Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (job o pixbuster)

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 Kit e fai da te
 Sviluppi su RpM dei BBS-02.
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Barba 49
Utente Master



Toscana


31198 Messaggi

Inserito il - 22/06/2017 : 22:44:11  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Allora, accertato il fatto che pedalare a 125RpM è scomodo e che la sostituzione della centralina da 48V con una da 36V per scendere a 95RpM è dispendioso, e accertato anche il fatto che per far durare al massimo le celle al litio non si deve mai scaricarle oltre l'80% ho fatto un test: Mi sono assemblato una 12S-6P di celle Sony VTC6 da 3120mAh in modo da avere una batteria da 44,4V nominali e 18,7Ah e ci ho alimentato un BBS-HD da 48V-1000W-30A....

Il risultato è stato sorprendente, ho solo dovuto montare un piccolissimo step-up (lo ha inserito un amico eletrotecnico) sul cavo che dalla centralina alimenta il display in modo da far coincidere la lettura della carica della batteria e sono partito: La cadenza di pedalata con l'acceleratore si arresta attorno alle 110 battute al minuto, la potenza massima letta con un wattmetro è quella che mi aspettavo (quasi 1500W a batteria completamente carica) e visto che l'80% di 110 pedalate al minuto sono circa 88 ecco che si rientra nel campo di utilizzo consono a molti ciclisti!!!

La corona è la solita 42T imbutita e lavora su un cambio da 9 rapporti, e con il 42-11T la bici raggiunge i 52Km/h a 110RpM su ruota da 26".

Naturalmente siccome le celle quando entra in funzione l'LVC della centralina rimangono a 3,5V ciascuna contro i 2,5V minimi accettati da quella chimica l'autonomia è inferiore alla massima possibile, ma rientra esattamente nell'80% previsto per la loro salvaguardia: Il problema è che non si può sgarrare, cosa che in emergenza talvolta si fa quando si decide di scaricare completamente la batteria per tornare a casa stanchi.

Sempre nell'intento di salvaguardare la batteria al massimo ho tarato il caricabatteria (il BMS non c'è) a 4,1V per cella, quindi a 49,2V, visto che in alcune discussioni è emerso che le celle Sony usate da Makita e che durano anni sono caricate solo a 4V ciascuna!

La bici non è mia e il mio amico non vuole pubblicare foto, lo posso capire, ma tanto da vedere c'è ben poco... Ah, il motore pesa un botto, siamo quasi a 6Kg, e costa un molto, ma è veramente potente, è dato per 160Nm e credo li abbia tutti!!!

Andre@
Utente Attivo



Lazio


502 Messaggi

Inserito il - 22/06/2017 : 23:06:40  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andre@ Invia a Andre@ un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
sei un extraterrestre !

cmq...per quanto ignoro io tutto ciò', mi affido alla centralina che "spero" tagli al momento giusto, "per emergenza talvolta si fa quando si decide di scaricare completamente la batteria per tornare a casa stanchi"

indi per cui, accertato il fatto che pedalare a 125 é piu che scomodo (da matti)...(senza offesa per i professionisti) e che la sostituzione della centralina da 48V con una da 36V per scendere a 95RpM.... basta.....pago.

A.

FoldE-MTB: La Pinta http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=74557
La muscolare: Tern Link P9 http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=7681.0 - ex frecciarossa
Torna all'inizio della Pagina

wsurfer
Utente Attivo


Veneto


829 Messaggi

Inserito il - 23/06/2017 : 03:01:01  Mostra Profilo Invia a wsurfer un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io da molto uso le 12s lipo sul bbs02 e bbshd su fat bike. Programmando il cut off a 42 volt non corro il rischio di scaricarle troppo. Le tacche sul display danno 4 tacche a batteria carica e man mano scendono.
Personalmente non vedo nessun motivo per passare alla centralina da 36V.
E continuo a non capire questa paura dei 125RPM, non sono obbligatori, si puo' pedalare spingendo quanto si vuole alla frequenza preferita. E nessuno ha mai dimostrato che a parita' di velocita' e di rapporti si consumi meno con una centralina da 36 volt rispetto ad una da 48, almeno credo.

Non rispondo a messaggi privatl. Per favore fate domande sul forum.
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


31198 Messaggi

Inserito il - 23/06/2017 : 08:25:22  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@Wsurfer: Come sappiamo tutti i motori brushless hanno il massimo del rendimento (quindi il minimo del consumo e del riscaldamento) attorno all'80-85% degli RpM massimi, e il BBS-02 non fa certo eccezione!

Ecco che su un BBS-02 alimentato a 48V nominali la frequenza di pedalata ottimale è di 100-105RpM, che sinceramente sono un po' troppi per il 99% dei ciclisti, e pedalando come facciamo quasi tutti attorno ai 75-80RpM facciamo lavorare a regime troppo basso il motore perdendo efficienza, autonomia e producendo più calore del dovuto.

Questo problema che è evidente per gli hub e che costringe quindi a scegliere spesso un motore HT è troppo sottovalutato con i motori centrali come questo, e credo fermamente che insieme alla scelta errata della corona sia alla base delle ripetute rotture dei BBS-02: Più si abbassa il numero di giri più aumenta la coppia erogata, quindi gli ingranaggi sono più sollecitati rispetto al dovuto.

Comunque visto che lavori con 12S di LiPo avrai una frequenza di pedalata ottima, quindi...
Torna all'inizio della Pagina

blindo7
Utente Master



Lazio


3662 Messaggi

Inserito il - 23/06/2017 : 10:36:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di blindo7 Invia a blindo7 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
come ogni volta che trattiamo questo argomento quoto wsurfer
ho livelli con limit speed a 40% e 60 % che corrispondono a 48rpm e 72rpm,
il motore spinge e basta non scalda e non consuma di più,

il fatto che possa arrivare a 125rpm non vuol dire che debbo arrivarci,
anche la mia auto in quinta non raggiunge il fondo scala del contagiri!

ho solo tre livelli,il 2 con 50% current e 60% limit speed sviluppa circa 700W da display(controllato anche con wattmeter),
si tengono indefinitamente i 40km/h abbondanti senza scaldare e con pedalata simbolica,
se sullo stesso motore per avere la stessa prestazione con centralina da 36V consumo solo 500W ho torto,
misurate e mi fate sapere!

questione corone nell'ultima uscita con amici elettrici ho divorato una lunga salita impossibile e senza rincorsa,
i muscolari partivano direttamente a piedi,
una elettrica legale non nuovissima si è piantata a metà,
l'altro amico con 500W piano piano è arrivato in cima,
con la 46t e pignone da 36t sono salito senza sforzo,certo non era un percorso tecnico dove sei obbligato ad andare piano,
ma quando è arrivato su l'organizzatore con la vespetta confidandomi che è arrivato pelo pelo,ho proprio goduto!

revisión de acumuladores

https://instagram.com/enerlab.it
Torna all'inizio della Pagina

Andre@
Utente Attivo



Lazio


502 Messaggi

Inserito il - 23/06/2017 : 11:59:23  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Andre@ Invia a Andre@ un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
blindo7 ha scritto:

come ogni volta che trattiamo questo argomento quoto wsurfer
ho livelli con limit speed a 40% e 60 % che corrispondono a 48rpm e 72rpm,
il motore spinge e basta non scalda e non consuma di più,

il fatto che possa arrivare a 125rpm non vuol dire che debbo arrivarci,
anche la mia auto in quinta non raggiunge il fondo scala del contagiri!

...



Ma scusa e', se gli rpm massimi sono 125 non e' che tu li debba raggiungere, barba sottolinea che su 125 il 20% fa 25rpm, quindi ciò significa che il motore lavora nel suo miglior regime a circa 95/100 rpm. Poi se stai sotto, consuma di piu e scalda di piu', che poi riesce cmq a dissipare, e non lo bruci questo secondo me dipende dal fatto che lo fai lavorare in quelle condizioni per poco tempo. (prova a fare 50 km facendolo sforzare sempre cosi, e poi raccontaci della temperatura.

ma e' un mio parere, quello che ho capito fino ad ora.

FoldE-MTB: La Pinta http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=74557
La muscolare: Tern Link P9 http://www.bicipieghevoli.net/index.php?topic=7681.0 - ex frecciarossa
Torna all'inizio della Pagina

blindo7
Utente Master



Lazio


3662 Messaggi

Inserito il - 23/06/2017 : 12:26:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di blindo7 Invia a blindo7 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Andrea in quella condizione ci viaggio spesso,e il motore lavora a 12A invece che a 25A che è il suo max,ed tiepido,
se lo faccio con un 36V e devo chiedergli la massima potenza vedrai che scalda di più!

il discorso nasce dal fatto che il rendimento maggiore si ha all'80% del max,quindi con il 125rpm tenere 100 a pedali è improponibile,
ma se a 100rpm rende il 90% e 80rpm rende l'87% chi se ne frega,
sto comunque andando più piano con meno assistenza e consumo meno,
certo se parto con rapporto più lungo e vado a 30rpm sta girando troppo piano e perdo energia in calore

aggiungo che spostare il rendimento tramite controller non è esatto,forse miglioro il rendimento del controller,ma il motore è sempre quello,è meccanica ha tot avvolgimenti e non posso farci niente,
a questo punto mettiamo una centralina multitensione con step up
parto a bassa tensione e manomano che salgo di giri aumento tensione,inseguendo il regime di coppia ideale,magari è già la logica delle centraline da centinaia di euro,ma consumano pure quelle

revisión de acumuladores

https://instagram.com/enerlab.it
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


31198 Messaggi

Inserito il - 23/06/2017 : 14:09:25  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Uso i BBS sempre e solo con l'acceleratore, e anche TUTTI i miei amici, quindi non posso riprogrammare un bel niente visto che il gas bypassa tutte le umpostazioni!!!

Ecco perchè cerco di avere un numero di giri consono alla mia frequenza di pedalata: Avere poi un motore da migliaia di Watt e non usarli come fate voi riprogrammando la centralina mi pare assurdo, è vero che durano molto di più e non scaldano, ma insomma...

Un 350W costa la metà di un 750W, e visto che usate sempre quelle potenze (mi parlate di 12A letti sul wattmetro) direi che avete sbagliato acquisto.
Torna all'inizio della Pagina

wsurfer
Utente Attivo


Veneto


829 Messaggi

Inserito il - 23/06/2017 : 16:16:09  Mostra Profilo Invia a wsurfer un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Barba conosco molto bene la teoria drl rendimrnto ottimale all' 80% dei RPM. Ma mi chiedo se nessunoo ha mai dimostrato con misurazioni che a parita'di tutto il resto un bbs consumi meno con una centralina da 36 rispetto che con una da 48v. Qualcuno puo' provare con misurazioni che un bbs con centralina a 36 volt a 80 RPM consumi meno di un bbs con centralina a 48V sempre a 80 RPM, a parita' di tutte le altre condizioni? Risparmiatemi la teoria, mi riferisco ad una prova sul campo.
Da Elifebike un bbs 350w costa 330 dollari, da 700 W costa 345 dollari.

Non rispondo a messaggi privatl. Per favore fate domande sul forum.

Modificato da - wsurfer in data 24/06/2017 02:03:13
Torna all'inizio della Pagina

Nicobike
Utente Medio


Estero


223 Messaggi

Inserito il - 02/07/2017 : 01:41:32  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Avere un motore che assiste anche a rpm alti permette di avere una buona assistenza anche nelle tratte pianeggianti o in falsopiano anche se la tua MTB ha dei rapporti corti. Se monti una 30 o una 32 anteriore (perché fai molta montagna) quando dovrai fare tratti di collegamento pianeggianti ti troverai spesso a viaggiare a rpm alti e sentire l'assistenza che ti molla appena superi i 90 rpm è veramente seccante. Per questo motivo marche molto blasonate sono passate dall'assistenza fino a 90 rpm all'assistenza fino ai 110/120rpm. Certo, il tutto va a scapito del rendimento massimo, ma il motore viaggia comunque (anche a rpm più bassi) nel range del rendimento ottimale. Questi discorsi sono interessanti e ne abbiamo già parlato parecchio ma fondamentalmente è importante capire che uso si fa della propria bici. Se io viaggio prevalentemente con una 30 o una 32 anteriore e uso in prevalenza rapporti corti anche dietro (dal 26 in su per intenderci) sto parlando di un certo uso della bici, se invece viaggio con una 42 0 44 davanti e uso l'11 0 il 13 dietro sto parlando di tutt'altra cosa.

Modificato da - Nicobike in data 02/07/2017 01:44:56
Torna all'inizio della Pagina

@lby64
Utente Master


Veneto


2090 Messaggi

Inserito il - 02/07/2017 : 12:05:33  Mostra Profilo Invia a @lby64 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ieri ho fatto una verifica usando un rapporto leggero in modo che
il BBS01 staccasse x raggiunto limite di frequenza di rotazione
invece che per raggiunto limite di velocità.
Tra batteria carica e batteria scarica c'è stato uno scarto di velocità
circa del 10% corrispondente quindi ad una riduzione del regime
di rotazione di pari valore (e pure di tensione della batteria).
Quindi i 90/95 rpm sono ovviamente solo a batteria carica e con drop
di tensione limitato.
Usare Stepup su Bafang x ovviare a ciò lo vedo una complicazione.
Penso invece che quando le batterie 10s saranno da cambiare le nuove
le farò fare 11s o 12s con CB al limite di tensione che non comprometta
il funzionamento del display (che non ricordo quant'è).





“L’età della pietra non finì perchè finirono le pietre". Ahmed Zaki Yamani
Torna all'inizio della Pagina

@lby64
Utente Master


Veneto


2090 Messaggi

Inserito il - 02/07/2017 : 17:56:53  Mostra Profilo Invia a @lby64 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Quindi anche i teorici 120 rpm del 48V forse sono in realtà più gestibili di quel che sembra.
Certo che a sto punto una batteria 12s sembra avvicinare molto gli rpm delle versioni 36V e 48V.
Come dice Nicobike il limite degli rpm del BBS01 mi da molto più fastidio in salita
quando si da la classica frullata di pedali breve per superare un pezzo particolarmente
pendente o degli ostacoli/gradoni che sul piano dove comunque la frullata non mi è possibile tenerla.







“L’età della pietra non finì perchè finirono le pietre". Ahmed Zaki Yamani

Modificato da - @lby64 in data 02/07/2017 18:07:24
Torna all'inizio della Pagina

Daiwer
Utente Senior



Campania


1405 Messaggi

Inserito il - 02/07/2017 : 20:15:33  Mostra Profilo Invia a Daiwer un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non ho mai provato il mio 750 a 48v, perché appena arrivato insieme alla centralina da 36v 25A ho eseguito il trapianto e perché avevo solo batterie da 36v, quindi non so all'atto pratico se con la centralina da 48v possa consumare di meno o non. Premetto poi che io parlo solo di un utilizzo off-road con mtb, tipo All-Mountain o Enduro, che è l'utilizzo di cui ho esperienza.
Se la necessità è solo quella di effettuare la frullata per approcciare una salita ripida, o perché dà fastidio lo stacco dell'assistenza oltre i fatidici 90 rpm, e che le potenze utilizzate non superano i 12A, credo proprio che Barba abbia ragione. C'è il BBS 350W 48v che potrebbe essere un ottima scelta.
Insomma, la frullata la puoi mantenere per poco tempo, anche perché sullo sconnesso (ma anche se lo sconnesso non c'è!) può essere controproducente con perdite di aderenza della ruota posteriore ed equilibrio precario, anche in caso delle così dette compressioni (discesa seguita da una salita repentina tipo una "V" o una "U") o in caso di salite che partono subito ripide, dove più che la frullata sarebbe meglio sfruttare l'abbrivio iniziale, secondo me.
Quello che invece riscontro più spesso sui sentieri che frequento è la necessità di riuscire a salire su salite molto dure e con fondi molto sconnessi o sdrucciolevoli, dove la frullata non va fatta, ma invece è necessario riuscire a mantenere equilibrio e trazione con cadenze non eccessive, per evitare di piantarsi o perdere l'equilibrio, con "colpi di gamba" calibrati per riuscire a superare gli ostacoli. È in questi frangenti che apprezzo il Transformer e le sensazioni che restituisce.
Ad esempio stamattina mi sono avventurato su un sentiero in salita particolarmente malridotto (canali scavati dalla pioggia, rocce affioranti, pietrisco, rocce sciolte, gradoni, insomma quasi impraticabile!) e con pendenza veramente dura, intorno al 18-20% costanti... quasi un incubo! Beh, col Transformer a 36v e una cadenza certamente non da frullata, anche se utilizzavo un rapporto molto corto 32avanti e 36 dietro, sono riuscito a salire senza mai abbassare il piede a terra e mi sono divertito tanto. Certo in alcuni punti sono stato al limite, con passaggi che non credevo di riuscire a fare, quasi da moto-trial, ma una volta superati quei terribili 800mt., la soddisfazione è stata tanta e il motorello era ancora appena tiepido. Mi sono meravigliato positivamente perché ero un po' stanco ed avevo le gambe ancora doloranti dall'escursione di sabato, che mi ha portato a 1764mt. sul livello del mare su una distanza totale di circa 50Km (sempre in off-road), quindi su quella salita terribilis non avevo moltissima gamba ed ho dovuto utilizzare l'assistenza fino a 15-18A, col timore di alleggerire troppo l'anteriore e dovermi fermare e procedere a spinta. Invece no... sono andato su tipo stambecco e senza frullare.
Non so se sarei riuscito a farlo con un 48v, soprattutto per una questione di equilibrio e dosaggio della potenza sul posteriore.
In realtà non sono avvezzo alla frullata e non lo ero neppure quando ero allenato e facevo XC, anche se riuscivo a mantenere cadenze molto agili, quindi non riesco a capirne la necessità, sono più attento all'equilibrio ed alla trazione, così il Transformer per me è il massimo e continua a darmi molte soddisfazioni, aggiungendo che preferisco una configurazione da 36v anche perché così posso evitare di portarmi dietro 5-6 kg di una batteria da 48v capiente, ciò in quanto non vorrei avere una bici eccessivamente pesante da guidare in discesa, che è l'altra mia passione .
Ciò non toglie che anche altri stili di guida in salita possano essere parimenti efficaci, magari anche per le diverse caratteristiche muscolari e di conformazione fisica dei biker che li utilizzano, o per la particolarità del telaio utilizzato e le sue geometrie, quindi quello che vale per me potrebbe non valere per altri ed il 750 a 48v potrebbe benissimo rispondere meglio alle loro abitudini e tecniche di guida.
Ciò per la semplice ragione che quello che vale per qualcuno, potrebbe non essere corretto per gli altri, né pretendo di essere portatore di una qualsiasi verità assoluta!
Quindi io non generalizzerei, né talebanizzerei le diverse filosofie di utilizzo dei BBS e loro tuning, semmai e prima di effettuare una qualsiasi scelta valuterei vari fattori, quali: l'utilizzo della bipa ed il tipo di percorsi che si vorrà affrontare (city, tracking, gravel, all-mountain, enduro ecc...); la trasmissione ed i rapporti che si utilizzerebbero più frequentemente; il peso della bici e le sue geometrie; il peso del biker, la sua preparazione atletica, lo stile di pedalata e le preferenze di guida, ecc...


P.S.: forse mi sono lasciato trascinare ed ho scritto troppo, sorry

MONDRAKER LEVEL R - Motore Bosch 4gen - Batteria Bosch 625 Wh
E-MTB ON ONE DeeDar 27.5 - BBS02B (transformer) 750w 36v - Batteria 17Ah
E-Bike Tracking - Specialized Rock Hopper BBS01B 350W 36v - batteria sottosella 13Ah
E-MTB B1 KillerBee Team - Nome in codice ::LAZZARO 2.0:: BBS01 250W 36V 18A + Yoku ePro 36V 13Ah (RUBATA)
CUBE STEREO HYBRID 160 ACTION TEAM (VENDUTA)

Modificato da - Daiwer in data 02/07/2017 20:22:37
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


9008 Messaggi

Inserito il - 02/07/2017 : 20:37:10  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Se avessi un bbs non resisterei a fare la sperimentazione che a suo tempo fece alcedo
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=58742
Torna all'inizio della Pagina

@lby64
Utente Master


Veneto


2090 Messaggi

Inserito il - 02/07/2017 : 21:27:47  Mostra Profilo Invia a @lby64 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
andrea 104KG ha scritto:

Se avessi un bbs non resisterei a fare la sperimentazione che a suo tempo fece alcedo
http://www.jobike.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=58742


Non so se ho capito bene.
Hanno alimentato il motore del Bafang con una centralina esterna?
Cioè centralina pas display qualsiasi e del Bafang resta il corpo motore
senza elettronica e la parte meccanica?
Buono a sapersi se dovessi friggere una centralina una prova la farei!




“L’età della pietra non finì perchè finirono le pietre". Ahmed Zaki Yamani
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


9008 Messaggi

Inserito il - 02/07/2017 : 23:21:01  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Già e il bello è che diceva che va meglio... per quello non resisterei...
Torna all'inizio della Pagina

SHILAH
Utente Senior




1593 Messaggi

Inserito il - 03/07/2017 : 06:25:12  Mostra Profilo Invia a SHILAH un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nel novembre 2013 non era possibile programmare il bbs. In febbraio 2014 Alcedo mise un integrato detto "Power optimizer" che sistemava in parte alcuni problemi e io sono stato fra i primi a comperare quel motore. Successivamente il motore è stato penetrato per cui adesso non penso che una centralina esterna sia migliore di quella interna.
Poi la tecnica ha portato ad un progresso notevole degli organi di trasmissione per cui dalla 42 imbutita attualmente sono passato ad una 30 davanti con ragno con rapporti più adatti al mio uso. Però non frullo mai. Con il bbs non serve una mazza perchè lo sforzo in più è tutto tuo e il motore non ti aiuta se sforzi di più; quoto decisamente Daiwer.
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


9008 Messaggi

Inserito il - 03/07/2017 : 08:07:12  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Curiosità : la centralina interna è torque simulatio o normale?
Torna all'inizio della Pagina

Daiwer
Utente Senior



Campania


1405 Messaggi

Inserito il - 03/07/2017 : 08:21:51  Mostra Profilo Invia a Daiwer un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Niente torque simulation, PAS integrato sull'albero delle pedivelle dietro alla ruota libera.

MONDRAKER LEVEL R - Motore Bosch 4gen - Batteria Bosch 625 Wh
E-MTB ON ONE DeeDar 27.5 - BBS02B (transformer) 750w 36v - Batteria 17Ah
E-Bike Tracking - Specialized Rock Hopper BBS01B 350W 36v - batteria sottosella 13Ah
E-MTB B1 KillerBee Team - Nome in codice ::LAZZARO 2.0:: BBS01 250W 36V 18A + Yoku ePro 36V 13Ah (RUBATA)
CUBE STEREO HYBRID 160 ACTION TEAM (VENDUTA)
Torna all'inizio della Pagina

@lby64
Utente Master


Veneto


2090 Messaggi

Inserito il - 03/07/2017 : 08:34:22  Mostra Profilo Invia a @lby64 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
SHILAH ha scritto:

Nel Però non frullo mai. Con il bbs non serve una mazza perchè lo sforzo in più è tutto tuo e il motore non ti aiuta se sforzi di più; quoto decisamente Daiwer.


Esatto, e per questo i 95 rpm (a batteria pienamente carica) per il mio modo
di arrampicarmi sui muri dei colli non sono sufficenti...
Tenete conto che uso BBS01 da 250W.
A proposito fatto ieri il muro del diavolo località Pianora in gran parte in cemento con
punte del 30% (110 kg in totale). Alla fine il motore era appena tiepido.
Un vero mulo!





“L’età della pietra non finì perchè finirono le pietre". Ahmed Zaki Yamani
Torna all'inizio della Pagina

blindo7
Utente Master



Lazio


3662 Messaggi

Inserito il - 03/07/2017 : 11:30:17  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di blindo7 Invia a blindo7 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quoto daiwer per quanto riguarda le esigenze individuali,
io ce l'ho su una semi stradale,e per la mia incolumità ho l'esigenza di fare qualche a velocità da 48V tiene tranquillo con la 46t,
poi quando si riallarga la strada vado più tranquillo sui 30-40
arrivato in pineta o sul lungomare pedalo a motore spento finche ne ho voglia o forza
per questo motivo con il 350w non sarei soddisfatto
se facessi fuoristrada apprezzerei più le coroncine e cercherei il massimo della leggerezza,
comunque con un picco di quasi 1400w si sale anche con la 46tcerto non a 5km/h!
il fatto della velocità del 46t11 che teoricamente il motore non può raggiungere per scarsa potenza,
è un falso problema perche c'è l'11,15,20 ecc fino al 36
(comunque ripeto che è delicato il 750W anche se B,bruciato e in attesa del controller nuovo,
guasto strano parcheggiata funzionante,ripresa la domenica e niente assistenza)

revisión de acumuladores

https://instagram.com/enerlab.it
Torna all'inizio della Pagina

blindo7
Utente Master



Lazio


3662 Messaggi

Inserito il - 03/07/2017 : 11:42:16  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di blindo7 Invia a blindo7 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@Andrea l'ho provato con una centralina semplice sensorless a tavolino,ma è rumorosa,
tanto era smontato e solo per vedere se avesse problemi agli avvolgimenti,
poi ho desistito perchè ha colori strani sugli hall,quindi cè da perderci tempo per montare la sine wave sensored,
poi si ricomincia con componenti in vista,fascette,insomma si perde la pulizia dell'istallazione confronto all'originale

revisión de acumuladores

https://instagram.com/enerlab.it
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


31198 Messaggi

Inserito il - 03/07/2017 : 11:45:53  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La centralina dei BBS è una "Sine Wave" e dopo che è stato possibile riprogrammarla non ha dato più problemi con il pas, con l'acceleratore invece andava benissimo anche prima!!!

Credo perciò che una centralina esterna adesso come adesso sia inutile, oltretutto non potrebbe funzionare con il pas a quattro cavi presente sul BBS.
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


9008 Messaggi

Inserito il - 03/07/2017 : 22:42:44  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io proverei ugualmente, vuoi mettere i vantaggi di una torque simulation? Infatti è un pò che sto pensando di metterla sul tsdz2, speriamo prima o poi di riuscire a farlo (più che altro trovare il tempo... e la voglia di aprire tutto )
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


31198 Messaggi

Inserito il - 04/07/2017 : 02:10:49  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Se la provi con l'acceleratore il fatto che sia "torque simulation" non serve a niente, se invece intendi usarla con il pas ricordati che quello del BBS non è compatibile con le centraline che si trovano in giro...

Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


31198 Messaggi

Inserito il - 04/07/2017 : 08:40:51  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La stessa cosa vale per il TSDZ2, il torsimetro che è al suo interno non è in grado di pilotare una comune centralina, per collegare un torsimetro ad una centralina
standard come vorresti fare tu occorre un interfaccia, altrimenti non accade niente.

Ma poi scusami, se il TSDZ2 ha il sensore di sforzo perchè vuoi montarci una centralina che lo simula???
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


9008 Messaggi

Inserito il - 04/07/2017 : 09:30:13  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
No. Io voglio fare un sistema multi centralina. Togliere l'alimentazione alla centralina interna e alimentarne un'altra che gestisca un pas e un accelleratore. A seconda di quale centralina alimento otterrei caratteristiche diverse. Ovviamente per ora tutto teorico
Torna all'inizio della Pagina

Barba 49
Utente Master



Toscana


31198 Messaggi

Inserito il - 04/07/2017 : 10:23:48  Mostra Profilo Invia a Barba 49 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Capisco benissimo, ma dove cavolo metti il pas visto che quello interno al BBS è inutilizzabile con una centralina esterna?

Lo stesso vale per il TSDZ2, se metti una centralina esterna poi la devi utilizzare solo con l'acceleratore, il torsimetro rimarrà inutilizzato!!!


Tanto vale montare l'acceleratore al BBS e cercare il modo di applicarlo anche al TSDZ2, tanto con il gas il tipo di centralina utilizzata è assolutamente ininfluente...
Torna all'inizio della Pagina

andrea 104KG
Utente Master


Marche


9008 Messaggi

Inserito il - 04/07/2017 : 14:41:35  Mostra Profilo Invia a andrea 104KG un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Purtroppo mettere l'accelleratore al tsdz2 mi pare difficile. Per quello volevo mettere 2 centraline
Torna all'inizio della Pagina

blindo7
Utente Master



Lazio


3662 Messaggi

Inserito il - 04/07/2017 : 15:26:54  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di blindo7 Invia a blindo7 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
potresti provare a misurare cosa c'è sul sensore di sforzo quando pisti i pedali,con un po di fortuna è un segnale che sale in tensione gradualmente o in vari step,
il problema è che sono quattro fili
simulando la pressione deve avviarsi

revisión de acumuladores

https://instagram.com/enerlab.it
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,66 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.