Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility

Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Album Fotografico | Download | Links | FAQ |Ricerca Avanzata | le biciclette provate da noi ] mago job
Ultime novità: * è cambiata la denominazione del forum, leggere qui le motivazioni

* per evitare lo spam, l'iscrizione attende l'approvazione degli Amministratori, un po' di pazienza per favore

attenzione che la mail automatica di conferma iscrizione non sempre funziona, provare ad accedere lo stesso o scrivere in amministrazione

* per comunicazioni scrivere a postmaster@jobike.it o contattare uno degli amministratori (elle, job, pixbuster)

* registro bici rubate

* qui tutti i modelli testati da noi a confronto

Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Discussioni
 PEDELECafè
 L'arca di Noè, ora di Ibla! (Parte seconda)
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 84

claudio02
Utente Master




7031 Messaggi

Inserito il - 12/12/2019 : 08:53:23  Mostra Profilo Invia a claudio02 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
io voglio che torni ibla e anche n/a

Una persona pessimista fa si di creare delle energie che andranno nella direzione delle sue paure piu profonde, fino alla loro realizzazione. Il pessimismo sincronizza anche i semafori.
Torna all'inizio della Pagina

leonardix
Utente Master



Lazio


4778 Messaggi

Inserito il - 13/12/2019 : 13:23:52  Mostra Profilo Invia a leonardix un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ibla non dico nulla, specialmente quando si arriva al cinghiale bianco appaio raramente lo sai, ma il posto dell'arca, e non solo, è questo...

Buona giornata!

www.leonardix.altervista.org - pagina FB
Torna all'inizio della Pagina

Dasti
Utente Master



Liguria


20934 Messaggi

Inserito il - 14/12/2019 : 14:59:28  Mostra Profilo Invia a Dasti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie.

Road Bike 28" Olmo Supergentleman.
Road Bike 28" Olmo "recycled".
Road Bike 28" aluminium Ks Cycling (in fase di elettrificazione con Cute Q-100).
City Bike aluminium 28" MBM Voyager, Cute Q-100, LiPoly 8s 4P 28.8V 20Ah, G.T.Power Analyzer.
Classic Bike 28" WEG Classic, Cute Q-128SX.
MTB full suspension aluminium 26" Sobim Diamond , Cyclone, LiFePO4 Yesa 24V 20Ah (dal 03/10/2007), Watt's up.
Folding Bike aluminium 20" Dahon Vitesse D7, Cyclone, LiFePO4 Jimmy Wu 24V 15Ah.
Folding Bike aluminium 20" Diamond Minivelo.
Folding Bike 16" Dahon Dream-HT660, Cyclone.
Tai nasha no karosha (Live Long And Prosper, Lunga Vita e Prosperità)

Torna all'inizio della Pagina

claudio02
Utente Master




7031 Messaggi

Inserito il - 15/12/2019 : 09:10:26  Mostra Profilo Invia a claudio02 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


Immagine:

503,67 KB

Una persona pessimista fa si di creare delle energie che andranno nella direzione delle sue paure piu profonde, fino alla loro realizzazione. Il pessimismo sincronizza anche i semafori.
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 15/12/2019 : 19:33:54  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
claudio02:
io voglio che torni ibla e anche n/a



Ahahah! Ehm... Claudio...C'è da morire!


Leonardix:
Ibla non dico nulla, specialmente quando si arriva al cinghiale bianco  appaio raramente lo sai, ma il posto dell'arca,

 
Carissimo Lèon!

Ad entrambi  per la vostra premurosa presenza va il mio
doveroso grazie.Tant'è che dopo alcuni momenti di
riflessioni varie, improvvisamente viro e torno indietro. 
Con grande disagio dei miei poveri animali!



Anzi, a proposito di disagi, mi è sorto all'improvviso un dubbio...
Mettiamo il caso che durante la navigazione si verificasse
qualche falla allo scafo dell'arca



o qualsiasi altro problema che comportasse il rischio di farci annegare



e la necessità quindi di raggiungere terra al più presto:
come mi devo comportare?
Voi direte:"Scusa ma, come comandante di un natante dovresti saperlo, eh!"

In verità lo sapevo, conoscendo e attenendomi a certi
trattati internazionali dal contenuto inequivocabile che
però di recente è stato interpretato da esperti in materia
in modo diverso da come l'avevo inteso io!
Del resto io che ne posso sapere del vero significato di
una legge nascosto dietro quello apparente.
Ci vuole una competenza che me miserrima non ho!
Però sono brava coi rebus!

Insomma, per farla breve, se non posso più raggiungere
la costa più vicina per salvare i miei cari animali ma...
lo stato di cui batte bandiera la nave, mi sorge spontanea
la domanda: ma, l'arca... che bandiera batte?!
E non riesco nemmeno a contattare quel dannato Noè che si
è dato alla pazza gioia in giro per il mondo da quando mi
ha mollato l'arca, ché avrei voluto chiedergli:
"Senti Noè,
ma quando Dio ti chiamò in disparte e  con fare circospetto
ti mormorò all'orecchio di costruire un'arca per salvarti
dal diluvio insieme agli animali, per caso non ti ha
dato indicazioni anche su quale bandiera issare e
magari tu,considerata l'età, te lo sei scordato?"

Ma nooo... che dico? Può essere mai che Dio potesse 
concepire anche solo l'idea di una bandiera?!
Però.. ora che ci penso... L'arca non fu costruita in
quella vasta regione compresa fra il Tigri e lEufrate
che si chiamava Mesopotamia?
Cavolo!
Ma allora quei certi ambienti qualche dritta buona me
l'hanno pur data tutto sommato!
Quindi, ai fini del giusto approdo, farebbe fede
il luogo di costruzione? O no?!
Comunque sia, diamo per buono il "made in Mesopotamia"
che oggi fra l'altro definirlo un posto tranquillo
sarebbe un eufemismo da interpretare come quel trattato
di cui sopra... al contrario! 
E quindi è lì che dovrei condurre l'arca in caso di pericolo?
In Mesopotamia?Ma stiamo scherzando?!
A rischio di fare morire tutti i miei tesorucci?!
Niente!
Ho deciso!
Se non mi fanno approdare sulla costa più vicina invierò
a chi "di competenza", il corvo con un messaggio:
"Fatemi entrare subito altrimenti contatto Chi di competenza
e cioé Colui al quale soltanto compete e appartiene la costa
su cui state appollaiati come avvoltoi
e vi faccio scatenare un diluvio ad hoc che le vostre
testoline non possono nemmeno solo immaginare!
E scordatevi che vi faccia salire sull'arca!!!"

IHIHIH! Sono diabolica!

Ehm...Dite che Dio non approverebbe considerandolo un atto
di ritorsione e invierebbe invece una colomba bianca
come segno di pace?
Veramente, per quel che mi dissero in quei certi ambienti,
una colomba in effetti partì dall'arca...
Ma solo dopo la fine del diluvio! 
Cavolo se me lo ricordo!
Vabbeh... Male che vada li porto di nuovo qui dove mai
alcuna minaccia fu da loro percepita.














“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 15/12/2019 : 19:35:36  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

prudente
Utente Medio



242 Messaggi

Inserito il - 16/12/2019 : 04:04:10  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ibla ha scritto:


...trattati internazionali dal contenuto inequivocabile che
però di recente è stato interpretato da esperti in materia
in modo diverso

Esperti in materia non si direbbe. Diciamo che per quella decisione hanno letto solo una schedina e poi l'hanno pure copiata male... speriamo almeno nella buona fede.
Parole chiave per approfondire:
"Lampedusa Convenzione di Amburgo Matteo Villa"

Villa poi mi fa pensare che anche la tua canzone merita un approfondimento (approfondimento o elevazione come direbbero gli adepti dell'occulto, Elevati dalle dottrine di Gurdjieff).
Insomma c'era un altro Villa (Claudio) che cantava l'eroica solitudine dello stesso "minatore bruno" citato dal tuo Battiato.
Nel testo di "Miniera", canzone scritta da Bixio Cherubini (il cui nome Bixio era un luminoso omaggio al noto massone risorgimentale) si cantava appunto di un minatore bruno che sacrificava la propria vita, romanticamente solitaria, per salvare quelle dei padri di famiglia che in troppi avrebbero pianto.
La canzone di Battiato sembra evocarne il ritorno dall'aldilà, in omaggio a quelle dottrine dell'occulto che fanno anche "l'aria delle cose irreale" per chi si trova come quel "Sea-gull magique" (in francese perchè "nel giorno della fine non servirà l'inglese") against the sea.
Insomma vedi tu se assieme al cinghiale bianco non hai imbarcato pure il gabbiano magico.
Nel frattempo le sardine si sono riunite nel palazzo illuminato dall'elemonisiere del Papa. Un porto sicuro.

Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 20/12/2019 : 09:24:16  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Intanto che imbarchiamo le provviste



che qualcuno ha prosciugato e intanto
che tentiamo di far risalire
il solito cocciuto...




.....
Sì, prudente, l'ho imbarcato.
Li imbarco tutti gli animali e
tutti sono magici.
Per scoprirla, la loro magia,
basta anche un'alba, un giardino e
una tazza di caffè fumante tra le mani.
Scendi qualche gradino
e la magia avviene, ci sei dentro e
la respiri nell'aria cristallina e fredda
che scuote in un brivido di piacere
l'anima ancora sonnolenta;
la scopri con gli occhi ancora appannati
dal sogno che nella visione sfocata
della brina sui fili d'erba, vedono brillare
stelle dimenticate dalla notte forse
nella fretta improvvisa
di raggiungere l'altra parte del mondo;
la senti nel silenzio fatto di suoni ancestrali,
dove il tintinnio di ciottoli agitati
tra le mani di un bimbo,
è il cinguettio frenetico
dello scricciolo sempre in ritardo
sulla sua tabella di... volo.
E crash, crash nel rimestio convulso
di foglie secche, è il saltellante
merlo che sempre mi fa ridere
in silenzio;
e struc, struc dentro un cespuglio,
è il piccolo apodemus cui il vento
regala ancora i frutti di un grande
noce.
E d'un tratto il pioppo si anima di
uno sbatter d'ali di mille storni che
si affollano sui suoi rami mentre
lo sfregolio delle sue foglie di carta
velina si fonde col mormorio
di voci sommesse e misteriose
come il coro
"Sui fiumi di Babilonia"...
E va il pensiero... libero dalle
trame di una ragnatela che l"uomo
continua a tessere per poi cadere
nel suo stesso inganno.

Per quanto straordinaria possa essere
la bellezza della natura,
se l'uomo la rendesse muta,
essa sarebbe come uno spartito
in cui egli potrebbe leggere una
stupenda melodia ma della quale
mai scoprirà la grande magia nell'ascoltarla.
Una magia che solo la presenza degli animali sa creare.


P.S.:
Le sardine devono poter nuotare
libere.
Se si lasciano inscatolare,
perderanno la loro identità
e
la loro ragion d'essere.

P.P.S.:
Un articolo interessante per chi ama leggere... le favole della vita e
capirne la morale:

https://www.antiwarsongs.org/canzone.php?lang=it&id=8800




“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 20/12/2019 : 09:26:32  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie, prudente.


“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

leonardix
Utente Master



Lazio


4778 Messaggi

Inserito il - 20/12/2019 : 10:07:43  Mostra Profilo Invia a leonardix un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ben ritrovata Ibla!

dicevi Mesopotamia? Partiamo?

Il balletto del buon Francuzzo in questo video ha un che di speciale

www.leonardix.altervista.org - pagina FB
Torna all'inizio della Pagina

Dasti
Utente Master



Liguria


20934 Messaggi

Inserito il - 21/12/2019 : 01:44:30  Mostra Profilo Invia a Dasti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Road Bike 28" Olmo Supergentleman.
Road Bike 28" Olmo "recycled".
Road Bike 28" aluminium Ks Cycling (in fase di elettrificazione con Cute Q-100).
City Bike aluminium 28" MBM Voyager, Cute Q-100, LiPoly 8s 4P 28.8V 20Ah, G.T.Power Analyzer.
Classic Bike 28" WEG Classic, Cute Q-128SX.
MTB full suspension aluminium 26" Sobim Diamond , Cyclone, LiFePO4 Yesa 24V 20Ah (dal 03/10/2007), Watt's up.
Folding Bike aluminium 20" Dahon Vitesse D7, Cyclone, LiFePO4 Jimmy Wu 24V 15Ah.
Folding Bike aluminium 20" Diamond Minivelo.
Folding Bike 16" Dahon Dream-HT660, Cyclone.
Tai nasha no karosha (Live Long And Prosper, Lunga Vita e Prosperità)

Torna all'inizio della Pagina

prudente
Utente Medio



242 Messaggi

Inserito il - 21/12/2019 : 03:50:23  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ibla ha scritto:


P.S.:
Le sardine devono poter nuotare
libere.
Se si lasciano inscatolare,
perderanno la loro identità
e
la loro ragion d'essere.

Gli animali li hai imbarcati tutti. Ci sarà pure l'ornitorinco e ti ha avrà raccontato come è difficile classificare certi esemplari.
Il nome serve ad indicare una cosa, una persona, un fenomeno, una sostanza. Chiamare la sostanza con un nome diverso... non cambia la sostanza.
Ecco, quelle che si sono ludicamente battezzate sardine non hanno sostanza ittica ma di una folla stretta proprio come quei pesci in una scatola. Il nome è puramente ludico e circostanziale. Ma, in sostanza, manifestano il desiderio di stringersi numerosi contro un leader politico molto abile nella comunicazione anche con parole (o parolacce), toni e citazioni ...non sempre in sintonia con i valori repubblicani della Costituzione.
Data la sostanza, al di là del gioco dei nomi, verranno classificati alla voce movimenti politici e saranno soggetti alle solite dinamiche che caratterizzano la politica, incluse le eventuali evoluzioni elettorali più o meno direttamente partitiche. Poi chiamale scatole o reti da pesca. Resta la sostanza di un movimento che fa politica e sarebbe strano che alle elezioni andasse al mare anzichè indicare dei candidati.
Il fatto che i vertici/organizzatori del movimento politico siano andati a mettersi sotto il riflettore acceso dall'elemosiniere del Papa, è un fatto politico indicativo. Non è una scatola. E' una scelta. (Che tra parentesi non mi spiace affatto: quel posto prima che quel prete lo illuminasse era scandalosamente ignorato dalla politica).



Torna all'inizio della Pagina

prudente
Utente Medio



242 Messaggi

Inserito il - 22/12/2019 : 00:42:15  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
leonardix ha scritto:

..
Il balletto del buon Francuzzo in questo video ha un che di speciale

Intenditore...
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 22/12/2019 : 20:57:56  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sono tornati tutti dalla festa
di compleanno e ora mi tocca
fare di nuovo l'appello!
Ci vuole tempo..
Intanto ha risposto anche lui:
"Presente!!"



“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).

Modificato da - Ibla in data 22/12/2019 20:59:27
Torna all'inizio della Pagina

claudio02
Utente Master




7031 Messaggi

Inserito il - 23/12/2019 : 19:54:28  Mostra Profilo Invia a claudio02 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ibla ha scritto:

Sono tornati tutti dalla festa
di compleanno e ora mi tocca
fare di nuovo l'appello!
Ci vuole tempo..
Intanto ha risposto anche lui:
"Presente!!"





Immagine:

1672,12 KB

Una persona pessimista fa si di creare delle energie che andranno nella direzione delle sue paure piu profonde, fino alla loro realizzazione. Il pessimismo sincronizza anche i semafori.
Torna all'inizio della Pagina

Sergiom2
Utente Senior


Campania


1987 Messaggi

Inserito il - 23/12/2019 : 20:38:59  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Le scimmie sono simpaticissime fino a quando non ti svuotano il portafogli.
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 24/12/2019 : 02:38:26  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sergiom2:
Le scimmie sono simpaticissime
fino a quando non ti svuotano il portafogli.


Direi, abili soprattutto
a riconoscere lo scimmione
a cui poterlo svuotare.


“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 24/12/2019 : 02:45:19  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

prudente
Utente Medio



242 Messaggi

Inserito il - 26/12/2019 : 03:28:48  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 31/12/2019 : 00:32:44  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
"Patetica"...
Dal greco Pàthos: sentimento.
Passione intensa, propria dell'antica tragedia greca.
Tutto ciò che elìce grandi sentimenti.
Come la "Patetica" di Cajkovskij.
Ce la racconta splendidamente Ezio Bosso qui:

https://www.raiplay.it/video/2019/12/che-storia--la-musica-Ezio-Bosso-Cajkovskij-4a49bbfc-6846-4403-85f6-ba39831fa470.html

Dice Ezio Bosso:
"Ascoltate Cajkovskij ad alto volume: l'arte e la bellezza sono contagiose"

Spalanchiamole allora le nostre
finestre perché si diffonda
in tutto il mondo questo contagio
di arte e bellezza
come antidoto contro i veleni
che paralizzano la mente.

Si aprano le danze all'alba del
nuovo anno e che siano roteanti come
un walzer viennese o come un kathakali indiano,
non importa "la stanza" in cui
"gira tutt’intorno mentre si danza"
ma il sentire comune in quel
"girare sulle spine dorsali".









“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 31/12/2019 : 01:23:22  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un... fruttuoso 2020 a tutti.



“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

claudio02
Utente Master




7031 Messaggi

Inserito il - 31/12/2019 : 16:19:03  Mostra Profilo Invia a claudio02 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ibla ha scritto:

Un... fruttosio 2020 a tutti.







Immagine:

16,92 KB

Una persona pessimista fa si di creare delle energie che andranno nella direzione delle sue paure piu profonde, fino alla loro realizzazione. Il pessimismo sincronizza anche i semafori.
Torna all'inizio della Pagina

job
Amministratore

fondatore



Friuli-Venezia Giulia


7128 Messaggi

Inserito il - 31/12/2019 : 18:18:01  Mostra Profilo Invia a job un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ibla ha scritto:

Un... fruttuoso 2020 a tutti.





Bellissimo !

Tantissimi Auguri a Tutta l'Arca e alla sua Noè !

"carrarmatino" Flyer T4 30/9/2006 (22/5/2011 sostituito motore)
"lancillotto" Brompton P6R + nano motor 14/12/2007
"piccola peste" Dahon Speed Pro TT 14/10/2008
"frankenstein" Trek liquid 25 + kit ezee 21/11/2008 dismessa il 28/02/2010
"jobbent" Tw-bents Adventure Plus 08/05/2009 elettrificata con ezee 350W dal 28/02/2010
"the tractor" surly pugsley 27/08/2009 + Cyclone 500 13/11/2009
"the lift" haybike eq xduro fs 12/10/2011
"bumblebee" NCM Milano 24/07/2019
"steamroller blues" NCM Aspen 19/12/2019
Torna all'inizio della Pagina

Dasti
Utente Master



Liguria


20934 Messaggi

Inserito il - 01/01/2020 : 13:10:43  Mostra Profilo Invia a Dasti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Auguri a tutti gli animali dell Arca!

Road Bike 28" Olmo Supergentleman.
Road Bike 28" Olmo "recycled".
Road Bike 28" aluminium Ks Cycling (in fase di elettrificazione con Cute Q-100).
City Bike aluminium 28" MBM Voyager, Cute Q-100, LiPoly 8s 4P 28.8V 20Ah, G.T.Power Analyzer.
Classic Bike 28" WEG Classic, Cute Q-128SX.
MTB full suspension aluminium 26" Sobim Diamond , Cyclone, LiFePO4 Yesa 24V 20Ah (dal 03/10/2007), Watt's up.
Folding Bike aluminium 20" Dahon Vitesse D7, Cyclone, LiFePO4 Jimmy Wu 24V 15Ah.
Folding Bike aluminium 20" Diamond Minivelo.
Folding Bike 16" Dahon Dream-HT660, Cyclone.
Tai nasha no karosha (Live Long And Prosper, Lunga Vita e Prosperità)

Torna all'inizio della Pagina

prudente
Utente Medio



242 Messaggi

Inserito il - 03/01/2020 : 03:34:40  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
"Per ampliare l’orizzonte delle nostre riflessioni" il presidente Mattarella ha iniziato gli auguri con una foto tipo questa (non ho trovato proprio quella di Julie Payette).

"Con un invito: proviamo a guardare l’Italia dal di fuori, allargando lo sguardo oltre il consueto".

Allora mi è tornato in mente un monologo di Gipi Pacinotti in cui cita l'astrofisico dell'università Tor Vergata, Amedeo Balbi, divulgatore scientifico, suo amico.
In sintesi: l'universo dovrebbe avere all'incirca 14 miliardi di anni e in questo tempo sul pianeta Terra è successo di tutto, come l'estinzione dei dinosauri che pure avevano dominato il pianeta per 160 milioni di anni. L'umanità invece ha appena 200 mila anni.
Sono prospettive spazio/temporali che rimpiccioliscono tutte le nostre presunzioni, astrologiche, esoteriche, religiose, ma forse anche diverse certezze scientifiche.

Rimpicciolisce anche il calendario. Con questo nostro 2020, ad esempio, contiamo appena l' 1% della storia dell'umanità, che sarebbe addirittura un settantamillesimo della storia dell'universo.
Cioè prendi un'enciclopedia di 70 volumi, con mille pagine ciascuno, e trovi la storia dell'intera umanità solo nell'ultimo volume (e gli ultimi duemila anni iscritti appena nelle righe finali).

Ma poi ho pensato anche a Chernobyl ed è rimpicciolita anche quella tragedia. Una Natura maiuscola e rigogliosa con una sorprendente biodiversità floro-faunistica si è ripresa il suo spazio quasi indifferente ai disastri dell'uomo, pressochè l'unica vittima di sè stesso. Dicono che nel loro breve arco di vita molti animali non abbiano il tempo di ammalarsi a causa della radioattività. Così quelli mangiano tranquilli, si accoppiano con soddisfazione e proliferano.

Nel frattempo l'Universo Mondo (o il Creato) continua a girare secondo la sua enigmatica Natura (o secondo lo Spirito divino imposto dal Creatore), ma in ogni caso indifferente tanto agli asteroidi che causarono l'estinzione dei dinosauri, quanto all'egocentrismo suicida dell'uomo.

Propositi per il nuovo anno: proviamo a guardare l’Italia (ma anche tutto il resto) dal di fuori, allargando lo sguardo oltre il consueto, anche per interpretare il senso di certe dinamiche, o almeno tentare di capire come gira la Natura, Pachamama (o come altrimenti la vogliamo chiamare noi gente del libro) per non finire in contromano.



Modificato da - prudente in data 03/01/2020 03:42:09
Torna all'inizio della Pagina

claudio02
Utente Master




7031 Messaggi

Inserito il - 04/01/2020 : 07:43:14  Mostra Profilo Invia a claudio02 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
claudio02 ha scritto:

io voglio che torni ibla e anche n/a

Una persona pessimista fa si di creare delle energie che andranno nella direzione delle sue paure piu profonde, fino alla loro realizzazione. Il pessimismo sincronizza anche i semafori.
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 10/01/2020 : 06:10:58  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Job:
Tantissimi Auguri a Tutta l'Arca e alla sua Noè !



Grazie Job. Auguri anche per
Mr. Jones, Indio, 118, Sole e Lea!


Dasti:
Auguri a tutti gli animali dell Arca!



Gli animali ringraziano e ricambiano!



Claudio02:
io voglio che torni... anche n/a


Ah, ma allora ti sei fissato con n/a!
Tranquillo che "Sua Altezza" non torna.
Noblesse oblige...
Che bellezza che non possa replicare
per avere sempre l'ultima parola!


“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 10/01/2020 : 06:30:45  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
prudente:
"Per ampliare l’orizzonte delle nostre riflessioni" il presidente Mattarella ha iniziato gli auguri con una foto tipo questa (non ho trovato proprio quella di Julie Payette).

"Con un invito: proviamo a guardare l’Italia dal di fuori, allargando lo sguardo oltre il consueto".

Allora mi è tornato in mente un monologo di Gipi Pacinotti in cui cita l'astrofisico dell'università Tor Vergata, Amedeo Balbi, divulgatore scientifico, suo amico.
In sintesi: l'universo dovrebbe avere all'incirca 14 miliardi di anni e in questo tempo sul pianeta Terra è successo di tutto, come l'estinzione dei dinosauri che pure avevano dominato il pianeta per 160 milioni di anni. L'umanità invece ha appena 200 mila anni.
Sono prospettive spazio/temporali che rimpiccioliscono tutte le nostre presunzioni, astrologiche, esoteriche, religiose, ma forse anche diverse certezze scientifiche.

Rimpicciolisce anche il calendario. Con questo nostro 2020, ad esempio, contiamo appena l' 1% della storia dell'umanità, che sarebbe addirittura un settantamillesimo della storia dell'universo.
Cioè prendi un'enciclopedia di 70 volumi, con mille pagine ciascuno, e trovi la storia dell'intera umanità solo nell'ultimo volume (e gli ultimi duemila anni iscritti appena nelle righe finali).

Ma poi ho pensato anche a Chernobyl ed è rimpicciolita anche quella tragedia. Una Natura maiuscola e rigogliosa con una sorprendente biodiversità floro-faunistica si è ripresa il suo spazio quasi indifferente ai disastri dell'uomo, pressoché l'unica vittima di se stesso. Dicono che nel loro breve arco di vita molti animali non abbiano il tempo di ammalarsi a causa della radioattività. Così quelli mangiano tranquilli, si accoppiano con soddisfazione e proliferano.

Nel frattempo l'Universo Mondo (o il Creato) continua a girare secondo la sua enigmatica Natura (o secondo lo Spirito divino imposto dal Creatore), ma in ogni caso indifferente tanto agli asteroidi che causarono l'estinzione dei dinosauri, quanto all'egocentrismo suicida dell'uomo.

Propositi per il nuovo anno: proviamo a guardare l’Italia (ma anche tutto il resto) dal di fuori, allargando lo sguardo oltre il consueto, anche per interpretare il senso di certe dinamiche, o almeno tentare di capire come gira la Natura, Pachamama (o come altrimenti la vogliamo chiamare noi gente del libro) per non finire in contromano


Ma perché, in contromano non ci siamo già?
Sai cosa mi è saltato subito agli occhi di quella
foto, prudente?
Fra l'altro ne ho pubblicate alcune simili qui, tempo fa,
magari della Cristoforetti, di cui anzi se non me lo
scordo, allegherò alla fine un link relativo a tutta una
serie di foto scattate da lei nello Spazio che trovo
bellissime.
Rivolgento stavolta invece uno sguardo più attento o forse
solo con uno stato d'animo diverso, a quella della Payette,
ho notato come la distribuzione delle luci che illuminano
di notte l'Italia non è omogenea... Facci-fateci caso:
una concentrazione massima nella pianura nordica, un po' più
diradate sulle coste ma ben visibili e invece al centro
lungo la linea appenninica fino al sud... buio!
Sardegna compresa!
Ho pensato: sembra il buio di uno spopolamento...
Vado pure io per associazioni e quindi la mente, alla
parola 'spopolamento', ha tirato fuori dai suoi cassetti
della memoria (che è una fortuna quando non si inceppano
da non aprirsi neanche a martellate, che poi la fortuna
non c'entra come al solito ma c'entra invece che ci vuole
costanza nella manutenzione senza la quale qui,
per rimanere in tema, lo sapete tutti che fine fanno
le bici!), ha tirato fuori, dicevo, questa pagina letta
comunque non molti giorni fa:

https://www.internazionale.it/reportage/valentina-pigmei/2020/01/02/franco-arminio

E poi penso alle parole che come ormai un tormentone
giustificano tutto e tutti, "è colpa della crisi",
di cui così nessuno si sente responsabile, come fosse
un mostro che avesse una vita propria venuto da un
altro mondo. Penso ai tagli con cui candidamente viene
millantata la sua possibile sconfitta ma fatti dove non
dovrebbero e non dove bisognerebbe, in realtà finendo
per alimentarlo quel mostro. E mi assale un forte senso
di nausea soprattutto per quelli mai attuati come
quello soprattutto sulla spesa militare, per la quale
si vantano addirittura di averla fatta salire dal
tredicesino all'undicesimo posto mondiale,
("stimata dal Sipri in 27,8 miliardi di dollari.
Viene così sostanzialmente confermata la stima,
comprendente altre voci oltre il bilancio della Difesa,
che la spesa militare italiana ammonta a
25 miliardi di euro annui in aumento.")!

Se poi di fronte alla scoperta che certi trabiccoli che
credevano forse servissero solo a fare foto
paesaggistiche "dall'alto", le foto in realtà le
sparavano... a raffica, con un risultato fotografico
disastroso e di gran carriera ti vengono a dire come
i bambini dopo aver lanciato un sasso contro i vetri
"Non sono stato io!",
allora dinanzi a cotanta finta ingenuità in chi bambino
non è e considera noi probabilmente degli stupidi bambini,
mi sale veramente una gran rabbia!
Perché se è dalla responsabilità verso... il vetro
in questione che si preoccupano di tirarsi fuori,
è veramente deprimente constatare che continuano a
guardare il dito facendo finta di non vederla la luna,
che in questo caso sta nel fatto che rilevante è solo
che le tasche le tengano comunque sempre piene di pietre!
E continuano a farsele riempire.

“Quando perdiamo il diritto di essere differenti,
perdiamo il privilegio di essere liberi”


E vale anche nell'essere diversi da chi mira alla escalation
del potere infliggendo continuamente morte e distruzione.
Basta svuotarsi le tasche. Ma occorre volerlo veramente
altrimenti continueremo a far parte di una farsa,
di un gioco delle parti dove tutti ostentano falsamente
la volontà di difendersi da nemici creati da loro stessi.


Riguardo al tuo ottimismo, prudente, laddove dici:
"Una Natura maiuscola e rigogliosa con una
sorprendente biodiversità floro-faunistica si è ripresa
il suo spazio...",
ti dirò... lo condivido nel caso di altri disastri ma non
se si parla di radiazioni nucleari.
Trovo raccapricciante l'immagine di una natura che
sta rigenerandosi su un suolo radiattivo inutilizzabile
fra l'altro dall'uomo e a resistervi solo pochi animali.
Fatti questa bella letturina...

http://www.greenreport.it/news/rifiuti-e-bonifiche/fukushima-daiichi-la-grossissima-grana-dello-smaltimento-del-solo-radioattivo/


Fra l'altro, non mi consola l'idea di un possibile
futuro di rinascita visto che è nel presente che mi
trovo, vivendo in uno scenario di morte e distruzione
in cui ad angosciarmi più di ogni altra è la sofferenza
dei più indifesi e innocenti: i bambini e gli animali.

https://www.ilsecoloxix.it/animal-house/2020/01/07/news/gli-incendi-australiani-potrebbero-essere-la-chernobyl-del-riscaldamento-globale-1.38296011

“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).

Modificato da - Ibla in data 10/01/2020 06:40:34
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 10/01/2020 : 06:35:01  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 13/01/2020 : 02:07:50  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Niente... Invece del link ho pensato
di postare direttamente le foto di
Samanta Cristoforetti, selezionando
quelle che mi hanno colpita particolarmente.
Ma siccome sto crollando, intanto ve ne lascio
solo due prese... a caso


L'Etna coperto dalla neve.




Sicilia tra le nuvole
 


“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 13/01/2020 : 02:10:02  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 14/01/2020 : 17:59:01  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
...



"Né più mai toccherò le sacre sponde"





Una porzione di territorio in Oman





Un tramonto visto dalla Stazione Spaziale Internazionale

https://www.ilpost.it/wp-content/uploads/2015/06/samantha-cristoforetti-foto-spazio-23.jpg



Uno stretto, tra l'azzurro





Stromboli, Italia





Il ciclone Bansi sopra l'oceano Indiano





nuvole





L'Italia illuminata di notte





Le nuvole e la Terra





L'Italia al tramonto





Un lampo nella notte sull'Europa





La Luna e, in alto, l'atmosfera della Terra illuminata dal Sole





Il delta del fiume Indo in Pakistan





Strisce di nuvole viste dalla Stazione Spaziale Internazionale


“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 14/01/2020 : 20:58:01  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un tramonto visto dalla Stazione Spaziale Internazionale



“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 19/01/2020 : 01:47:52  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


























“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 19/01/2020 : 01:49:01  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 23/01/2020 : 23:07:46  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando



“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

prudente
Utente Medio



242 Messaggi

Inserito il - 24/01/2020 : 00:31:18  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 26/01/2020 : 22:27:05  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
prudente ha scritto:









Forse sarebbe auspicabile che questo video non
finisca sotto gli occhi dell'Elemosiniere del Papa...!

“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

pixbuster
Amministratore

fondatore



Veneto


12014 Messaggi

Inserito il - 26/01/2020 : 22:59:48  Mostra Profilo Invia a pixbuster un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Com'è bella la Terra !!!



quanto poca aria abbiamo per respirare ! e la stiamo riempiendo di nefandezze !!!!!

Pix su Frisbee Atlas, su pieghevole 20" Kawasaki con kit Bafang centrale e su Cargo muscolare "artigianale"
Torna all'inizio della Pagina

pilotaDD
Utente Master




5421 Messaggi

Inserito il - 26/01/2020 : 23:19:54  Mostra Profilo Invia a pilotaDD un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Pix mi fa venire una voglia... e se Ibla me lo consente per una volta voglio contribuire pure io alla antologia musicale e di immagini di questo suo thread...

con un video che mette insieme due passioni della mia vita, di quando ero teenager e sentivo la radio FM e certe mie cassette audio e di quando, pochi anni dopo, sognavo di diventare sul serio astronauta...

https://www.youtube.com/watch?v=KaOC9danxNo

BH Emotion Xenion Jumper 27.5 del 2017 con Bosch Performance CX e batteria da 500Wh+extender da 200Wh, bipa da...trekking estremo!
ma ancora la vecia BH Emotion City 650 Man del 2010 convertita a MTB sistema Panasonic 26V batteria 10Ah ricellata nel 2018, 7 marce con corona da 41 e pacco pignoni 11-34, ruote da 26" (tutta mia!)
una batteria da 16Ah Flyer come ricambio per le gite più impegnative (la 18Ah Derby del 2012 l'ho regalata)
Kalkhoff Agattu del 2012 con Nexus da 7 marce, batteria 26V 8Ah, per la moglie (ma ogni tanto...)
MTB Btwin con ruote da 26" (era del figlio, ex ottimo accompagnatore in gite per città e campagna ma ormai la usa una volta l'anno...)
pieghevole Faram Alloy con ruote da 20" e cambio 6 marce
biciclette muscolari varie per tutta la famiglia di seconda o terza mano
e mi hanno rubato una Kalkhoff Agattu del 2008 con Panasonic 26V batteria 10Ah,ruote da 28", Nexus 7 sp.(era della moglie, ma ogni tanto ...)
e due E-Sun pieghevoli con ruote da 20" 6V (una per me e una per la moglie)

Torna all'inizio della Pagina

Sergiom2
Utente Senior


Campania


1987 Messaggi

Inserito il - 26/01/2020 : 23:27:29  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ibla ha scritto:






Torna all'inizio della Pagina

pixbuster
Amministratore

fondatore



Veneto


12014 Messaggi

Inserito il - 27/01/2020 : 23:13:15  Mostra Profilo Invia a pixbuster un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
pilotaDD ha scritto:
...
con un video che mette insieme due passioni della mia vita, di quando ero teenager e sentivo la radio FM e certe mie cassette audio e di quando, pochi anni dopo, sognavo di diventare sul serio astronauta...


Bel video e bella musica !

Beh almeno tu puoi volare ! Io avrei voluto entrare in accademia aeronautica (anch'io con il sogno segreto di poter volare fuori dall'atmosfera) ... ma non me lo hanno lasciato fare (mio padre era sottufficiale di carriera e ha fatto di tutto per dissuadermi)

E quando in età matura avrei finalmente potuto (dal punto di vista economico) prendere almeno un brevetto di aviazione leggera ... mi si è vaporizzata la vista e posso solo guidare biciclette (fino a che non se ne accorgono)

però guardo sempre ogni aereo che mi passa sopra la testa

Guarda che lo dico solo per accomunarmi con i tuoi sogni

Pix su Frisbee Atlas, su pieghevole 20" Kawasaki con kit Bafang centrale e su Cargo muscolare "artigianale"
Torna all'inizio della Pagina

pilotaDD
Utente Master




5421 Messaggi

Inserito il - 28/01/2020 : 00:16:51  Mostra Profilo Invia a pilotaDD un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
i sogni sono importanti!

BH Emotion Xenion Jumper 27.5 del 2017 con Bosch Performance CX e batteria da 500Wh+extender da 200Wh, bipa da...trekking estremo!
ma ancora la vecia BH Emotion City 650 Man del 2010 convertita a MTB sistema Panasonic 26V batteria 10Ah ricellata nel 2018, 7 marce con corona da 41 e pacco pignoni 11-34, ruote da 26" (tutta mia!)
una batteria da 16Ah Flyer come ricambio per le gite più impegnative (la 18Ah Derby del 2012 l'ho regalata)
Kalkhoff Agattu del 2012 con Nexus da 7 marce, batteria 26V 8Ah, per la moglie (ma ogni tanto...)
MTB Btwin con ruote da 26" (era del figlio, ex ottimo accompagnatore in gite per città e campagna ma ormai la usa una volta l'anno...)
pieghevole Faram Alloy con ruote da 20" e cambio 6 marce
biciclette muscolari varie per tutta la famiglia di seconda o terza mano
e mi hanno rubato una Kalkhoff Agattu del 2008 con Panasonic 26V batteria 10Ah,ruote da 28", Nexus 7 sp.(era della moglie, ma ogni tanto ...)
e due E-Sun pieghevoli con ruote da 20" 6V (una per me e una per la moglie)

Torna all'inizio della Pagina

Sergiom2
Utente Senior


Campania


1987 Messaggi

Inserito il - 28/01/2020 : 00:32:04  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Il sogno di volare appartiene un po' a tutti, ma è molto difficile che si avveri. Complimenti a pilotaDD che c'è riuscito. Io, ma parlo di almeno 25 anni fa, feci un mini corso per il gommone volante (praticamente un deltaplano a motore). Sono stati momenti bellissimi e a volte li sogno come fosse ieri.
Sono sempre andato in barca, anche oltre il limite delle 3 miglia (sono un fuorilegge nato) e vedere la costa da lontano mi ha sempre dato sensazioni uniche, vedere tutto da lontano, distaccarsi dalla quotidianità. Però volare anche a poche centinaia di metri è tutta un'altra storia.


P.s. Proverò a mettere le ali alla ncm




Modificato da - Sergiom2 in data 28/01/2020 00:40:08
Torna all'inizio della Pagina

pilotaDD
Utente Master




5421 Messaggi

Inserito il - 28/01/2020 : 08:34:49  Mostra Profilo Invia a pilotaDD un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
beh, per fortuna oggi con pochi euro tutti possono sollevarsi di una decina di chilometri.

Quello che si vede della Terra dal cockpit di un aereo non è molto diverso che da un finestrino come passegero, solo hai più visuale.

Il passo successivo sarebbe vedere la Terra dallo Spazio e quella ebrezza finora l'hanno vissuta poche centinaia di astronauti. Forse a breve la potranno vivere a pagamento tutti i plurimilionari.

Musk, quello della Tesla ma che fa pure razzi e capsule per la NASA, addirittura parla di biglietti per Marte e ritorno per "soli" centomila dollari, tra un decennio o due.

Ma prima che si arrivi a prezzi accessibili anche solo per un giretto nella stratosfera, o che la cosa si diffonda tanto da permettermi di andarci per lavoro... per me arriverà la pensione e poi l'oblio... penso.
Ma mai dire mai, sognare si può sempre!

BH Emotion Xenion Jumper 27.5 del 2017 con Bosch Performance CX e batteria da 500Wh+extender da 200Wh, bipa da...trekking estremo!
ma ancora la vecia BH Emotion City 650 Man del 2010 convertita a MTB sistema Panasonic 26V batteria 10Ah ricellata nel 2018, 7 marce con corona da 41 e pacco pignoni 11-34, ruote da 26" (tutta mia!)
una batteria da 16Ah Flyer come ricambio per le gite più impegnative (la 18Ah Derby del 2012 l'ho regalata)
Kalkhoff Agattu del 2012 con Nexus da 7 marce, batteria 26V 8Ah, per la moglie (ma ogni tanto...)
MTB Btwin con ruote da 26" (era del figlio, ex ottimo accompagnatore in gite per città e campagna ma ormai la usa una volta l'anno...)
pieghevole Faram Alloy con ruote da 20" e cambio 6 marce
biciclette muscolari varie per tutta la famiglia di seconda o terza mano
e mi hanno rubato una Kalkhoff Agattu del 2008 con Panasonic 26V batteria 10Ah,ruote da 28", Nexus 7 sp.(era della moglie, ma ogni tanto ...)
e due E-Sun pieghevoli con ruote da 20" 6V (una per me e una per la moglie)

Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 02/02/2020 : 20:59:47  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
pixbuster:
Com'è bella la Terra !!!

quanto poca aria abbiamo per respirare ! e la stiamo riempiendo di nefandezze




"Le parole sono importanti..."

Forse sarebbe auspicabile che il mio
post precedente non "finisse" sotto
gli occhi dell'Elemosiniere del Papa
che per... "consecutio",
a me lo staccherebbe il contatore
della luce!
In realtà la mente era già al buio...
E poi mentre leggevo le tue parole, Pix,
e mi sentivo pervadere dalla
tristezza, m'è venuto da pensare
ancora una volta alle parole di
Michele Apicella, (N. Moretti in Colombella Rossa),
urlate alla giornalista che lo sta intervistando:
"Le parole sono importanti!!".

Nefandezza... Come scelleratezza o
ancora, empietà...

«Perché sono ugualmente in odio a
Dio l'empio e la sua empietà;
l'opera e l'artefice saranno
ugualmente puniti. »
(Libro della Sapienza)


In realtà, per come la vedo io, ci
stiamo punendo da soli perché
la scelleratezza delle nostre
azioni che tali sono anche solo
lasciando fare, stanno ricadendo
su noi stessi con lo stesso effetto
di un boomerang.

Quindi, Pix, hai iniziato esprimendo
con " Com'è bella la terra ",
l'estasi di fronte alla bellezza,
velata però da un forte senso
di nostalgico rimpianto verso quella
che è andata
irreversibilmente perduta.
Questa verità fa scaturire
un altro sentimento in te,
quello della rabbia espressa
infine nella parola
"nefandezze".
E le tue parole tutte, mi hanno
trasmesso un'immediata tristezza.

È vero, le parole sono importanti,
ma al di là della forma,
del rispetto della sintassi,
con cui devono essere espresse
perché anche una virgola nel
posto sbagliato può cambiare
il significato reale di un
pensiero,
ciò che ritengo veramente
importanti nella comunicazione
sono il contenuto e la scelta
delle parole per renderla
comprensibile a tutti, perché
raggiunga il cuore di chi legge
o ascolta.
E per raggiungere il cuore,
occorre parlare col cuore, mentre
in certi ambienti come quello
politico ad esempio, c'è sempre più
la tendenza a parlare con la pancia
e alle pance di chi infatti si
accontenta di un risultato tanto
immediato quanto effimero,
spesso inesistente,
di chi non ascolta
il proprio cuore per capire,
scoprire nelle parole che legge
o ascolta la loro vacuità sia
nella forma che nella sostanza.
"Le parole sono importanti... e",
aggiunge Apicella,
"per alcune ci vuole coraggio".

Come per la parola "idealismo"
che significa non essere
ricattabile, vendibile, barattabile
di fronte a nessuno e per nessuna
cosa, significa che se gli ideali
sono stati parte di noi e abbiamo
creduto fermamente in essi,
anche se sono stati traditi,
non possono essere traditi
da noi stessi e cancellati
dalla nostra anima barattandola
con un piatto di lenticchie o
vendendola al diavolo.
Perché oltre a tradire se stessi
e la propria identità, verrebbe
tradito chi pur di non vendersi
ha sacrificato la propria vita
in nome di quegli ideali.
E sarà stato un sacrificio inutile...



Scritto così... "di gitto", e dal cellulare
dopo aver letto certe
notizie.
Risponderò anche agli altri,
più tardi e meglio dal fisso.
Se non crollerò nel momento
stesso in cui starò elaborando
il mio primo pensiero.
Al tonfo sulla tastiera seguirà
al solito il guaito
delle "ragazze" spaventate e
svegliate di soprassalto!

“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 02/02/2020 : 22:08:30  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).
Torna all'inizio della Pagina

leonardix
Utente Master



Lazio


4778 Messaggi

Inserito il - 02/02/2020 : 23:18:57  Mostra Profilo Invia a leonardix un Messaggio Privato  Rispondi Quotando





www.leonardix.altervista.org - pagina FB
Torna all'inizio della Pagina

pixbuster
Amministratore

fondatore



Veneto


12014 Messaggi

Inserito il - 02/02/2020 : 23:28:30  Mostra Profilo Invia a pixbuster un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ibla hai ragione: ho tanta tristezza per questo nostro Mondo
Dal lontano 1972 (anno in cui fu pubblicato il libro "i limiti dello sviluppo") sappiamo che stiamo modificando l'evoluzione della Terra, ma ancora chi ne parla viene tacciato di disfattismo ed ancora non riusciamo a imboccare una via più rispettosa di questa nostra nave spaziale piccola, lontana da tutto, lanciata in uno spazio di cui non riusciamo ad avere una percezione se non vaga e che è l'unica nostra casa

Alla Terra non importa come modifichiamo la sua superficie e la pennellata di aria tutto intorno: sarebbe la stessa anche se il paesaggio fosse quello altrettanto bello e affascinante, desertico e asettico di Marte
Ma tutta la sua bellezza attuale o futura non avrebbe più occhi che la ammirino e menti che sognano se, scelleratamente, continuassimo in questa opera di autodistruzione


Pix su Frisbee Atlas, su pieghevole 20" Kawasaki con kit Bafang centrale e su Cargo muscolare "artigianale"
Torna all'inizio della Pagina

Ibla
Utente Master



Sicilia


8052 Messaggi

Inserito il - 07/02/2020 : 04:14:57  Mostra Profilo Invia a Ibla un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
pilotaDD:... e se Ibla me lo consente per una volta voglio contribuire pure io alla antologia musicale e di immagini di questo suo thread...


Accomodati pure, Pilota, io non comando nemmeno a casa mia,
figurati in quella d'altri e che di tanto in tanto tu faccia
una capatina quisull'Arca non può che farmi piacere.
Che poi addirittura vi postassi una canzone, beh,
non me l'aspettavo proprio!
Già... bella canzone questa Space Oddity di David Bowie,
e ad ispirarlo, il capolavoro di Kubrick,
2001 " Odissea nello spazio", 
come egli stesso ebbe a dichiarare durante un'intervista.
Molto suggestiva,
e la melanconia mi coglie sempre alle parole finali del
maggiore Tom:

"Sono qui che galleggio attorno al mio barattolo di latta.
Lontano, sopra il mondo.
Il pianeta Terra è blu 
e non c’è niente che io possa fare",

dove quel "blue" sembra volere esprimere non solo un colore
ma anche la tristezza di un uomo impotente sul proprio
destino e su quello del suo Pianeta.
Bene, a questo punto, sarà meglio passare ad altra
musica...che dedico a chi è riuscito, anche se non
tra stelle e pianeti, comunque a volare: 
attorno a questo nostro pianeta chiamato Terra, 
nella sempre nuova scoperta dei luoghi e delle persone
che vi abitano.







Sergiom2:Sono sempre andato in barca



E ti pare poco?! Io adoro il mare e scivolarvi sopra
su una barca è come... volare.
A vela?
Comunque sia, io volo
pure se sto seduta a guardarlo il mare, 
oltre le tre miglia,
oltre l'infinito,
"...là, dove l'uomo non è mai arrivato."

Il crollo ormai è vicino

specie per il tempo perso a riscrivere e reimpostare tutto
dato che il pc è impazzito! 
E vado con una dedica pure per te.
Da un Napoletano quindi un omaggio
al mare e alla tua terra.








Lèon, sono sicura che condividerai la mia scelta
di dedicarne una a... Franco Battiato:


“Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla….ci vuole una certa qualità d’anima, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo che spia: ma anche si pretende la passione per le macchinazioni architettoniche, dove la foga delle forme in volo nasconde fino all’ultimo il colpo di scena della prospettiva bugiarda. Ibla è città che recita a due voci insomma. Talvolta da un podio eloquente, più spesso a fior di labbra, in sordina, come conviene a una terra che indossa il suo barocco col ritegno di una dama antica”. (Gesualdo Bufalino, La Luce e il Lutto)

La vita è come una bicicletta con dieci velocità. La maggior parte di noi ha marce che non userà mai.
Linus, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000


...La tempesta
primaverile scuote d'un latrato
di fedeltà la mia arca, o perduti. (L'Arca di E.Montale).

Modificato da - Ibla in data 07/02/2020 04:24:39
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 84 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Forum Indipendente Biciclette Elettriche, Pieghevoli e Utility © 2000-06 jobike Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,29 secondi. Versione 3.4.06 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Platinum Full - Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.