Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Prove e collaudi
 Stress Test UMB-3 Urban
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

babu
Utente Medio


Lombardia


169 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 17:21:57  Mostra Profilo Invia a babu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dopo una settimana e 170 km percorsi mi sono fatto una buona idea del mezzo.

IN CITTA’

ASSISTENZA

Il controller del motore ha tre modalità di funzionamento: low medium and high.
In Low siamo intorno ai 16 km/h, in medium intorno ai 22 km/h mentre in high intorno ai 27 km/h.

Immagine:

430,5 KB

In città è veramente quello che desideravo. Assiste in pieno fino ai 27 km/h. Fino a quelle velocità, se si tengono marce basse, si può anche far finta di pedalare e il motore ci mette comunque tutto tenendo in piano i 25-27 indicati sul computerino.
Dato che la sensazione di girare i pedali a vuoto non mi è mai piaciuta, io tengo sempre l’ultima marcia e intorno ai 27km/h a velocità costante si può contribuire con un modesto sforzo sui pedali avendo la sensazione di essere su un controllo in forza e con velocità che in piano-falso piano si aggirano tra i 27-30.

Io la definirei una pedalata “piacevolmente sostituita”.


Il motore, in piano, è udibile solo in partenza per poi diventare “invisibile” a velocità costante. Ottimo anche questo..non mi piace sentire il motore e dovendo fare il puntiglioso se fosse stato silenzioso anche in partenza sarebbe stato ancora meglio..:)

Concludendo riesco tranquillamente a sostituire l'auto per qualunque percorso urbano..e se prima in auto impiegavo dai 30 ai 60 minuti a raggiungere l'università ora ce ne impiego dai 10 ai 15..e con i mezzi ce ne impiegavo sempre 60!

AUTONOMIA

Ho usato la bici sempre in modalità high e dopo i primi 50 km ho effettuato la prima ricarica quando 1 dei 4 led si era spento.
Successivamente l’ho usata per altri 5 giorni senza ricaricarla effettuando i primi 70 km sempre al massimo dell’assistenza per poi passare, nei successivi 20 km, ad assistenza minima facendo spegnere il motore a poche centinaia di metri da casa. Un totale di 90 km che potevano probabilmente essere 100 se fatti tutti in assistenza media con cmq una più che onesta velocità di 22 km/h.
Quindi anche come autonomia direi ampiamente promossa per uso urbano.

Unica nota è l’indicazione dello stato di carica che non è assolutamente affidabile. Nei primi 50 km segna sempre piena carica, tra i 50 e i 70 si spegne un led per poi improvvisamente andare in crisi facendo spegnere 2 led in un colpo..quindi meglio fidarsi del contachilometri e meno dei led. Ora che conosco l’autonomia mi regolo senza problemi.


IN MONTAGNA

Questo week end ho deciso di portare la bici in campagna da mia nonna per vedere se e come se la cavava su qualche bella strada di montagna.

Tra i vari percorsi a mia disposizione ne ho scelto uno in cui o si rompeva la bici, o mi rompevo io, o facevo una bella impresa (impresa per uno non allenato nelle gambe come me..:P...)

Ecco il percorso scelto che da Cuorgnè e 400m di altitudine arriva fino a Santa Elisabetta e 1400 m di altitudine. Il tutto condensato in 16 km :)

Immagine:

320,66 KB

Immagine:

50,83 KB

Immagine:

22,66 KB

Come si vede il percorso era veramente tosto con pendenze massime del 25.6 %!!!

Ho effettuato tutta la gita con assistenza al massimo e mantenendo nelle salite sempre la prima marcia. In questa configurazione anche le salite più impegnative sono state superate e con velocità di tutto rispetto intorno ai 14-16 km/h.

Immagine:

505,41 KB

Ovviamente su queste salite è inutile dire che la pedalata non è sostituita ma assistita...:P...ho dovuto comunque aiutare molto e 3 volte sono stato costretto a fermarmi 5 minuti a far riposare i miei polpacci in fiamme...:)..ma parliamo di pendenze da giro d’Italia..del tipo o lo fai di mestiere o su per quella strada non ci arrivi neanche con una bici da corsa di 5 kg..:P

Immagine:

439,66 KB
Immagine:

417,79 KB

Che dire..la soddisfazione di arrivare fino in cima è stata grande così come la soddisfazione di non essere stato abbandonato dalla bici.

Immagine:

599,45 KB
Immagine:

378,38 KB
Immagine:

386,6 KB
Immagine:

352,7 KB
Immagine:

352,4 KB

Ho provato ad effettuare la classica ripartenza sulla rampa stile Pix e considerando che il motore attacca dopo un giro completo di pedali è impossibile ripartire seguendo il verso di marcia. Ma se si taglia la strada partendo di traverso il motore attacca prima che si raggiunge l’altro estremo della carreggiata e sono riuscito a ripartire anche in mezzo ai tornanti. Quindi anche il ritardo alla partenza che inizialmente pensavo potesse essere un grande handicap in salita, alla fine con la giusta tecnica e marce basse non risulta un problema.
Bisogna anche considerare che facendo partire il motore dopo un giro di pedali si evita di stancarlo troppo nello spunto in partenza guadagnando molto probabilmente un bel po’ di km in autonomia. Tutto sta a scalare le marce prima di fermarsi.

Immagine:

465,82 KB

Al ritorno ho potuto invece testare la bontà del telaio, della forcella e dei freni a disco perchè non mi sono fatto troppi problemi nel raggiungere velocità intorno ai 50 km/h (guanti, giacca in pelle da motociclista e casco mi davano una relativa tranquillità). I freni a disco richiedono un dito solo per portare al bloccaggio la ruota. Qualche volta prima dei tornanti ho provato a pinzare un po’ di più il freno posteriore arrivando al bloccaggio controllato e la bici è rimasta comunque composta. Nelle discese ho anche superato qualche auto che mi rallentava..:P.

Che dire di più...per me è stata una bella impresa..l'unica incognita di questo mezzo, essendo nuovo lui e nuova l'azienda, per me resta l'affidabilità...e mi sa che sarò io a fare da cavia...speriamo bene...:P

ps.Ho montato sul manubrio il supporto per iphone e ho effettuato qualche video in salita e in discesa..quando torno a milano li carico su..

pps..ecco i resoconti del gps sulla salita

Percorso: Nuovo percorso
Attività: Ebike
Inizio: 29/ott/2011 10:39:35
Tempo corsa: 46:33
Tempo di fermata: 20:28
Distanza: 14,64 km
Velocità media: 18,87 km/h
Maggiore Velocità: 78,22 km/h
Salita: 1589 metri
Discesa: 183 metri
Calorie: 701
Ufficiale: No

Probabilmente deve aver perso il segnale per un attimo in salita perche i 78 km/h di massima sono assurdi..:P. cmq nel resoconto poi manca l'ultimo km in salita perchè avevo spento il gps convinto di tornare indietro ma, poi, mi sono lasciato prendere dalla curiosità di vedere cosa c'era un po' più in là..:P

In discesa invece:

Percorso: Nuovo percorso
Attività: Ebike
Inizio: 29/ott/2011 11:59:31
Tempo corsa: 30:26
Tempo di fermata: 34:03
Distanza: 15,71 km
Velocità media: 30,98 km/h
Maggiore Velocità: 43,73 km/h
Salita: 90 metri
Discesa: 1044 metri
Calorie: 200
Ufficiale: No

Qui invece i 34 minuti di fermata si riferiscono alla pausa the caldo e biscotti, seduto davanti ad un caminetto, presso il bar-ristorante che vedete nell'ultima foto...:)

UMB-3 Urban (2011)

Barba 49
Utente Master



Toscana


28773 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 18:28:38  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bellissimo, un bel test, encomiabile il comportamento della bici e la grande autonomia in percorso urbano.
Quanto all'affidabilità non penso che avrai problemi, il motore è, se non vado errato, un Bafang BPM molto collaudato e solido, quindi l'unico enigma sarà la batteria.

Quanto all'indicatore di carica oramai sappiamo che non è fedele, occorre un wattmetro o un pò di abitudine...
Torna all'inizio della Pagina

osva
Utente Medio


Lombardia


457 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 19:11:19  Mostra Profilo Invia a osva un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Complimenti a Te alla UMB-3 veramente una grande autonomia della batteria peccato che non si possa togliere per caricarla
osva
Torna all'inizio della Pagina

elle
Amministratore

fondatore




17605 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 19:39:04  Mostra Profilo Invia a elle un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
bel test, grazie sul serio

il buon comportamento è una piacevole conferma, perché come dice barba si tratta di un motore ben conosciuto, sono invece molto colpito dall'autonomia (ma forse la pedalta "piacevolmente sostituita" fa sì che ci metti del tuo anche più di quanto ti accorgi )

la scelta della partenza dopo un giro di pedale è comprensibile ma secondo me resta un limita in certi usi: quando devi ripartire in città, in salita e col traffico, non è proprio possibile usare il trucco di tagliare per largo... ma per il tuo uso invece pare proprio che tu abbia fatto la scelta azzeccata

l.

giant lafree, 2006 - brompton M3L, 2007 - flyer T8, 2008 - xootr swift, 2009 - specialized tricross, 2012 - tag egolite, 2014
Torna all'inizio della Pagina

babu
Utente Medio


Lombardia


169 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 20:06:16  Mostra Profilo Invia a babu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La batteria è una lifepo4 da 38 v e 14 ah..l'autonomia è dichiarata 70 km con la 10ah..quindi sui 90 con la 14 ah ci può stare..

Sicuramente ci metto sempre un po' anche io tenendo appunto la marcia lunga. Non ho provato l'autonomia girando i pedali a vuoto e non credo lo farò mai..;p

Nell'utilizzo che ne faccio io la partenza ritardata non mi penalizza..ma non è sicuramente ottimale per chi abita per esempio a genova e deve ripartire spesso in salita..In quei casi non la consiglierei.

UMB-3 Urban (2011)
Torna all'inizio della Pagina

job
Amministratore

fondatore



Friuli-Venezia Giulia


6778 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 21:22:45  Mostra Profilo Invia a job un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ottimo reportage che ci fa conoscere meglio questa bici.

Sono proprio contento, babu, che ti trovi bene, ricordo alla fiera di Padova i mille dubbi che ti assalivano ma che in cuor tuo avevi già scelto. Peccato che non ci siamo visti in Cansiglio, ti saresti divertito molto con la tua nuova creatura molto versatile, direi !

"carrarmatino" Flyer T4 30/9/2006 (22/5/2011 sostituito motore)
"lancillotto" Brompton P6R + nano motor 14/12/2007
"piccola peste" Dahon Speed Pro TT 14/10/2008
"frankenstein" Trek liquid 25 + kit ezee 21/11/2008 dismessa il 28/02/2010
"jobbent" Tw-bents Adventure Plus 08/05/2009 elettrificata con ezee 350W dal 28/02/2010
"the tractor" surly pugsley 27/08/2009 + Cyclone 500 13/11/2009
"the lift" haybike eq xduro fs 12/10/2011
Torna all'inizio della Pagina

Dasti
Utente Master



Liguria


20921 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 21:37:53  Mostra Profilo Invia a Dasti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Road Bike 28" Olmo Supergentleman.
Road Bike 28" Olmo "recycled".
Road Bike 28" aluminium Ks Cycling (in fase di elettrificazione con Cute Q-100).
City Bike aluminium 28" MBM Voyager, Cute Q-100, LiPoly 8s 4P 28.8V 20Ah, G.T.Power Analyzer.
Classic Bike 28" WEG Classic, Cute Q-128SX.
MTB full suspension aluminium 26" Sobim Diamond , Cyclone, LiFePO4 Yesa 24V 20Ah (dal 03/10/2007), Watt's up.
Folding Bike aluminium 20" Dahon Vitesse D7, Cyclone, LiFePO4 Jimmy Wu 24V 15Ah.
Folding Bike aluminium 20" Diamond Minivelo.
Folding Bike 16" Dahon Dream-HT660, Cyclone.
Tai nasha no karosha (Live Long And Prosper, Lunga Vita e Prosperità)

Torna all'inizio della Pagina

babu
Utente Medio


Lombardia


169 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 21:42:42  Mostra Profilo Invia a babu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
È vero avevo molti dubbi..ma aver provato tutti i modelli in fiera mi ha aiutato a decidere..la prova dei vari modelli per me è sempre stato un passo fondamentale prima dell'acquisto.

..come anche tu Job che ti sei provato l haibike e poi te ne sei innamorato..a ripensarci ora capisco perchè avevi quel sorriso quando sei sceso dalla bici dopo la prova..stavi già meditando l'acquisto..;p

Ora che sono rassicurato sulle sue prestazioni al prox raduno parteciperò volentieri..:)

UMB-3 Urban (2011)
Torna all'inizio della Pagina

pixbuster
Amministratore

fondatore



Veneto


11883 Messaggi

Inserito il - 29/10/2011 : 23:23:42  Mostra Profilo Invia a pixbuster un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
In rilievo !!!

Bel test Babu !!!

Pix su Frisbee Atlas, su pieghevole 20" Kawasaki con kit Bafang centrale e su Cargo muscolare "artigianale"
Torna all'inizio della Pagina

gigi35
Utente Master



Emilia Romagna


2979 Messaggi

Inserito il - 30/10/2011 : 07:19:42  Mostra Profilo Invia a gigi35 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
complimenti babu,ottima prova.

collaboratore video
Torna all'inizio della Pagina

Bartosky
Utente Normale



51 Messaggi

Inserito il - 30/10/2011 : 16:35:05  Mostra Profilo Invia a Bartosky un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao...
ultimamente mi sono occupato di altro e non ho seguito direttamente la preparazione della tua UMB...
mi viene però da pensare che il motore non sia il BPM2 (che abbiamo come optional) ma il "base".
Quest'estate ho provato in montagna nei test estivi sui percorsi nei pressi di Ulzio (val di Susa) sia il base, che il BPM2 250W che il 500W... (sono pieno di filmati e track GPS che non ho ancora avuto modo di sistemare e postare, anche se qualche video c'è già su youtube) e devo dire che tutti e tre si sono comportati benissimo dal punto di vista affidabilistico (certo in un mese non si possono fare 100.000km.. ;o).
Ovviamente cambiano le prestazioni e l'assistenza in salita....dalla vera pedalata assistita al quasi motorino...
Personalmente (visti i miei 85kg) trovavo il miglior equilibrio con il BPM2 250w che mi permettva di andare veloce in salita con un giusto sforzo atletico (ovviamente prestazioni impensabili senza l'ausilio).
Non so se posso dire che in discesa ho superato anche i 60 senza problemi....(i filmati dei voli finiti su internet...sono solo frutto della mia scarsa abilità... )

Per quanto riguarda i led è un problema ben noto...che, come anticipato da altri, si può risolvere solo con un wattmetro. Stiamo comunque già sviluppando un misuratore di carica da inserire assieme al BMS nella batteria.....
Il sistema attuale si basa sulla perdita di tensione della batteria (che è fisiologico con la scarica) e ogni led corrisponde a un voltaggio. Il sistema funzionave bene con le batterie al pionbo, dove la diminuzione di voltaggio è lineare e direttamente proporzionale alla scarica. Poichè le LifePo mantengono un livello di tensione quasi costante fino a circa l'85% di utilizzo e poi cala nettamente fino alla scarica completa...Il sistema non percepisce una scarica delle batterie in maniera efficiente...
Non vorrei tediarvi con l'argomento e sicuramente molti ne sanno più di me...ma da qualche parte ho anche i grafici di scarica....

...una missione per volta!
----------------------------
UMB project senior engineer
UMB3 by MOVEYOURLIFE
www.moveyourlife.it
Torna all'inizio della Pagina

babu
Utente Medio


Lombardia


169 Messaggi

Inserito il - 30/10/2011 : 16:36:53  Mostra Profilo Invia a babu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Oggi ho fatto un altro giro, questa volta io su una bici da corsa muscolare e mio padre sull'elettrica. Lui non aveva mai provato un elettrica ed è sempre stato abituato alle bici da corsa e restio alle novità.

Abbiamo deciso di fare una strada che lui aveva provato a fare con la muscolare bloccandosi ai primi tornanti dopo 1 km con pendenza media dell'11 %.

Immagine:

35,57 KB

Per poco non mi ci bloccavo anche io con la muscolare ma, prendendola come una sfida, sono riuscito a superare il punto ostico iniziale.

Mentre salivamo e io cominciavo ad avere la vista offuscata dallo sforzo, ho avuto la cattiva idea di chiedere a mio padre con che livello di assistenza stesse procedendo e lui tranquillamente mi ha risposto che teneva il minimo se no mi superava....sob...

Il tratto successivo per fortuna alternava brevi strappi a pezzi in falsopiano permettendomi di rifiatare un po'..

Dal 4 km però è cominciata una salita costante senza pause e, quando mi sono reso conto che al posto delle gambe avevo due pezzi di legno, alla vista della madonna in una cappella lungo la strada ho capito che per me poteva bastare e mi sono fermato dopo quasi (o forse meglio dire appena.:p..) 6 km in salita.

A quel punto mio padre che ci aveva preso gusto ha deciso di continuare per un po' mentre io l'ho aspettato seduto sull'erba a margine della strada.

In discesa poi ho potuto apprezzare ancora meglio i freni a disco sulla UMB-3 paragonati ai normali freni stradali, tra l'altro abbastanza malridotti, presenti sulla bici da corsa. Sulla muscolare per rallentare ho dovuto impegnarmi tirando con forza le leve dei freni per mantenere una velocità di sicurezza. Con la Umb-3 invece la potenza dei freni a disco idraulici, probabilmente associata anche ad ottimi copertoni, mi dava molta più sicurezza per quanto riguarda gli spazi di arresto.

Alla fine della gita mio padre era piacevolmente sorpreso e secondo me un pensierino in futuro ce lo farà:)... Il fatto è che qui in montagna o sei veramente allenato oppure devi scartare a priori tante belle gite.

mi viene però da pensare che il motore non sia il BPM2 (che abbiamo come optional) ma il "base".


Se per BPM2 intendi il 250 ht no non è il mio..Me l'avevano proposto ma alla fine, dato l'utilizzo principalmente urbano, ho preferito rimanere sul 250 normale..poi in futuro si vedrà..:)

UMB-3 Urban (2011)
Torna all'inizio della Pagina

job
Amministratore

fondatore



Friuli-Venezia Giulia


6778 Messaggi

Inserito il - 30/10/2011 : 22:04:50  Mostra Profilo Invia a job un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Eh eh, se si passa alle elettriche difficile tornare indietro se si pensa di fare salite, in pianura invece l'elettrica si puo' ancora snobbare

"carrarmatino" Flyer T4 30/9/2006 (22/5/2011 sostituito motore)
"lancillotto" Brompton P6R + nano motor 14/12/2007
"piccola peste" Dahon Speed Pro TT 14/10/2008
"frankenstein" Trek liquid 25 + kit ezee 21/11/2008 dismessa il 28/02/2010
"jobbent" Tw-bents Adventure Plus 08/05/2009 elettrificata con ezee 350W dal 28/02/2010
"the tractor" surly pugsley 27/08/2009 + Cyclone 500 13/11/2009
"the lift" haybike eq xduro fs 12/10/2011
Torna all'inizio della Pagina

babu
Utente Medio


Lombardia


169 Messaggi

Inserito il - 31/10/2011 : 19:55:06  Mostra Profilo Invia a babu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ecco il video..ho deciso di lasciare tutto in un unico filmato dove si vede partenza e marcia a velocità costante in pianura (senza mani:P)..poi lo stesso in montagna in salita e per finire qualche pezzo di discesa con e senza buche(qui meglio con tutte e due le mani..:D..). così si vede il comportamento della bici in tutti i vari ambiti.

Per il video in montagna mi dispiace ma è in verticale..:(...ora ho sistemato il supporto e le prossime volte potrò fare un video come si deve in orizzontale..:)



Quà sotto metto una foto, dal punto di partenza a Cuorgnè, della chiesetta che ho raggiunto a Santa Elisabetta. Non è quella che si vede al centro della foto ma quella su una montagna più distante sulla destra..

Immagine:

436,59 KB

UMB-3 Urban (2011)
Torna all'inizio della Pagina

job
Amministratore

fondatore



Friuli-Venezia Giulia


6778 Messaggi

Inserito il - 31/10/2011 : 21:00:22  Mostra Profilo Invia a job un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Simpatico il montaggio video che lega gli spezzoni

"carrarmatino" Flyer T4 30/9/2006 (22/5/2011 sostituito motore)
"lancillotto" Brompton P6R + nano motor 14/12/2007
"piccola peste" Dahon Speed Pro TT 14/10/2008
"frankenstein" Trek liquid 25 + kit ezee 21/11/2008 dismessa il 28/02/2010
"jobbent" Tw-bents Adventure Plus 08/05/2009 elettrificata con ezee 350W dal 28/02/2010
"the tractor" surly pugsley 27/08/2009 + Cyclone 500 13/11/2009
"the lift" haybike eq xduro fs 12/10/2011
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,48 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.