Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 PEDELECafè
 Come si guida una pedelec con motore centrale?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Franco_1964
Nuovo Utente


Lombardia


30 Messaggi

Inserito il - 07/01/2020 : 00:32:57  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao a tutti e buon anno.

In attesa che arrivi finalmente la mia Olympia, continuo a leggere qua e là (principalmente su questo forum) e ovviamente mi vengono dei dubbi.

Premetto: come ciclista muscolare sono abbastanza una scarpa, nel senso che ritengo di avere una passabile resistenza in piano ma mi "pianto" inesorabilmente su salite medie o forti. Quindi so che dalle mie gambe posso chiedere magari una disceta resistenza (sto anche allenandomi un po'), ma di sicuro poca potenza.

Ecco, quello che volevo sapere era proprio qualche consiglio, alla luce delle mie caratteristiche e di quelle del mezzo che avrò, su come "usare" la mia pedelec.

Avendo il motore centrale, uso il cambio come se il motore stesso non ci fosse? Intendo: marce lunghe in pianura e sulle salite quasi impercettibili, scalando verso le marce corte quando vedo la strada che sale di più? O scalo direttamente anche su salitelle leggere leggere che normalmente farei con il massimo rapporto (o quasi) sulla muscolare? Cerco di spingere alzandomi sui pedali se lo strappo diventa più impegnativo o scalo a una marcia più corta e rimango seduto in sella?

Esempio per chi è di Milano o comunque bazzica le mie zone: con un centrale la salita di Montevecchia (lunga circa un km e mezzo, a occhio, con una pendenza media intorno al 7 e punte del 12-15%, credo) come va affrontata da uno che muscolarmente può metterci "poco" (ma non niente) di suo? A occhio mi verrebbe da dire: rapporto più corto e seduto in sella, cercando di mantenere una cadenza regolare. E' corretto?

andrea 104KG
Utente Master


Marche


8172 Messaggi

Inserito il - 07/01/2020 : 01:10:31  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Si guida come una bici normale, quando non ce la fai più scali le marce Ovvio, è molto,molto più facile di una bici normale, non preoccuparti. Io sono un panzone e vado in fuoristrada tutti i giorni quindi se ce la faccio io...
In realtà è leggermente diverso da una bici normale, la maggior parte dello sforzo lo fa il motore che moltiplica il tuo, quindi tu scali il rapporto non solo per rendere più facile a te la scalata ma anche al motore. E' come una moto o un'auto, quando non ce la fa più scali una marcia. Solo che qui hai anche i pedali e l'acceleratore è la pressione che metti sui pedali.
Io trovo che ci sia un che di innaturale ad adeguarsi al motore, ma siamo in pochi a pensarla così, (forse solo io e job) la stragrande maggiornaza lo trova naturalissimo. Comunque se sai andare in bici con l'e-bike sei un campione
Torna all'inizio della Pagina

ronco
Utente Medio


Emilia Romagna


338 Messaggi

Inserito il - 07/01/2020 : 01:39:41  Mostra Profilo Invia a ronco un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
unic precauzione quando si usa la massima assistenza di alleggerire la spinta sui pedali quando si cambia e cambiare un pignone alla volta, questo per non strcciare catena e sopratutto cambio.



Messaggio di Franco_1964

Ciao a tutti e buon anno.

In attesa che arrivi finalmente la mia Olympia, continuo a leggere qua e là (principalmente su questo forum) e ovviamente mi vengono dei dubbi.

Premetto: come ciclista muscolare sono abbastanza una scarpa, nel senso che ritengo di avere una passabile resistenza in piano ma mi "pianto" inesorabilmente su salite medie o forti. Quindi so che dalle mie gambe posso chiedere magari una disceta resistenza (sto anche allenandomi un po'), ma di sicuro poca potenza.

Ecco, quello che volevo sapere era proprio qualche consiglio, alla luce delle mie caratteristiche e di quelle del mezzo che avrò, su come "usare" la mia pedelec.

Avendo il motore centrale, uso il cambio come se il motore stesso non ci fosse? Intendo: marce lunghe in pianura e sulle salite quasi impercettibili, scalando verso le marce corte quando vedo la strada che sale di più? O scalo direttamente anche su salitelle leggere leggere che normalmente farei con il massimo rapporto (o quasi) sulla muscolare? Cerco di spingere alzandomi sui pedali se lo strappo diventa più impegnativo o scalo a una marcia più corta e rimango seduto in sella?

Esempio per chi è di Milano o comunque bazzica le mie zone: con un centrale la salita di Montevecchia (lunga circa un km e mezzo, a occhio, con una pendenza media intorno al 7 e punte del 12-15%, credo) come va affrontata da uno che muscolarmente può metterci "poco" (ma non niente) di suo? A occhio mi verrebbe da dire: rapporto più corto e seduto in sella, cercando di mantenere una cadenza regolare. E' corretto?
Torna all'inizio della Pagina

pilotaDD
Utente Master




5421 Messaggi

Inserito il - 07/01/2020 : 07:40:32  Mostra Profilo Invia a pilotaDD un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Quoto ronco.

Detto questo va usata come una bici normale.

Il motore è uno spiana salite, se uno chiudesse gli occhi non saprebbe di stare su una bipa. A meno che il motore non sia rumoroso tipo gli shimano...

Ma non sapevo ci fossero salite a Milano!

BH Emotion Xenion Jumper 27.5 del 2017 con Bosch Performance CX e batteria da 500Wh+extender da 200Wh, bipa da...trekking estremo!
ma ancora la vecia BH Emotion City 650 Man del 2010 convertita a MTB sistema Panasonic 26V batteria 10Ah ricellata nel 2018, 7 marce con corona da 41 e pacco pignoni 11-34, ruote da 26" (tutta mia!)
una batteria da 16Ah Flyer come ricambio per le gite più impegnative (la 18Ah Derby del 2012 l'ho regalata)
Kalkhoff Agattu del 2012 con Nexus da 7 marce, batteria 26V 8Ah, per la moglie (ma ogni tanto...)
MTB Btwin con ruote da 26" (era del figlio, ex ottimo accompagnatore in gite per città e campagna ma ormai la usa una volta l'anno...)
pieghevole Faram Alloy con ruote da 20" e cambio 6 marce
biciclette muscolari varie per tutta la famiglia di seconda o terza mano
e mi hanno rubato una Kalkhoff Agattu del 2008 con Panasonic 26V batteria 10Ah,ruote da 28", Nexus 7 sp.(era della moglie, ma ogni tanto ...)
e due E-Sun pieghevoli con ruote da 20" 6V (una per me e una per la moglie)

Torna all'inizio della Pagina

Franco_1964
Nuovo Utente


Lombardia


30 Messaggi

Inserito il - 07/01/2020 : 16:58:14  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
pilotaDD ha scritto:

Ma non sapevo ci fossero salite a Milano!



No, non ci sono salite, ma i primi monti delle Prealpi sono a una ventina di km da dove sto io, quandi ci si può arrivare facilmente!
Torna all'inizio della Pagina

giordano5847
Utente Master



Lombardia


3206 Messaggi

Inserito il - 07/01/2020 : 18:35:30  Mostra Profilo Invia a giordano5847 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Franco_1964 ha scritto:

pilotaDD ha scritto:
Ma non sapevo ci fossero salite a Milano!

No, non ci sono salite, ma i primi monti delle Prealpi sono a una ventina di km da dove sto io, quandi ci si può arrivare facilmente!

Ecco, le prime salite (verso nord) incominciano da Arcore
Se passi di qua fai un fischio.
E' possibile arrivare a Montevecchia percorrendo tutto bosco circa 40Km andata e ritorno. Comodo arrivare ad Arcore in treno.

Fuggi quello studio del quale la resultante opera more coll'operante d'essa. (Leonardo)
Torna all'inizio della Pagina

bubunapoli
Utente Senior


Campania


1887 Messaggi

Inserito il - 07/01/2020 : 19:58:05  Mostra Profilo Invia a bubunapoli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Franco,
la bici a pedalata assistita è un bici. Punto.

Solo che il motore ti alleggerisce...la pedalata. Tutto qui.

Non c'è una regola fissa su quando, come e perchè alzarsi sui pedali,
se lo ritieni necessario fallo, altrimenti rimani seduto. Se non
vuoi sudare hai un cambio, usalo nel migliore dei modi e non pensare
troppo al motore. Se si sforza o meno fregatene: è progettato per
ridurti lo sforzo.

Torna all'inizio della Pagina

Bilbo
Utente Attivo



Friuli-Venezia Giulia


520 Messaggi

Inserito il - 08/01/2020 : 08:30:55  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
se hai dei dubbi su come usare le bici a motore, allora inizialmente usala solo con assistenza minima, sarà poco diverso dalla muscolare. quando arrivi ad una salita utilizza il cambio, senza variare l'assistenza. Solo dopo essere arrivato in fondo al cambio (1^ marcia) se proprio non ce la fai allora aumenta l'assistenza e sentirai come cambia. Quando avrai capito come va gestito il motore allora il modo di andare in bici sarà diverso.
Torna all'inizio della Pagina

SHILAH
Utente Senior




1537 Messaggi

Inserito il - 09/01/2020 : 22:28:18  Mostra Profilo Invia a SHILAH un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bilbo ha scritto:

se hai dei dubbi su come usare le bici a motore, allora inizialmente usala solo con assistenza minima, sarà poco diverso dalla muscolare. quando arrivi ad una salita utilizza il cambio, senza variare l'assistenza. Solo dopo essere arrivato in fondo al cambio (1^ marcia) se proprio non ce la fai allora aumenta l'assistenza e sentirai come cambia. Quando avrai capito come va gestito il motore allora il modo di andare in bici sarà diverso.

Giusto, ma io tendo a fare il contrario. Cambio poco i rapporti e vario assistenza a seconda del variare della salita. Facile abituarsi a fare così se i livelli di assistenza sono 9 come nel bbs01. Però lo faccio anche con gli altri motori perché lo scopo mio è quello di andare su tranquillo ma senza grossi sforzi. In pratica non mi va di farmi venire il fiatone.
Torna all'inizio della Pagina

Bilbo
Utente Attivo



Friuli-Venezia Giulia


520 Messaggi

Inserito il - 10/01/2020 : 08:22:01  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Sono scelte Shilah, per me la bici va pedalata, e spesso il motore lo spengo proprio, ciononostante non disdegno l'aumento dell'assistenza quando ne sento il bisogno. Ma sono anche convinto che queste cose vadano fatte dopo aver capito come funzionano in accoppiata cambio e motore. c'è sempre la possibilità di un guasto elettrico o di una batteria che ti si scarica, per cui il conoscere il mezzo è un must per non restare in strada.
Torna all'inizio della Pagina

Franco_1964
Nuovo Utente


Lombardia


30 Messaggi

Inserito il - 10/01/2020 : 12:40:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Devo dire che io ho comprato la mia Olympia quasi a "scatola chiusa", nel senso che le informazioni pubblicate sul sito o raccattate in rete sono veramente pochissime, a parte tipo di motore e batteria.

Ad esempio, non ho alcuna idea di quati siano i livelli di assistenza. D'altra parte, sono abbastanza abituato a usare il cambio con la muscolare (pur se le gambe sono quello che sono, e se la salita è dura mi impianto). Quindi in linea di massima mi sembra più logico che, durante un percorso, "giochi" col cambio piuttosto che con i livelli di assistenza.
Torna all'inizio della Pagina

SHILAH
Utente Senior




1537 Messaggi

Inserito il - 10/01/2020 : 13:48:26  Mostra Profilo Invia a SHILAH un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il comportamento di un centrale dipende molto anche dall'elettronica che regola il motore e dalla sensibilità del torsiometro. Comunque quando arriva la bici non avrai nessun problema ad adattarti. Se non sbaglio hai preso un motore Ananda con batteria da 900 wh che sono novità per il forum (e anche in assoluto) per cui un report è certamente gradito
Torna all'inizio della Pagina

Franco_1964
Nuovo Utente


Lombardia


30 Messaggi

Inserito il - 12/01/2020 : 10:05:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
SHILAH ha scritto:

Il comportamento di un centrale dipende molto anche dall'elettronica che regola il motore e dalla sensibilità del torsiometro. Comunque quando arriva la bici non avrai nessun problema ad adattarti. Se non sbaglio hai preso un motore Ananda con batteria da 900 wh che sono novità per il forum (e anche in assoluto) per cui un report è certamente gradito


Sicuramente! Anche se non avendo alcuna esperienza di ebike non sarò in grado di fare paragoni.
Torna all'inizio della Pagina

andrea28
Utente Medio



Lombardia


392 Messaggi

Inserito il - 12/01/2020 : 14:11:13  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Io uso la bipa come fosse una muscolare; dopo qualche Km. di riscaldamento metto il 1° Livello quindi la uso sempre come una muscolare: semplicemente ho uh Bosch che mi "da" il 50% in più della mia forza Inizia una salita: inizierò a scalare e quando serve aumento l'assistenza.

Vedrai che in poche uscite capirai bene cambio e livelli di potenza.
Ciao

Atala B-cross cx 500 Marzo '18
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,39 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.