelec sotto i 20 chili, tolta qualche pieghevole, nel mondo reale non ne conosco

credo che quello che ciskje vuole dire è che una bici pesante può dare un'assistenza molto robusta, e questo è vero: fin tanto che va a motore il peso in più non lo senti (tanto che, se avevi pensato a motorini e simili, potresti anche rinunciare al criterio precedente e orientarti su quest'altra tipologia - se t'interessa ne parliamo: guarda la frisbee per dire la cosa più ovvia) -- ma se tu vuoi una bici che sia quanto più possibile bici classica allora le cose cambiano e nella pedalata senza assistenza la differenza di peso (e spesso anche di ciclistica) non si può non sentire

il "non è vero il contrario..." neanch'io sono sicuro di averlo capito
60 km di autonomia sono alla portata relativamente di poche bici:
- la frisbee, che con le batterie al piombo si attesta sui 37 kg (ma ce n'è anche una versione al litio che pesa circa 30, che però è nuova e non ne abbiamo riscontri)
- la giant twist 2.0, che con le batterie al nimh pesa sui 34 (anche qui ce n'è una versione al litio sui 30 kg, non commercializzata in italia tuttavia... entrambe vantano un'autonomia superiore agli 80 km in condizioni normali)
- e la flyer, che con le batterie al litio pesa intorno ai 24 chili



...mi interessano una bici che sia il più possibile simile ad una bici classica, cioé per intenderci avrei intenzione di adoperala per la maggiore parte del suo utilizzo come bici classico, motivo per il quale il peso diventa fondamentale, ma anche l'affidabilità ed i costi di manutenzione, anche se in misura inferiore.
Se avessi la possibilità di provarla lo farei volentieri, ma nel dubbio ho qualche remora, proprio perché per me rimarrebbe semplicemente una bici con un ausilio in più e nient'altro, altrimenti mi metterei il cuore in pace cambiando completamente mezzo.

grazie per le vostre risposte, molto utili

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 19:18:22  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
c'è poi un'altra possibilità ancora, che è quella di elettrificare la tua bici attuale... l'operazione però così è po' più complessa e non necessariamente più economica

sei certo che dalle tue parti non ci sia modo di provare una buona pedelec?

potrebbe anche darsi che qualcuno del forum possa farti provare la sua...

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 19:23:28  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

c'è poi un'altra possibilità ancora, che è quella di elettrificare la tua bici attuale... l'operazione però così è po' più complessa e non necessariamente più economica

sei certo che dalle tue parti non ci sia modo di provare una buona pedelec?

potrebbe anche darsi che qualcuno del forum possa farti provare la sua...



...dalle mie parti, lago maggiore, ci sono solo quelle che a vista mi sembrano pesanti
..domanda: Flyer non ha rivenditori sul territorio italiano?

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 19:25:48  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
non so in zona tua
l'importatore è www.greenlinemobility.it e sta a verona

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 19:31:38  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

non so in zona tua
l'importatore è www.greenlinemobility.it e sta a verona



..é comunque lontano: > 200 km da dove abito

Sapresti indicarmi modelli con queste caratteristiche, se ce ne sono?

- peso: <25 Kg
- prezzo: <1000 €

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 20:16:37  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
quelli della flyer in genere sono capaci di organizzarsi per una prova fuori sede - ma i costi partono da circa 2000 euro
trattano (pare) anche le ezee, più economiche, e qualche altra bici di qualità

sui 1000 euro guarda le www.microbike.it - e poi vediamo se gli amici sanno darci altri suggerimenti

soprattutto tu non hai spiegato per che tipo di uso ti serve, autonomia, salite ecc. ecc. (cioè tutte le cose indicate nel thread in evidenza e che servono a individuare una rosa di soluzioni)

quanto ai costi: pensaci bene - qui molte persone sono partite con un modello economico o semi-economico per approdare poi all'alto di gamma... il suggerimento è: affrettati a capire che in fatto di bici elettriche è molto più facile commettere un errore acquistando al risparmio che orientandosi subito verso una bici di qualità elevata... per questo dico: fatti bene i conti, perché non è una valutazione da fare in astratto


l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 20:22:44  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

quelli della flyer in genere sono capaci di organizzarsi per una prova fuori sede - ma i costi partono da circa 2000 euro
trattano (pare) anche le ezee, più economiche, e qualche altra bici di qualità

sui 1000 euro guarda le www.microbike.it - e poi vediamo se gli amici sanno darci altri suggerimenti

soprattutto tu non hai spiegato per che tipo di uso ti serve, autonomia, salite ecc. ecc. (cioè tutte le cose indicate nel thread in evidenza e che servono a individuare una rosa di soluzioni)

quanto ai costi: pensaci bene - qui molte persone sono partite con un modello economico o semi-economico per approdare poi all'alto di gamma... il suggerimento è: affrettati a capire che in fatto di bici elettriche è molto più facile commettere un errore acquistando al risparmio che orientandosi subito verso una bici di qualità elevata... per questo dico: fatti bene i conti, perché non è una valutazione da fare in astratto





...abito in zona collinare con diverse salite, anche ripide..

le microbike andrebbero bene, ma mi pare abbiano un autonomia un pò bassa..

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 20:26:00  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
in salita appunto le microbike hanno ottima fama... devi valutare se per l'uso normale ti bastano 20 km di autonomia

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 20:45:02  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

in salita appunto le microbike hanno ottima fama... devi valutare se per l'uso normale ti bastano 20 km di autonomia


..sarebbe opportuno almeno il doppio...

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 16/05/2007 : 21:25:18  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
... o aggiungi altri 7 chili di batteria alla microbike o chiami il concessionario flyer perché ti porti le bici per una prova... lo fanno, e in qualche caso hanno anche dell'usato... già che ci sei chiedigli pure notizie della ezee sprint (più economica, ma passa i 28 chili)

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 08:18:11  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

... o aggiungi altri 7 chili di batteria alla microbike o chiami il concessionario flyer perché ti porti le bici per una prova... lo fanno, e in qualche caso hanno anche dell'usato... già che ci sei chiedigli pure notizie della ezee sprint (più economica, ma passa i 28 chili)


...no é fuori budget per me: già 1000 li considero tanti, al limite ci sarebbe un solo modello della microbike appetibile, ma l'autonomia é troppo limitata, mentre con 2000 € posso già acquistare scooter più che discreti.
Per me l'e-bike dovrebbero avere costi medi decisamente più bassi, con prezzi d'accesso non molto più alti di quelli delle bici normali

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 08:27:07  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
elle ha scritto:

in salita appunto le microbike hanno ottima fama... devi valutare se per l'uso normale ti bastano 20 km di autonomia


Dubito seriamente che abbiano 20Km di autonomia in salita con batterie da 24V, e 12Ah, son 288W/h, poco più di un ora di autonomia, in salita almeno collinare puoi fare 8-10Km/h (usando continuamente i 250W del motore).

Mi spiace ma non credo ci sia una bici adatta a te, le Frisbee per il peso, le flyer per il prezzo, e le microbike per l'autonomia.

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 08:33:43  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
DESMOSEDICI ha scritto:


...no é fuori budget per me: già 1000 li considero tanti, al limite ci sarebbe un solo modello della microbike appetibile, ma l'autonomia é troppo limitata, mentre con 2000 € posso già acquistare scooter più che discreti.
Per me l'e-bike dovrebbero avere costi medi decisamente più bassi, con prezzi d'accesso non molto più alti di quelli delle bici normali


1000 euro non sono molti, considera che una buona bici da corsa può costare anche qualcosa in più (e non parlo di bici professionali). Una normale bici da supermercato cinese full-optional costa 150-200 euro.

E considera che comprando uno scooter devi inserire oltre il costo del carburante anche l'assicurazione, i costi per gli accessori indispensabili casco, patentino, targa.

Ed inoltre con una bici elettronica puoi andare ovunque, con un "litro" di benzina fai 500Km.

Non capisco invece la differenza tra una pedalata assistita e la pedalata classica. Sempre girare i pedali è!

Non so che idea ti sei fatto ma solo in piano puoi permetterti di pedalare a vuoto con una bici elettronica.

Per spiegarti la sensazione, immagina che su una salitella 5-6% è come andare con la normale MTB in piano.

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)

Modificato da - ciskje in data 17/05/2007 08:37:24
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 08:43:07  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
ciskje ha scritto:

elle ha scritto:

in salita appunto le microbike hanno ottima fama... devi valutare se per l'uso normale ti bastano 20 km di autonomia


Dubito seriamente che abbiano 20Km di autonomia in salita con batterie da 24V, e 12Ah, son 288W/h, poco più di un ora di autonomia, in salita almeno collinare puoi fare 8-10Km/h (usando continuamente i 250W del microbike motore).

Mi spiace ma non credo ci sia una bici adatta a te, le Frisbee per il peso, le flyer per il prezzo, e le microbike per l'autonomia.



...esattamente, per me le discriminanti irrinunciabili sono:
- peso : non superiore a 25 Kg
- autonomia : = o > di 50 Km
- prezzo : entro i 1000 €
diciamo che la http://www.microbike.it/MicroBike%20City%2026%20Bi-Ammortizzata.htm potrebbe soddisfare almeno 2 requisiti (ignorando completamente il fattore autonomia) e tra l'altro questo modello é davvero interesante per essere bi ammortizzata, ma allo stato attuale della tecnica é così, per cui credo che acquisterò una city bike come già avevo ipotizzato, e se nel frattempo lo stato della tecnica avanzerà in modo tale da consentire prestazioni migliori, lo installerò sucessivamente.

grazie a tutti per le preziose informazioni che mi avete dato

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 08:54:32  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
DESMOSEDICI ha scritto:


...esattamente, per me le discriminanti irrinunciabili sono:
- peso : non superiore a 25 Kg
- autonomia : = o > di 50 Km
- prezzo : entro i 1000 €
diciamo che la http://www.microbike.it/MicroBike%20City%2026%20Bi-Ammortizzata.htm potrebbe soddisfare almeno 2 requisiti (ignorando completamente il fattore autonomia) e tra l'altro questo modello é davvero interesante per essere bi ammortizzata, ma allo stato attuale della tecnica é così, per cui credo che acquisterò una city bike come già avevo ipotizzato, e se nel frattempo lo stato della tecnica avanzerà in modo tale da consentire prestazioni migliori, lo installerò sucessivamente.

grazie a tutti per le preziose informazioni che mi avete dato


Installare successivamente il motore non è una operazione semplice e in molti casi il risultato non è molto soddisfacente.

Continui ad insistere sul peso ma non capisco il motivo, l'unico che mi viene in mente che potrebbe fare la differenza è se devi sollevarla spesso (per andare in treno o attraversare scalinate), uso spesso la mia Frisbee senza assistenza (in piano) e mi trovo benissimo.

La ditta bolzanina ha più di 300 punti vendita, ne ho trovato persino io uno vicino che abito in montagna, prova a scrivere, ti diranno dove provarla, poi decidi.
http://www.frisbeebike.it/html_ita/prodotti/euro7.html

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)

Modificato da - ciskje in data 17/05/2007 08:56:10
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 09:18:15  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
ciskje ha scritto:

DESMOSEDICI ha scritto:


...no é fuori budget per me: già 1000 li considero tanti, al limite ci sarebbe un solo modello della microbike appetibile, ma l'autonomia é troppo limitata, mentre con 2000 € posso già acquistare scooter più che discreti.
Per me l'e-bike dovrebbero avere costi medi decisamente più bassi, con prezzi d'accesso non molto più alti di quelli delle bici normali


1000 euro non sono molti, considera che una buona bici da corsa può costare anche qualcosa in più (e non parlo di bici professionali). Una normale bici da supermercato cinese full-optional costa 150-200 euro.

E considera che comprando uno scooter devi inserire oltre il costo del carburante anche l'assicurazione, i costi per gli accessori indispensabili casco, patentino, targa.

Ed inoltre con una bici elettronica puoi andare ovunque, con un "litro" di benzina fai 500Km.

Non capisco invece la differenza tra una pedalata assistita e la pedalata classica. Sempre girare i pedali è!

Non so che idea ti sei fatto ma solo in piano puoi permetterti di pedalare a vuoto con una bici elettronica.

Per spiegarti la sensazione, immagina che su una salitella 5-6% è come andare con la normale MTB in piano.



..per quanto riguarda le city bike, il modello cui mi riferivo erano qualche modello di gamma media della Bianchi e Bottecchia, prodotti credo di buona qualità.
Su strada pianeggiante escluderei a priori l'assistenza elettrica, perché la sensazione di pedalare a vuoto come dici non mi piace, ma propriamente nel caso di utilizzo senza l'ausilio elettrico che avevo qualche dubbio in relazione al maggiore peso rispetto ad una bici tradizionale ma come avevo accennato, trovandomi in zona collinare, dovrei stare sempre appresso al carica batterie a causa della ridotta autonomia,quindi oltremodo scomodo.

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 09:20:02  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
DESMOSEDICI ha scritto:


...esattamente, per me le discriminanti irrinunciabili sono:
- peso : non superiore a 25 Kg
- autonomia : = o > di 50 Km
- prezzo : entro i 1000 #8364;



no, all'interno di questi requisiti non esiste nulla

la valutazione sul prezzo non la condivido, in genere il "non dovrebbe costare più di 1000" è il tipico blocco psicologico di chi si avvicina a queste bici: il fatto è che una bici elettrica è prima di tutto una bici, e una bici di buona qualità - come già ha osservato ciskje - già da sola può avvicinarsi a questa soglia di prezzo: se ci si aggiunge la parte elettrica (le batterie da sole sono una quota significativa del valore di una pedelec) e il lavoro di progetto, che determina una completa differenza di risultato nell'ottimizzazione di una potenza legale ridottissima, e poi quello di realizzazione, che chiede una cura seria per garantire un mezzo affidabile in ogni condizione d'uso... no, il fatto che una pedelec è un mezzo molto sofisticato, in certa misura un mezzo sempre un po' sperimentale, spesso non sorretto da grandi economie di scala...


@ ciskje: hai ragione, mi sono espresso in modo confuso: non intendevo che la microbike può reggere 20 km in salita; in genere, su un percorso tra del 7-8% l'autonomia di una pedelec si riduce a oltre un terzo nel caso di motore centrale (che usa meno potenza ma in genere gli è più facile la sfruttarla al meglio) e può precipitare a un sesto nel caso di alcuni motori al mozzo... la microbike può reggere 20/25 km in un normale percorso cittadino, e probabilmente non passerebbe i 7 su una salita continua all'8%

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 09:20:51  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
ciskje ha scritto:

DESMOSEDICI ha scritto:


...esattamente, per me le discriminanti irrinunciabili sono:
- peso : non superiore a 25 Kg
- autonomia : = o > di 50 Km
- prezzo : entro i 1000 €
diciamo che la http://www.microbike.it/MicroBike%20City%2026%20Bi-Ammortizzata.htm potrebbe soddisfare almeno 2 requisiti (ignorando completamente il fattore autonomia) e tra l'altro questo modello é davvero interesante per essere bi ammortizzata, ma allo stato attuale della tecnica é così, per cui credo che acquisterò una city bike come già avevo ipotizzato, e se nel frattempo lo stato della tecnica avanzerà in modo tale da consentire prestazioni migliori, lo installerò sucessivamente.

grazie a tutti per le preziose informazioni che mi avete dato


Installare successivamente il motore non è una operazione semplice e in molti casi il risultato non è molto soddisfacente.

Continui ad insistere sul peso ma non capisco il motivo, l'unico che mi viene in mente che potrebbe fare la differenza è se devi sollevarla spesso (per andare in treno o attraversare scalinate), uso spesso la mia Frisbee senza assistenza (in piano) e mi trovo benissimo.

La ditta bolzanina ha più di 300 punti vendita, ne ho trovato persino io uno vicino che abito in montagna, prova a scrivere, ti diranno dove provarla, poi decidi.
http://www.frisbeebike.it/html_ita/prodotti/euro7.html


..ho provato a clikare sulla cartina di questa pagina: http://www.frisbeebike.it/html_ita/frisbee_points.html#

ma non mi visualizzato nulla

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

Myreef
Utente Normale



64 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 09:24:05  Mostra Profilo Invia a Myreef un Messaggio Privato
elle ha scritto:

... o aggiungi altri 7 chili di batteria alla microbike o chiami il concessionario flyer perché ti porti le bici per una prova... lo fanno, e in qualche caso hanno anche dell'usato... già che ci sei chiedigli pure notizie della ezee sprint (più economica, ma passa i 28 chili)


Con le nuove batterie NiMh che sta proponendo la Microbike, il peso scende a 4 kg e l'autonomia sulla carta aumenta a 35 Km, ovviamente anche il costo della batteria aumenta, siamo sui 250,00 €. Certo se uno volesse o potesse spendere 500,00 € con lo stesso peso di una batteria al piombo avrebbe l'autonomia di circa 70 km (sempre sulla carta).

Chi ha esperienze con queste batterie?


Myreef
---------------------
Italwin
Beauty Deluxe - Litio
con Revoshift

Modificato da - Myreef in data 17/05/2007 09:25:07
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 09:28:51  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

DESMOSEDICI ha scritto:


...esattamente, per me le discriminanti irrinunciabili sono:
- peso : non superiore a 25 Kg
- autonomia : = o > di 50 Km
- prezzo : entro i 1000 #8364;



no, all'interno di questi requisiti non esiste nulla

la valutazione sul prezzo non la condivido, in genere il "non dovrebbe costare più di 1000" è il tipico blocco psicologico di chi si avvicina a queste bici: il fatto è che una bici elettrica è prima di tutto una bici, e una bici di buona qualità - come già ha osservato ciskje - già da sola può avvicinarsi a questa soglia di prezzo: se ci si aggiunge la parte elettrica (le batterie da sole sono una quota significativa del valore di una pedelec) e il lavoro di progetto, che determina una completa differenza di risultato nell'ottimizzazione di una potenza legale ridottissima, e poi quello di realizzazione, che chiede una cura seria per garantire un mezzo affidabile in ogni condizione d'uso... no, il fatto che una pedelec è un mezzo molto sofisticato, in certa misura un mezzo sempre un po' sperimentale, spesso non sorretto da grandi economie di scala...


@ ciskje: hai ragione, mi sono espresso in modo confuso: non intendevo che la microbike può reggere 20 km in salita; in genere, su un percorso tra del 7-8% l'autonomia di una pedelec si riduce a oltre un terzo nel caso di motore centrale (che usa meno potenza ma in genere gli è più facile la sfruttarla al meglio) e può precipitare a un sesto nel caso di alcuni motori al mozzo... la microbike può reggere 20/25 km in un normale percorso cittadino, e probabilmente non passerebbe i 7 su una salita continua all'8%


..mancano le economie di scala, la promozione ed incentivi su questi mezzi.
Il percorso tipo (però non quotidiano) che dovrei affrontare é costituito da tratti complessivi per 4 Km con pendenza media del 5% in andata ed un tratto al ritorno lungo circa 500 metri con una pendenza superiore all'8%; il percorso totale (andata + ritorno) é pari a 15 Km

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 09:35:44  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
a occhio con la microbike ce la puoi fare, specie se risparmi l'assistenza in piano... ma non mi sento di assicurartelo... sul luogo d'arrivo, non hai modo/tempo di fare una ricarica anche parziale?

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 09:55:34  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

a occhio con la microbike ce la puoi fare, specie se risparmi l'assistenza in piano... ma non mi sento di assicurartelo... sul luogo d'arrivo, non hai modo/tempo di fare una ricarica anche parziale?


..no, ma anche se ci fosse mi scoccerebbe non poco..
..se ci fosse un valido sistema di recupero, con le relative lunghe discese potrei recuperare l'energia consumata, una discesa delle quali particolarmente lunga dove, con una mbk ho superato abbondantemente i 65 Km/h, ma come s'é detto il recupero é pressoché inesistente..

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 10:07:20  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
forse su 65 km di discesa riesci ad avere un recupero significativo... in tal caso il sistema di riferimento dovrebbe essere il bionx, che sulle discese ha anche una piacevole funzione di freno motore (sopra i 1000 euro il kit - batteria da >25 km, forse meglio con le nuove e più costose litio... da farsi venire da fuori... se no la matra col bionx, forse disponibile in italia, 1600-1800 euro, 21-23 kg)

questo è un link al bionx 350... non legale, ma migliore del 250 legale http://www.greenspeed.us/bionx_350_lithium_battery.htm

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 10:17:03  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

forse su 65 km di discesa riesci ad avere un recupero significativo... in tal caso il sistema di riferimento dovrebbe essere il bionx, che sulle discese ha anche una piacevole funzione di freno motore (sopra i 1000 euro il kit - batteria da >25 km, forse meglio con le nuove e più costose litio... da farsi venire da fuori... se no la matra col bionx, forse disponibile in italia, 1600-1800 euro, 21-23 kg)

questo è un link al bionx 350... non legale, ma migliore del 250 legale http://www.greenspeed.us/bionx_350_lithium_battery.htm


...é la punta max raggiunta verso gli ultimi 100 mt di discesa pedalando un poco, se si spinge di più si ha la spiacevolissima sensazione dei pedali che girano a vuoto

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 10:21:05  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
DESMOSEDICI ha scritto:

Su strada pianeggiante escluderei a priori l'assistenza elettrica, perché la sensazione di pedalare a vuoto come dici non mi piace, ma


Attenzione, se metti l'assistenza al massimo PUOI pedalare a vuoto nel piano, non DEVI. Sulla frisbee c'e' una specie di acceleratore che ti permette di scegliere. Io stesso nel piano non uso l'assistenza, e con questi motori la scorrevolezza è eccellente, il peso lo senti solo nelle salite, o quando la sollevi!


propriamente nel caso di utilizzo senza l'ausilio elettrico che avevo qualche dubbio in relazione al maggiore peso rispetto ad una bici tradizionale ma come avevo accennato, trovandomi in zona collinare, dovrei stare sempre appresso al carica batterie a causa della ridotta autonomia,quindi oltremodo scomodo.

Il mio percorso giornaliero è sui 6+6 Km, con almeno metà del tratto col 10% sale al 15% ritorna all'8% e tratto finale al 10%, faccio una ricarica ogni 1-2 giorni circa e solo nel mio garage.

Sul tratto del 15% il 99% dei ciclisti della domenica scende dalla bici. Io ora lo faccio in sella (arrivo un po' con le gambe pietrificate ma spero di migliorare).

Non farti l'idea che sia lei a portarti non è affatto cosi', 250W non sono molti, è solo un aiuto.

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)

Modificato da - ciskje in data 17/05/2007 10:26:13
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 10:42:35  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
ciskje ha scritto:

Attenzione, se metti l'assistenza al massimo PUOI pedalare a vuoto nel piano, non DEVI. Sulla frisbee c'e' una specie di acceleratore che ti permette di scegliere. Io stesso nel piano non uso l'assistenza, e con questi motori la scorrevolezza è eccellente, il peso lo senti solo nelle salite, o quando la sollevi!


..intendi dire che senza la modalità assistita, il peso lo avverti solamente in salita? Certo una prova in queste condizioni allontanerebbe ogni dubbio.




ciskje ha scritto:

Il mio percorso giornaliero è sui 6+6 Km, con almeno metà del tratto col 10% sale al 15% ritorna all'8% e tratto finale al 10%, faccio una ricarica ogni 1-2 giorni circa e solo nel mio garage.

Sul tratto del 15% il 99% dei ciclisti della domenica scende dalla bici. Io ora lo faccio in sella (arrivo un po' con le gambe pietrificate ma spero di migliorare).

Non farti l'idea che sia lei a portarti non è affatto cosi', 250W non sono molti, è solo un aiuto.


..ricarica ogni 2 giorni significano almeno 180 cicli/annui, ergo a questo ritmo una durata della batteria media di due anni

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 10:58:07  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
guarda, una prova della frisbee dovrebbe riuscirti facilmente anche dalle tue parti, la durata di due anni delle batterie è quella che ti indicavo per il piombo, per la sostituzione è possibile risparmiare sostituendo solo gli elementi con una spesa di un centinaio di euro

poi - come ti dicevo all'inizio, qui fra di noi ci sono due prospettive diverse: quelli a cui piace la frisbee e quelli a cui la frisbee non piace... io sono tra questi ultimi, ma tra i primi c'è fior di gente... dipende dai gusti e dalle esigenze di ciascuno... per farti un'idea del comportamento reale guarda questa comparativa flyer-frisbee fatta un frisbeeista : http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=169

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 11:45:50  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

guarda, una prova della frisbee dovrebbe riuscirti facilmente anche dalle tue parti, la durata di due anni delle batterie è quella che ti indicavo per il piombo, per la sostituzione è possibile risparmiare sostituendo solo gli elementi con una spesa di un centinaio di euro

poi - come ti dicevo all'inizio, qui fra di noi ci sono due prospettive diverse: quelli a cui piace la frisbee e quelli a cui la frisbee non piace... io sono tra questi ultimi, ma tra i primi c'è fior di gente... per farti un'idea del comportamento reale guarda questa comparativa flyer-frisbee fatta un frisbeeista : http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=169


..a mio modo di vedere, in base a quanto letto, l'unica possibile sarebbe la microbike, perché Flyer é troppo costosa e la Frisbee troppo pesante..
..mi pare che qualcuno avesse parlato della possibilità di aumentare l'autonomia nella microbike cambiando batterie..

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 11:47:00  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
DESMOSEDICI ha scritto:


..intendi dire che senza la modalità assistita, il peso lo avverti solamente in salita? Certo una prova in queste condizioni allontanerebbe ogni dubbio.

In piano metto la settima e filo a oltre 30-40Km/h (tanto oltre 25 si stacca comunque), senza problemi. Il peso grava sulle ruote mica sulle tue spalle. DEVI fare una prova a questo punto. Scrivi a mailto:info@frisbee.eu, e chiedi il frisbee point più vicino. Appena ce l'hai sotto il sedere metti in sesta, modalità E gira il manettino al massimo e parti! Cercati una salitella perchè in piano non serve a molto.




..ricarica ogni 2 giorni significano almeno 180 cicli/annui, ergo a questo ritmo una durata della batteria media di due anni


Occhio che si parla di 500 cicli COMPLETI di ricarica, spesso attacco anche se non finito la batteria (come consigliatomi). La batteria completa costa circa 180euro. E comunque con circa 60 euro si possono cambiare gli elementi.

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 11:50:02  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
la frisbee dichiara 500 cicli completi per le batterie al piombo?

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 11:55:58  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
ciskje ha scritto:

In piano metto la settima e filo a oltre 30-40Km/h (tanto oltre 25 si stacca comunque), senza problemi. Il peso grava sulle ruote mica sulle tue spalle. DEVI fare una prova a questo punto. Scrivi a mailto:info@frisbee.eu, e chiedi il frisbee point più vicino. Appena ce l'hai sotto il sedere metti in sesta, modalità E gira il manettino al massimo e parti! Cercati una salitella perchè in piano non serve a molto.


..ok, bisogna richiedere i punti vendita




ciskje ha scritto:

Occhio che si parla di 500 cicli COMPLETI di ricarica, spesso attacco anche se non finito la batteria (come consigliatomi). La batteria completa costa circa 180euro. E comunque con circa 60 euro si possono cambiare gli elementi.


..quindi dovrebbe durare di più?

Quali sono i tempi di ricarica in caso di ricarica completa e parziale?

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 13:09:07  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
elle ha scritto:

la frisbee dichiara 500 cicli completi per le batterie al piombo?


http://www.frisbeebike.it/html_ita/faq/accumulatori.html

Si e sicuramente ne fa di più diciamo che la batteria in dotazione può durare 25000-60000 km a seconda dell'uso (che per una bici sono distanze interstellari!!!). Alla mia attuale media sono 6 anni di utilizzo.

Per la carica "parziale" 1-2 ore bastano, per quella completa 6-7 ore.

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 13:25:20  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
so che sono buone batterie - ma sarebbe l'unica batteria al piombo da bici elettrica al mondo a reggere 500 cicli completi... 500 ricariche parziali non mi sorprendono, ma 500 ricariche totali suscitano un po' di scetticismo...
la mia opinione è che le faq si riferiscono all'uso normale, in cui appunto la batteria è ricaricata verso la metà: se questa batteria assicurasse 15000 km resterebbe comunque economicamente molto vantaggiosa...

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 15:10:41  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

so che sono buone batterie - ma sarebbe l'unica batteria al piombo da bici elettrica al mondo a reggere 500 cicli completi... 500 ricariche parziali non mi sorprendono, ma 500 ricariche totali suscitano un po' di scetticismo...
la mia opinione è che le faq si riferiscono all'uso normale, in cui appunto la batteria è ricaricata verso la metà: se questa batteria assicurasse 15000 km resterebbe comunque economicamente molto vantaggiosa...


..é possibile quantificare il costo orario di carica, quanti watt di corrente occorrono per ricaricarla?

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

ciskje
Utente Medio



Piemonte


214 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 15:24:30  Mostra Profilo Invia a ciskje un Messaggio Privato
elle ha scritto:

so che sono buone batterie - ma sarebbe l'unica batteria al piombo da bici elettrica al mondo a reggere 500 cicli completi... 500 ricariche parziali non mi sorprendono, ma 500 ricariche totali suscitano un po' di scetticismo...


Sono ottime batterie da scooter, non vedo perchè ti spaventano 500 ricariche.
Non credo inoltre che siano parziali (e poi quanto parziali?), per evitare problemi di garanzia, sono sicuro che si saranno messi dalla parte della ragione, scrivendo il minimo rilevato dai loro test.

Quel che è assolutamente necessario è evitare che si scarichino completamente, lasciando scoperti gli elementi o peggio.


..é possibile quantificare il costo orario di carica, quanti watt di corrente occorrono per ricaricarla?


Non ho ancora usato il mio contatore LIDL per l'energia elettrica, stimerei 1KWh per ricarica completa. (da prendere con le pinze).

Curioso è il fatto che con i motori brushless ci lavoro (automazione), proprio ieri avevo per le mani un brushless da 4KW!!! Chissa come andava sulla bici!

--- Frisbee Euro7
--- Frisbee AvantGarde 2 Litio 1 Pb (tutte morte!)

Modificato da - ciskje in data 17/05/2007 15:33:17
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 16:48:42  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
non lo so ciskje: se tu conosci la materia è ben possibile che mi sbagli... ma se guardo le ricariche dichiarate normalmente dalle batterie al piombo per questi usi, di rado e di poco passano i 300 cicli... tu hai presente qualche marca di riferimento che indichi 500 ciclo completi per batterie da trazione come queste? a proposito: cosa intendi con batterie da scooter? --- ma forse conviene aspettare che pix o fabio ci diano la loro opinione di 'batteristi' e 'fisbeeisti' espertissimi

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 17:41:28  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

non lo so ciskje: se tu conosci la materia è ben possibile che mi sbagli... ma se guardo le ricariche dichiarate normalmente dalle batterie al piombo per questi usi, di rado e di poco passano i 300 cicli... tu hai presente qualche marca di riferimento che indichi 500 ciclo completi per batterie da trazione come queste? a proposito: cosa intendi con batterie da scooter? --- ma forse conviene aspettare che pix o fabio ci diano la loro opinione di 'batteristi' e 'fisbeeisti' espertissimi



..secondo te quali tipi di batterie durano più a lungo?

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 17:49:21  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
in questa discussione sulle batterie frisbee (a proposito, vedo che pix stima in 5000-10000 km la vita prevista), tino ha postato una tabella che può valere come riferimento di massima: http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=277

in estrema sintesi, vivono per più cicli le batterie al litio... ma dal momento che queste sono sensibili all'invecchiamento chimico, in termini di anni vivono di più quelle nimh... a parità di qualità di costruzione e di correttezza d'uso ovviamente

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

DESMOSEDICI
Utente Medio




345 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 19:25:11  Mostra Profilo Invia a DESMOSEDICI un Messaggio Privato
elle ha scritto:

in questa discussione sulle batterie frisbee (a proposito, vedo che pix stima in 5000-10000 km la vita prevista), tino ha postato una tabella che può valere come riferimento di massima: http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=277

in estrema sintesi, vivono per più cicli le batterie al litio... ma dal momento che queste sono sensibili all'invecchiamento chimico, in termini di anni vivono di più quelle nimh... a parità di qualità di costruzione e di correttezza d'uso ovviamente


..quindi: al litio se si fanno tanti km, al contrario le altre se si percorrono meno km..
..ma, visto che queste biciclette si presume di adoperarle per un pò di anni, di conseguenza sono da consigliare sempre quelle nimh...

Felice possessore di una B'Twin 7, l'unica biammortizzata a 28"
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 20:41:18  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato
ci sono molte teorie: una si può riassumere come tu dici... in ogni caso le batterie al litio sono più leggere e a parità di peso danno maggiore autonomia... secondo qualcuno garantiscono prestazioni appena migliori... per altro verso hanno qualche problema di affidabilità in più che rende indispensabile avere una provenienza ben collaudata (ce ne, pare, anche di più e di meno a rischio di invecchiamento chimico)... preferiscono la ricarica frequente alla scarica profonda, a differenza del nimh che ha necessità di una scarica totale di tanto in tanto... insomma ci sono i pro e i contro e forse sono troppe variabili per tenere conto di tutte... poi adesso si affacciano i polimeri e a distanza certe nuove batterie a123 che popolano i sogni degli elettrociclisti

per fortuna non capita spesso di poter scegliere... il solo criterio a cui mi atterrei è di diffidare delle batterie al litio, e in certa misura anche di quelle al nimh, sulle bici economiche

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

Tino
Utente Master

fondatore



Veneto


3296 Messaggi

Inserito il - 17/05/2007 : 21:25:53  Mostra Profilo Invia a Tino un Messaggio Privato
elle ha scritto:
tino ha postato una tabella che può valere come riferimento di massima: http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=277

in estrema sintesi, vivono per più cicli le batterie al litio... ma dal momento che queste sono sensibili all'invecchiamento chimico, in termini di anni vivono di più quelle nimh... a parità di qualità di costruzione e di correttezza d'uso ovviamente

Copyright.
La tabella mi è stata fornita dal mitico Pixbuster.

"Crazy Horse"
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione   
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Discussione Bloccata
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,37 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.