Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (job o pixbuster)

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Accessori e trucchi
 BANCO PROVA MANUTENZIONE EBIKE
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pibike66
Nuovo Utente


Liguria


7 Messaggi

Inserito il - 07/03/2020 : 22:18:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Buonasera a tutti.
Ho un quesito. Ho amici che hanno un negozio di biciclette e officina annessa. Il problema sorge sempre quando arrivano le ebike da riparare
perché il meccanico non ha spesso gli strumenti per verificare e trovare facilmente il guasto.
Quindi va a tentativi. Io ho suggerito di munirsi di un alimentatore da banco digitale con la possibilità di fornire vari set di voltaggi per alimentazioni esterne bypassando le batterie delle bic ( che spesso sono il problema principale) .
Esiste un sistema migliore per verificare gli impianti centraline e cablaggi escluso l'uso del tester naturalmente.

andrea 104KG
Utente Master


Marche


8769 Messaggi

Inserito il - 07/03/2020 : 23:30:15  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dipende.. se sono ebike proprietarie (motori bosch, yamaha, brose... ecc) non c'è nulla da fare. Non danno pezzi di ricambio per ne per la parte elettronica che per la meccanica. Per la parte meccanica si comincia a trovare qualcosa ma ordinandolo all'estero. Anche i grandi concessionari le rimandano alla casa madre.
Per le comuni bici con motore al mozzo, le centraline non sono comunque riparabili... costano poco e se possibile è meglio rivolgersi al produttore per il ricambio, altrimenti bisogna cambiarle ma tocca rifare quasi sempre l'impianto elettrico. Non credo che con un qualunque "banco" si risolva qualcosa purtroppo
Torna all'inizio della Pagina

Pibike66
Nuovo Utente


Liguria


7 Messaggi

Inserito il - 08/03/2020 : 00:21:11  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
andrea 104KG ha scritto:

Dipende.. se sono ebike proprietarie (motori bosch, yamaha, brose... ecc) non c'è nulla da fare. Non danno pezzi di ricambio per ne per la parte elettronica che per la meccanica. Per la parte meccanica si comincia a trovare qualcosa ma ordinandolo all'estero. Anche i grandi concessionari le rimandano alla casa madre.
Per le comuni bici con motore al mozzo, le centraline non sono comunque riparabili... costano poco e se possibile è meglio rivolgersi al produttore per il ricambio, altrimenti bisogna cambiarle ma tocca rifare quasi sempre l'impianto elettrico. Non credo che con un qualunque "banco" si risolva qualcosa purtroppo

ciao grazie della risposta condivido. tuttavia le ebike hanno il problema di qualunque dispositivo che dipende dalle batterie come gli smartphone. il problema è che da quello che vedo le aziende spingono ad acquistare i prodotti ma non esiste formazione per chi deve intervenire anche su banali problemi. Quindi o si ci affida alle case madri o al fai da te. le riparazioni sono un mercato inesplorato che ,considerndo il costo del prodotto, andrebbe invece incentivato.
Personalmente faccio un altro mestiere ma ai miei amici con un po di pazienza e un po di tecnica elettronica ho risolto e rimesso in strada 5/6 biciclette ma se pensi al tempo per arrivare a trovare dove si annida il guasto allora capisco perché una classica officina non può fare molto.
Torna all'inizio della Pagina

luc_maz48
Utente Master



Piemonte


5863 Messaggi

Inserito il - 08/03/2020 : 10:25:13  Mostra Profilo Invia a luc_maz48 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Pibike66 ha scritto:

andrea 104KG ha scritto:

..............

.........il problema è che da quello che vedo le aziende spingono ad acquistare i prodotti ma non esiste formazione per chi deve intervenire anche su banali problemi. Quindi o si ci affida alle case madri o al fai da te. le riparazioni sono un mercato inesplorato che ,considerndo il costo del prodotto, andrebbe invece incentivato.
Personalmente faccio un altro mestiere ma ai miei amici con un po di pazienza e un po di tecnica elettronica ho risolto e rimesso in strada 5/6 biciclette ma se pensi al tempo per arrivare a trovare dove si annida il guasto allora capisco perché una classica officina non può fare molto.


Benvenuto a prescindere!
In generale per i "comuni" biciai è così come descrivi!
Però ci sono alcuni concessionari e altri biciai venditori, che hanno frequentato e frequentano (a volte anche a loro spese), i corsi di aggiornamento e si tengono aggiornati sui problemi.

Comunque complimenti per la tua riuscita nel rifar "rivivere" le bici dei tuoi amici, allora sei proprio un elettronico in gamba!

Anche qui sul forum abbiamo dei "ragazzi" in gamba e che sono dei semplici "favolosi" hobbisti qualificati!





Pieghevole Hinergy Click 20", 36V 250Watt, 7vel. Batteria Long, con celle Samsung 36V 11,6 Ah.
Tandem pieghevole Graziella 20", con Kit Bafang motore centrale BBS01 36V 250W 15A.



Modificato da - luc_maz48 in data 08/03/2020 10:26:08
Torna all'inizio della Pagina

OfficinaFerrariAngelo
Utente Normale



Lombardia


54 Messaggi

Inserito il - 08/03/2020 : 21:45:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di OfficinaFerrariAngelo Invia a OfficinaFerrariAngelo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
È un problema culturale e parzialmente economico.
L'aspetto culturale è legato all'abitudine del meccanico ciclista a non considerare l'elettronica come affar suo.
L'aspetto economico è evidente se si confronta la spesa in tempo e ricambistica rapportato al guadagno netto di una semplice vendita. Meglio un uovo oggi...
Le eccezioni esistono ovviamente, così come i cosiddetti "hobbisti".

Il primo colpevole è spesso il cliente, che non si pone il problema della riparabilità e del "domani". Anche qui un aspetto culturale.

Fabio
Officina Ferrari Angelo dal 1943
Alzano Lombardo (BG)
www.officinaferrariangelo.it
www.instagram.com/officinaferrariangelo/
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


8769 Messaggi

Inserito il - 08/03/2020 : 21:52:08  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Eeee uno se lo pone pure, ma tanto non ha alternative, non è che può scegliere... c'è qualche marca che vende i ricambi ai privati?
Per me è un busuness grossissimo.
Ad esempio quelli di specialized sono dei geni e non scherzo tanto di cappello.
Ti offrono un motore revisionato a 450€ in cambio del vecchio. Che fine fa il tuo motore?
In un motore rotto ci saranno 2 o tre cuscinetti da cambiare, una pulita e un'ingrassata. Il 90% del motore è buono. 30 euro di spesa per specialized? una mezzora di lavoro di un'operaio esperto? abbondiamo 100€ di costo, abbondante...
Margine altissimo, più che venderlo nuovo.... e devi pure ringraziare perchè è un'offerta, altrimenti spendevi il doppio.
Inquietante il fatto che poi chi decide di concederti o meno la garanzia sono loro... che interesse hanno a concederla?
Siccome se non vuoi restare con bici rotta sei obbligato a pagare il gioco è molto facile.
Peraltro la garanzia non è certo gratis, ogni imprenditore la comprende nel prezzo dei suoi beni, quindi è già pagata... non è certo una perdita per loro.
Tanto di cappello un business così è incredibile.
Torna all'inizio della Pagina

Bicifacile
Utente Senior



Lombardia


1564 Messaggi

Inserito il - 08/03/2020 : 22:27:15  Mostra Profilo Invia a Bicifacile un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma sei così sicuro che sia un così grande business? 450€ per un motore nuovo non è poco, d'accordo, ma il motore di solito non si rompe e spendere quei soldi salvando l’investimento di 3000€ e più, non mi sembra così male. Considera che la revisione di una semplice forcella supera tranquillamente le 100€. Il tuo motore sarà completamente smontato, tutti i pezzi usurati anche poco, sostituiti e il tutto rimontato e collaudato. Il tuo calcolo mi sembra decisamente sottostimato.

Bicifacile
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


8769 Messaggi

Inserito il - 08/03/2020 : 22:59:32  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Purtroppo che il motore di solito non si rompe non sono d'accordo
Sul salvare l'investimento.... ho speso 3100 € all'inizio di settembre 2018, a gennaio è saltata, l'investimento l'avevo già fatto inizialmente, i 450 € nonmi sembrano un gran salva investimento purtroppo, più che altro una spesa continua e visto la scasa durata forse anche inutile....
Torna all'inizio della Pagina

MilleMiglia
Utente Master



Liguria


5942 Messaggi

Inserito il - 08/03/2020 : 23:30:16  Mostra Profilo Invia a MilleMiglia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mi sa che Bicifacile non ha letto della disavventura con la Levo, perché è sempre stato pronto a menare il belino a chi non spende un sacco di soldi in un negozio fisico per una superbipa col motore centrale, ma sarei curioso di sapere cosa ne pensa della non assistenza in garanzia del tuo motore..


In Vino Rident Omnia
Kit & Fai da me dal 2009
Torna all'inizio della Pagina

Bicifacile
Utente Senior



Lombardia


1564 Messaggi

Inserito il - 09/03/2020 : 13:33:34  Mostra Profilo Invia a Bicifacile un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho letto, ma ho anche letto che sembra che il motore fosse stato manomesso. Questo è un rischio che è indicato nella garanzia. Noi siamo fatti così, sappiamo che ci sono le limitazioni ma le aggiriamo perchè siamo abituati a non pagarne le conseguenze. Mi dispiace che ad Andrea si sia rotto il motore, è una cosa molto rara, ma sembra che non possa impugnare la garanzia per questo problema. Mi sbaglio?

Bicifacile
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


8769 Messaggi

Inserito il - 09/03/2020 : 14:01:01  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ti riporto da emtmag
" nel mio gruppo 8 turbo levo 2019, 6 motore rotto..." a saperlo prima..
Torna all'inizio della Pagina

Bicifacile
Utente Senior



Lombardia


1564 Messaggi

Inserito il - 09/03/2020 : 14:41:30  Mostra Profilo Invia a Bicifacile un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Strano. La mia esperienza è differente. Conosco diversi ciclisti che ce l'hanno e hanno fatto un sacco di km senza problemi particolari di motore.

Bicifacile
Torna all'inizio della Pagina

vittorisk
Utente Senior



Liguria


1246 Messaggi

Inserito il - 10/03/2020 : 00:17:04  Mostra Profilo Invia a vittorisk un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bicifacile ha scritto:

Ma sei così sicuro che sia un così grande business? 450€ per un motore nuovo non è poco, d'accordo, ma il motore di solito non si rompe e spendere quei soldi salvando l’investimento di 3000€ e più, non mi sembra così male. Considera che la revisione di una semplice forcella supera tranquillamente le 100€. Il tuo motore sarà completamente smontato, tutti i pezzi usurati anche poco, sostituiti e il tutto rimontato e collaudato. Il tuo calcolo mi sembra decisamente sottostimato.


Sono perplesso, e' la solita prassi che usano tante aziende di vari settori coma apple o beretta: a prescindere dal guasto del tuo prodotto ti obbligano ad acquistare un pezzo ricondizionato e talvolta provano a tenersi il tuo per ricondizionarlo e rivenderlo al prossimo cliente.
1. Quasi mai al cliente viene detto che il pezzo che compra non e' nuovo.
2. Non viene fatto un preventivo per la riparazione del pezzo del cliente, gli si dice che e' obbligato a sostituirlo integralmente con un motore o una scheda 'nuova' ad un prezzo di listino; peccato che poi quello stesso pezzo, se il cliente non lo rivuole indietro, verra' riparato e rimesso in circolo! Al cliente non viene mai detto qual'e' il guasto del pezzo, potrebbe essere un fusibile della scheda o una rotellina del motore la cui sostituzione costerebbe pochi euro.
Faccenda piuttosto opaca ed opinabile nell'ottica della difesa del consumatore che spesso non ha alternativa.
Torna all'inizio della Pagina

Ghostrider
Utente Attivo



Piemonte


633 Messaggi

Inserito il - 14/03/2020 : 18:12:41  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il motore Polini secondo me è il più interessante perché si può revisione in ogni sua parte... Brava Polini
Torna all'inizio della Pagina

Ghostrider
Utente Attivo



Piemonte


633 Messaggi

Inserito il - 14/03/2020 : 18:16:44  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
https://youtu.be/PUXf9NbHdU4

Guardate il video... Altro che Bosch ecc... Se dovessi spendere le cifre di questi con bici da 5000 € in su, questo sarebbe l'unico che cercherei... Ma si sa fa più il nome che la sostanza

Modificato da - Ghostrider in data 14/03/2020 18:17:33
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,56 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.