Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (job o pixbuster)

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Kit e fai da te
 Quanta corrente serve per ricaricare?
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 19/11/2023 : 14:45:11  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
In ferie, i trasferimenti lunghi in auto potrebbero essere i sfruttati per ricaricare le e-bike sul portabici da gancio.

Posseggo un inverter 12/220v al quale potrei collegare uno o due caricatori.

Però mi chiedo se la corrente erogata sia sufficiente per due ricariche contemporanee, per una sola o proprio pen nessuna.
I due caricatori escono a 54v e 45v.

andrea 104KG
Utente Master


Marche


13797 Messaggi

Inserito il - 19/11/2023 : 15:56:39  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il caricatore della mia 48v assorbe circa 140w compreso perdita inverter, per il 36v siamo sui 100w. Dipende da quanto è l'inveter, un 500w ce la fa agevolmente. Dipende se l'alternatore della tua auto può fornire circa 30a alla batteria (l'inveter va sempre attaccato a una batteria) altrimenti la esaurisci in pochi minuti.. e la batteria sarebbe meglio non fosse quella di avviamento ma una dei servizi come su un camper. E comunque il viaggio dovrebbe durare 5, 6 ore..
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 19/11/2023 : 18:58:32  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
L'auto è una Kia Niro 1.8 ibrida e non ha né la batteria di avviamento né quella servizi, la batteria di trazione da 48v fa tutto. Immagino che l'alternatore sia adeguato.
Penso di prendere la corrente da sotto il bagagliaio (parte della batteria è proprio lì) così il collegamento sarà più saldo e non avrò il cavo che attraversa tutto l'abitacolo.

Modificato da - matteocali in data 19/11/2023 19:05:48
Torna all'inizio della Pagina

Maurobike
Utente Normale



56 Messaggi

Inserito il - 19/11/2023 : 19:04:56  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Io non sto a farti i conti, ti dico solo che ho collegato alla presa accendisigari un inverter con uscita 220 v e da lì ho alimentato il caricabatterie della bici. Viaggio di 90 minuti,mi ha praticamente finito di caricare la batteria che non avevo finito di ricaricare.
L'inverter scalda tantissimo.
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


13797 Messaggi

Inserito il - 19/11/2023 : 21:56:29  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Fai attenzione se carichi 2 bici hai circa 300w di assorbimento che a 12 volts sono più di 25 ampere. Quindi cavi grossi e inverter adeguato. Inoltre mi sincererei se l'anternatore può dare quei 25a in più del normale. Il fatto che tutto funzioni a 48v potrebbe complicare le cose.. per avere la 12v cosa c'è? un dc-dc probabilmente.. regge? insomma non è immediato...
Torna all'inizio della Pagina

richiurci
Utente Normale


Lombardia


67 Messaggi

Inserito il - 19/11/2023 : 23:27:53  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Matteocali scusa ma dalle cose che scrivi mi sembra tu non abbia molte competenze, lascia perdere prove PERICOLOSE e ricarica dalla 220...
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 20/11/2023 : 10:09:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
andrea 104KG ha scritto:

Fai attenzione se carichi 2 bici hai circa 300w di assorbimento che a 12 volts sono più di 25 ampere. Quindi cavi grossi e inverter adeguato. Inoltre mi sincererei se l'anternatore può dare quei 25a in più del normale. Il fatto che tutto funzioni a 48v potrebbe complicare le cose.. per avere la 12v cosa c'è? un dc-dc probabilmente.. regge? insomma non è immediato...


Ricordo che prelevai la 12v dalla scatola fusibili per collegare l'Unibox per l'assicurazione. Per collegare l'inverter ho pensato di escludere la presa accendisigari proprio per la sezione dei fili non adeguata, oltre alla sgradita presenza di cavi in abitacolo. Mi rivolgerò al concessionario per capire dove da dove sia meglio prelevare la 12v e se l'alternatore sia di potenza adeguata.
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 20/11/2023 : 10:17:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
richiurci ha scritto:

Matteocali scusa ma dalle cose che scrivi mi sembra tu non abbia molte competenze, lascia perdere prove PERICOLOSE e ricarica dalla 220...

Sicuramente, per quanto riguarda il mondo e-bike sono agli inizi, ce l'ho solo da 3 mesi, ma imparo in fretta, ho una buona manualità ed attrezzatura di prim'ordine. Tutti i mezzi a 2 ruote posseduti dal 1988 (il mio primo 50ino Aprilia AF1) li ho modificati e migliorati chiedendo prima consigli, senza saltare nel buio. La mia moto da corsa ne è la prova, ma è un'altra storia.
Ovviamente, come ho scritto nella mia replica precedente, non mi metterò a fare prove PERICOLOSE ma mi rivolgerò in concessionaria per sincerarmi dell'adeguatezza dell'alternatore e di dove sia il punto migliore per prendere la 12v nella zona bagagliaio, utilizzando cavi di sezione aduguata, facendo collegamenti a regola d'arte e ben isolati.

p.s. ammesso che possa realizzare il progetto, alloggerò l'inverter nella posizione che gli consentirà la migliore areazione e lo spegnerò quando non utilizzato

Modificato da - matteocali in data 20/11/2023 10:20:40
Torna all'inizio della Pagina

richiurci
Utente Normale


Lombardia


67 Messaggi

Inserito il - 20/11/2023 : 13:11:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Nessuno concessionario serio ti suggerirà come mettere mano a un impianto automobilistico, tanto più se collegato alla batteria di trazione.

Ti faccio presente cosa vuoi fare: sfruttare una batteria a 48V con in serie:DC-DC 48-12V, inverter 12V-220, AC-DC 220-36V, batteria 36V.
E l'inverter è di qualità?

Il tutto perchè, per non ricaricare da casa? Rischi di spendere di più a ricaricare così: efficienza di tutti questi oggetti, efficienza limitata del motore termico (che usi come generatore), peso aggiuntivo in auto ecc, oltre ai rischi già citati
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


36009 Messaggi

Inserito il - 20/11/2023 : 13:59:08  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Anche io non posso che sconsiglarti di modificare l'impianto di un'auto ibrida, sono piene di elettronica di controllo ed è un attimo fare un danno rilevante!!!
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 20/11/2023 : 16:00:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
richiurci ha scritto:

Nessuno concessionario serio ti suggerirà come mettere mano a un impianto automobilistico, tanto più se collegato alla batteria di trazione.

Ti faccio presente cosa vuoi fare: sfruttare una batteria a 48V con in serie:DC-DC 48-12V, inverter 12V-220, AC-DC 220-36V, batteria 36V.
E l'inverter è di qualità?

Il tutto perchè, per non ricaricare da casa? Rischi di spendere di più a ricaricare così: efficienza di tutti questi oggetti, efficienza limitata del motore termico (che usi come generatore), peso aggiuntivo in auto ecc, oltre ai rischi già citati


No, aspetta un attimo.
La modifica la farò solo se si potrà fare senza pregiudicare l'affidabilità e la sicurezza. Non funziona tutto a 48v, solo la trazione, tutti gli altri servizi vanno a 12v; se la concessionaria mi risponderà picche mi rivolgerò ad un elettrauto e magari farò fare il lavoro da lui.Come optional era possibile avere la presa 12 volt ed anche l'inverter nel baule, ma l'ho scoperto troppo tardi.

La ricarica in viaggio non la farei per risparmiare la corrente di casa, sarebbe utile in ferie come ho scritto all'inizio del topic.

Di solito in 15 giorni di ferie cambiamo 15 alloggi, i nostri viaggi sono sempre itineranti; quando possibile porteremo le bici in casa (è anche più sicuro per il furto) o in cortile e lì la ricaricheremo.
Però alcuni alloggi come gli hotel in centro, spero il meno possibile, non hanno il cortile privato e non consentono di portare la bici in camera, quindi potrebbe essere utile la ricarica in viaggio durante il trasferimento alla meta successiva.
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


36009 Messaggi

Inserito il - 20/11/2023 : 18:17:31  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Se la concessionaria ti risponderà picche sarà MOLTO meglio che tu lasci perdere, dammi retta, perchè in caso di futuri problemi è proprio a loro che sarai costretto a rivolgerti...
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


13797 Messaggi

Inserito il - 20/11/2023 : 18:26:42  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il problema è che se non c'è batteria a 12v, la 12v viene ricavata riducendo la 48v con un dc-dc, o potrebbe essere l'inverso per risparmiare hanno usato un alternatore a 12v e un dc-dc per far andare a 48v la parte motore, bisogna essere certi di cosa si fa. Se si studia bene tutto si può fare, se poi c'è una predisposizione è molto più facile. Però non è facile come su un'auto normale. Anche in un'auto normale comunque io non collegherei mai un inverter con oltre 300w di assorbimento alla batteria motore, se si scarica sei a piedi...
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 20/11/2023 : 22:47:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
andrea 104KG ha scritto:

Il problema è che se non c'è batteria a 12v, la 12v viene ricavata riducendo la 48v con un dc-dc, o potrebbe essere l'inverso per risparmiare hanno usato un alternatore a 12v e un dc-dc per far andare a 48v la parte motore, bisogna essere certi di cosa si fa. Se si studia bene tutto si può fare, se poi c'è una predisposizione è molto più facile. Però non è facile come su un'auto normale. Anche in un'auto normale comunque io non collegherei mai un inverter con oltre 300w di assorbimento alla batteria motore, se si scarica sei a piedi...


Posso sempre andare a benzina
Torna all'inizio della Pagina

Bilbo
Utente Senior



Friuli-Venezia Giulia


1351 Messaggi

Inserito il - 21/11/2023 : 15:40:20  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
nelle macchine moderne, se non hai la batteria decentemente carica, puoi avere tutta la benzina che vuoi, ma ti servirebbe solo per darle fuoco, che comunque da lì non ti muovi
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


13797 Messaggi

Inserito il - 21/11/2023 : 19:48:55  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E come avvii il motore a benzina con la batteria scarica?
Torna all'inizio della Pagina

Bilbo
Utente Senior



Friuli-Venezia Giulia


1351 Messaggi

Inserito il - 22/11/2023 : 08:34:15  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
andrea 104KG ha scritto:

E come avvii il motore a benzina con la batteria scarica?


di certo non a spinta.....
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 22/11/2023 : 15:51:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
L'alternatore è da 120A, mi pare abbastanza capace.
Il sistema di controllo dell'auto, se rileva che il modulo 12v sta andando giù, spegne tutti i sistemi "superflui" come impianto audio/nav e prese di corrente 12v; finora ho visto messaggi d'avvertimento solo a motore spento.
Certo, se dovessi riuscire a prelevare la 12v dal posteriore sarebbe diretta, non sotto il controllo sopracitato, ma col motore in moto e l'alternatore da 120A posso stare tranquillo.
L'idea di collegarmi all'accendisigari in abitacolo non è percorribile: il cablaggio che porta corrente alla presa non è di dimensioni adeguate e l'inverter erogherebbe al massimo 150W.
Quindi o trovo il modo di collegarmi direttamente al modulo 12v o lascio perdere l'idea.
Torna all'inizio della Pagina

richiurci
Utente Normale


Lombardia


67 Messaggi

Inserito il - 22/11/2023 : 16:22:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Continui a fare confusione secondo me.

L'alternatore è potente perchè ricarica la batteria a 48V, se tu conti di collegarti al 12V non devi vedere la potenza dell'alternatore ma quella del DC-DC che trasforma la 48V in 12V, poi verificare quanto margine c'è
Torna all'inizio della Pagina

supersimbol2
Utente Attivo


Lazio


519 Messaggi

Inserito il - 22/11/2023 : 22:45:45  Mostra Profilo Invia a supersimbol2 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
controlla se il tuo modello ha la possibilità di montare il gancio di traino, se si può montare allora c'è sicuramente la possibilità di fare qualcosa controllando il punto di prelievo dei 12v dei servizi del traino quanti amp regge
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 23/11/2023 : 07:33:03  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ho già il gancio di traino, il mio intento è caricare in viaggio.
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


36009 Messaggi

Inserito il - 23/11/2023 : 08:51:10  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Come ti hanno già detto devi chiedere alla casa madre quanti Ampere si possono prelevarer dal modulo DC-DC che porta la tensione da 48V a 12V, l'alternatore non conta perchè il modulo sicuramente è asssai più limitato visto che deve fornire corrente solo ai sistemi di bordo!

Ma non puoi prelevare la tensione di 48V e poi alimentarci direttamente i caricabatteria? Guarda che lavorano anche in corrente continua, non hanno trasformatori al loro interno.
Torna all'inizio della Pagina

richiurci
Utente Normale


Lombardia


67 Messaggi

Inserito il - 23/11/2023 : 09:43:24  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il problema (e il rischio) è che matteo parla di modifiche e collegamenti rischiosi ma non ha grosse competenze.

Barba la tua proposta è complicata anche lei, ieri ho fatto qualche misura per ricavare l'efficienza del mio caricabatterie, e come tutti (credo) i caricabatterie lavora con una continua in ingresso, ma non è 48V ma è dipendente dalla tensione di batteria.
Per esempio il mio, per batteria da 36V nominali, in ingresso riceve una tensione costante di 42V a vuoto.

Quindi ci vorrebbe un DC-DC da 48 a 42V che sia anche limitato in corrente: il mio eroga massimo 2A ma con corrente in calo sopra i 41V
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 23/11/2023 : 12:09:38  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ammesso che il progetto sia realizzabile, i cavi li farò collegare al DC-DC solo da chi ha le giuste competenze.
Io mi limiterò a posizionare l'inverter ed a portare i cavi dei caricatori fino al portabici.
Torna all'inizio della Pagina

richiurci
Utente Normale


Lombardia


67 Messaggi

Inserito il - 23/11/2023 : 15:02:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
scusa Matteo un'ultima domanda poi la smetto di rompere.

Ma perchè vuoi tentare questa cosa? Non riesco proprio a immaginare come possa capitare un viaggio lungo qualche ora senza possibilità di ricaricare le bici prima di partire o all'arrivo...

A meno che tu non abbia esigenza di girare al mattino, spostarti e girare al pomeriggio...che mi sembra improbabile.

Prendere dei rischi per una cosa che non ha una grossa utilità non mi sembra furbo, se poi lo fai per risparmiare guarda che con tutte queste conversioni e l'elettricità ricavata dal motore termico tutto fai meno che risparmiare
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 23/11/2023 : 16:19:36  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ma quale risparmio... E' che in ferie in molti giorni capita proprio quello che hai scritto.
Alcuni giorni abbiamo anche 8/10 destinazioni diverse in auto alternate al giro in bici per raggiungere i luoghi da visitare. Le nostre ferie non sono mai riposanti, di solito al decimo giorno dico "dai, fra 5 giorni torno al lavoro e mi riposo"
A parte gli scherzi, se si può fare senza rischi bene, altrimenti lascio stare.
Torna all'inizio della Pagina

matteocali
Utente Normale


Emilia Romagna


86 Messaggi

Inserito il - 27/11/2023 : 11:37:17  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Controllando le tappe delle prossime ferie, Romania pt.2 Giugno/Luglio 2024, abbiamo visto che riusciremo a caricare le bici nei vari b&b; quindi tutto il progetto è rimandato.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,46 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.